Archive

Posts Tagged ‘Teatro Goldoni’

“Cronaca di un amore rubato”, spettacolo di Federica Di Martino al Teatro Goldoni di Firenze

November 11, 2014 Leave a comment

federica-di-martino-389x580

In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” arriva sul palco del Teatro Goldoni Cronaca di un amore rubato, vibrante monologo civile che Federica Di Martino ha tratto da un racconto di Dacia Maraini, Cronaca di una violenza di gruppo, presente nella raccolta L’Amore Rubato. In scena c’è una donna sola, una “anima morta” che racconta le ferite sul corpo e nella mente riportate dopo uno stupro di gruppo. Stupro mai condannato: i colpevoli sono stati tutti assolti, malgrado i testimoni, malgrado lei abbia trovato il coraggio di denunciare i suoi aguzzini. La trama la vorremmo inventata, irreale, mai accaduta e invece i fatti ci rammentano la sua schiacciante verità e autenticità. La storia Quattro liceali hanno sequestrato una ragazzina di tredici anni dai capelli rossi e hanno abusato di lei, per ore, lasciandola stordita e sanguinante. Sulla strada provinciale la soccorre un prete che passava di lì per caso in automobile e che la porterà al pronto soccorso. Si presentano in proscenio i balordi autori dello stupro. Sono al commissariato, anche loro vittime inconsapevoli e amorfe di una società tribale, perversa, che li protegge. Note di regia “Dacia Maraini ci racconta la Cronaca di una violenza di gruppo facendo parlare tutti i protagonisti. […] Ma la bambina no… la bambina vive nella storia solo attraverso le parole degli altri. Questo mi ha colpito e mi ha spinto a desiderare di mettere in scena il racconto. Che vita può avere una ragazzina dopo aver subito uno stupro a 13 anni? Forse nessuna. Forse la sua anima si ferma in quel momento e in quel momento muore per sempre. […] Una ragazzina che ha perso quel giorno il suo posto nel mondo …
un mondo fatto di “persone per bene”, un mondo dove i colpevoli hanno voce. 
Dove i colpevoli possono vivere, liberi.” Federica Di Martino

Federica Di Martino
di  Dacia Maraini
uno spettacolo di e con  Federica Di Martino

Giovedì 20 novembre, ore 18.00 – Teatro Goldoni

Federica Di Martino e la scrittrice Dacia Maraini incontrano il pubblico alla presenza di Cristina Giachi. Ingresso libero

Info: www.teatrodellapergola.com

“Salvate Violetta!”, rappresentazione al Teatro Goldoni di Firenze

November 23, 2011 Leave a comment

Salvate Violetta!
per raccontare La Traviata di Giuseppe Verdi
progetto Musica Sì
Augusta Gori e Agnese Bizzarri
Teatro Goldoni

