Archive

Posts Tagged ‘Zelig’

Claudio Bisio e Paola Cortellesi, conferma l’addio per Zelig

E’ la fine per lo show di Zelig? Ad abbandonare “la nave” è proprio lui lo showman Claudio Bisio che da dodici anni conduce il programma di Mediaset, “Non sono stanco del programma – ha dichiarato Bisio in un’esclusiva intervista a ‘La Repubblica’ -. Semmai sono stanco di non poter fare altre cose”. È stato un addio senza lacrime “Ci siamo lasciati col sorriso. E poi ho ancora un anno di contratto in esclusiva con la rete – ha sottolineato l’attore -. Più che un addio è un anno sabbatico, anche se una volta che lasci…”. Tanti i progetti in testa “Mi manca il teatro – ha rivelato Bisio -. Per iniziare farò una cosa stile ‘pochi soldi, poca fama’. Poi vedremo, voglio una casa mia. Ho fatto come i Blues Brothers, ho contattato i miei amici di sempre, Giorgio Terruzzi, Rocco Tanica, Walter Fontana. Stiamo lavorando, ma prima c’è il cinema”, ha aggiunto. Bisio, infatti, prenderà parte ai film “Buongiorno presidente” di Riccardo Milani e “La gente che sta bene”, di Francesco Patierno tratto dal secondo romanzo di Federico Baccomo. “Ho 55 anni, mi sento in forma – ha concluso Bisio -. Ci sarà presto il crollo, ma per ora mi sento artisticamente e fisicamente giusto per dare ancora qualcosa”. E di Zelig che ne sarà? “Con Michelle Hunziker ci siamo inventati lo show all’inizio ed è stato bello. Poi c’è stata Paola Cortellesi e Vanessa Incontrada, una colonna. Chi prenderà il mio posto? No, questo non potete chiedermelo”. Una domanda assai scomoda vista anche la decisione di Paola Cortellesi dopo Bisio di abbandonare, le due colonne portanti dello show abbandonano il timone. “Un arrivederci, non certo un addio” il saluto della Cortellesi:  “Negli ultimi due anni ho lavorato con un gruppo che in poco tempo ho cominciato a considerare un po’ la mia famiglia – ha dichiarato – ma nel nostro mestiere il cambiamento è linfa vitale e al termine di un viaggio lungo 27 puntate (e circa 90 spettacoli) è naturale dedicarsi a nuove esperienze. Tra tutte quelle fatte finora però, quella con “Zelig” è stata per me una delle più emozionanti. L’invito di Claudio ad affiancarlo due anni fa mi ha spiazzata e lusingata. Mi sono tuffata in questa avventura con tanto entusiasmo e una buona dose di incoscienza”. Cosa si inventeranno ora gli autori Gino & Michele e Giancarlo Bozzo? Dopo l’abbandono del capitano Bisio e la sua vice Cortellesi, “La televisione sta cambiando e per “Zelig” è arrivato il tempo delle piccole grandi rivoluzioni – hanno detto commentando l’abbandono dei conduttori – si cambia per crescere. Vedremo insieme, in un futuro molto prossimo, come”.

Emilio Di Iorio

Zelig, Claudio Bisio e Paola Cortellesi lasciano la conduzione del programma

June 7, 2012 Leave a comment

Claudio Bisio e Paola Cortellesi lasciano la conduzione di “Zelig”, il fortunato programma comico di Canale 5.
“Dopo tutti questi anni sento il bisogno di prendere una pausa, ricaricare le pile, studiare, sperimentare (fossi un docente invocherei il diritto all’anno sabbatico). Avrei voglia di potermi concentrare un po’ più sul cinema – spiega Bisio in una nota -. Mi manca il teatro, il luogo in cui sono (artisticamente) nato e che negli ultimi anni ho potuto frequentare poco. Vorrei tornare a fare il comico, come ho fatto per anni in un locale milanese chiamato Zelig da cui è nato tutto, anche la voglia di portare il cabaret in televisione”.
“Sono appena trascorsi quindici anni, non ricordo tutte le date, i numeri, le edizioni. Ricordo solo che quest’anno (all’inizio dell’edizione 2012) abbiamo festeggiato la centesima puntata in prima serata. Faccio l’attore da circa trent’anni, quindi Zelig è, in termini numerici, metà della mia vita professionale – prosegue -, in termini artistici è molto di più. Con Zelig ho imparato un mestiere nuovo e insieme a Gino, Michele e Giancarlo forse lo abbiamo addirittura inventato: è un bell’ibrido a cui sta stretta la definizione di conduttore, come quella di spalla e pure quella di showman, ma è tutte queste cose insieme più qualcos’altro”.
“Negli ultimi due anni ho lavorato con un gruppo che in poco tempo ho cominciato a considerare un po’ la mia famiglia. Ma nel nostro mestiere il cambiamento è linfa vitale e al termine di un viaggio lungo 27 puntate è naturale dedicarsi a nuove esperienze”, afferma la Cortellesi, che prosegue: “Tra tutte quelle fatte finora quella con Zelig è stata per me una delle più emozionanti. L’invito di Claudio ad affiancarlo per l’edizione 2011, due anni fa, mi ha spiazzata e lusingata. Mi sono tuffata in questa avventura con tanto entusiasmo e una buona dose di incoscienza. Non avevo il cabaret nel mio percorso teatrale, nè la conduzione in quello televisivo. Ma il bello di Zelig è che non rispetta questi schemi. Perche’ c’è tutto: ci sono i comici, diversi tra loro per stile e argomenti ma tutti accomunati da un immenso talento”.

Fonte: Italpress