Il progetto Musica Sì, finanziato dalla Fondazione Carlo Marchi, in collaborazione con l’Associazione Culturale NarrArti e Maggio Formazione, promuove il teatro e la musica come strumenti educativi. La musica viene intesa come strumento per sviluppare le capacità cognitivo/relazionali attraverso l’apprendimento della sua storia, dei suoi autori e dell’ascolto. La partecipazione attiva a molteplici laboratori teatrali contribuiranno ad affinare e sviluppare la sensibilità dei bambini alla musica, al racconto e al disegno. Dopo la prima fase didattica e formativa, che per quest’anno scolastico si svolge nel Comune di Bagno a Ripoli, il percorso si conclude con la messa in scena dello spettacolo teatrale Salvate Violetta! di Marco Zannoni che avvicinerà i piccoli spettatori all’opera lirica La Traviata di Giuseppe Verdi. Il testo di Marco Zannoni, Salvate Violetta! si avvicina all’Opera La Traviata, grazie ad un congegno scenico.
Si crea un personaggio, un vero e proprio volano di raccordo con i bambini: Violetta, la domestica di Giuseppe Verdi. Violetta semplifica e concretizza tutto ciò che nell’Opera appare astratto.
1852. Verdi chiuso nel suo studio, crea le arie di quella che sarà, La Traviata. Il librettista Francesco Maria Piave a casa Verdi. I tre cantanti, la Soprano, il Tenore ed il Baritono, provano nello studio del Maestro. Verdi stesso li accompagna al pianoforte. Violetta ascolta le arie ed origlia le animate conversazioni tra il Maestro e gli interpreti. Si farà così una sua propria immagine dell’altra Violetta. Violetta Valery, quella sventurata, le è entrata nel cuore. Il suo disperato amore per Alfredo! Anche ammalata!? E si accalora e si rivolge al pubblico. Riassume, mette al corrente e racconta i nuovi sviluppi della storia mentre denuncia gli innumerevoli mali delle ingiustizie sociali. Ma ormai tutto è perduto! Il dramma si consuma sulle pagine scritte.
finanziato da: Fondazione Carlo Marchi
collaborazione con: Maggio Formazione
realizzazione: NarrArti
Augusta Gori
progetto: Marco Zannoni
testo: Aurelio Scotto
musica: Beibei Li, Leonardo Sgroi
cantanti: Augusta Gori, Marco Zannoni
attori: Barbara Maranini
assistente alla regia: Augusta Gori
età: 8-14 anni
sede: Teatro Goldoni
data e orario: 2/ 3 febbraio 2012 ore 10:00 e ore 20:30; 4 febbraio 2012 ore 16.30
durata: 60’

“La bottega del barbiere”, rappresentazione al Teatro Goldoni di Firenze

November 21, 2011 Leave a comment

La bottega del barbiere
TEATRO DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO
Teatro Goldoni
Una bottega: una strana, suggestiva bottega di barbiere. Una bottega come se ne trovano nel centro storico della città, un barbiere, Figaro, chiacchierone, imbroglione e stravagante. Bizzarre trasformazioni e inganni per una fiaba in cui un vecchio tutore, astuto e deciso a tutto pur di non perdere la sua bella e soprattutto la dote di lei, verrà travolto dall’energia dell’amore del conte d’Almaviva e dall’astuzia di Figaro. “La più bella opera buffa che esista”, la definì Giuseppe Verdi, che deve la sua notorietà agli strepitosi numeri divenuti tutti celeberrimi, spumeggianti e ricchi di virtuosismi.
E un ritmo teatrale travolgente, affidato a caratteri, trovate, suggestioni che mai si fermano, un intrigante intreccio drammaturgico che sarà sviluppato anche attraverso l’utilizzo di attori che illustreranno e racconteranno attraverso accelerazioni narrative alcuni momenti salienti della vicenda: la messa in scena dei fondamentali momenti dell’opera, cantati da professionisti, sarà infatti supportata da scene narrate e recitate che coinvolgano il pubblico nella rappresentazione. In un clima di intrigo borghese (lui ama lei, promessa a un altro) i personaggi sono caratterizzati come vere e proprie figure della commedia dell’arte, o meglio come meccanismi di un orologio comico che sta sempre per esplodere e inseriscono nello spettacolo, alla maniera del “teatro all’improvviso”, il guizzo, la trovata repentina e funambolica, l’ironia e la crudeltà, le allusioni, la schiettezza e la magia che acuiscono i nostri sensi e li rendono attenti e disponibili a partecipare alla messa in scena di un Opera Lirica, all’ascolto della prodigiosa musica di Rossini.
realizzazione: compagnia VENTI LUCENTI
progetto: Daniele Bacci
regia e scrittura scenica: Manu Lalli
direzione: Claudia Gori
cantanti/attori: Giorgio Gatti, Alvaro Lozano, Michele Monasta,
Niccolò Franchi, Cecilia Russo, Francesco Boni
età: 4-14 anni
data e orario: Venerdì 18 Novembre 2011 ore 10.00 e ore 21.00 – Sabato 19 Novembre 2011 ore 21.00 – Domenica 20 Novembre 2011ore 16.30 – Martedì 22 Novembre 2011 ore 10.00 – Mercoledì 23 Novembre 2011 ore 10.00
durata: 60’

Categories: Teatro Eventi Tags: ,