Archive

Posts Tagged ‘Pescara’

“Silentium Aurum Est”, personale di Mario Vespasiani presso Alviani ArtSpace – Aurum di Pescara

May 17, 2014 Leave a comment

silentium aurum

SILENTIUM AURUM EST
Personale di Mario Vespasiani
a cura di Lucia Zappacosta
“Per giungere a gustare il tutto, non cercare il gusto in niente.
Per giungere al possesso del tutto, non voler possedere niente.
Per giungere ad essere tutto, non voler essere niente.
Per giungere alla conoscenza del tutto, non cercare di sapere qualche cosa in niente.
Per giungere a ciò che non sai, devi passare per dove non sai.
Per giungere a ciò che non sei, devi passare per dove ora non sei. ”
San Giovanni della Croce
Vespasiani rinnova la percezione del viaggio mistico attraverso la ricerca di strumenti di lettura e di interpretazione dell’esistenza personale e universale, nel raccoglimento silenzioso della propria intimità.
Mappe, bagagli e personaggi sono parte di un viaggio per riformulare la storia, censire i luoghi dello spirito e metter da parte la conoscenza necessaria ad attraversare il luogo fisico verso un altrove metafisico.
Questa mostra è, dunque, una metafora della vita umana, in cui l’illuminazione si trova in un cortocircuito di equilibrio, trasformazione e movimento: ci invita a guardare dentro di noi alla ricerca dell’anima, parte essenziale di ogni essere umano.
—————————————————————————
SILENTIUM AURUM EST
Personale di Mario Vespasiani
a cura di Lucia Zappacosta
INAUGURAZIONE MOSTRA DOMENICA 18 MAGGIO 2014
dalle 18 alle 21.30
FINO al 29 GIUGNO
Dal Martedì alla Domenica dalle 15,30 alle 19,30 | lunedì chiuso
Alviani ArtSpace | Aurum | Pescara
INGRESSO GRATUITO
Alviani ArtSpace
Largo Gardone Riviera, 65129 Pescara
65129 Pescara
Telefono 320 023 1937
Sito Web http://www.alviani-artspace.net
ricevo e pubblico:
amalia di Lanno

manifesto70x100-half

Abruzzo, acqua contaminata nella Val Pescara

March 27, 2014 Leave a comment

acqua-contaminata-abruzzo-val-di-pescara

La discarica dei veleni di Pescara “Acqua contaminata distribuita a 700mila persone, anche scuole”
Relazione choc dell’Istituto Superiore di sanità sulla Bussi. Va agli atti del processo di Chieti dove sono sotto inchiesta i vertici di Montedison.
Una bomba ecologica che per decenni ha inquinato, letteralmente avvelenato i pozzi, di circa 700 mila persone, quelle che abitano nella Val Pescara. In pratica mezzo Abruzzo, almeno fino al 2007 quando sono stati chiusi i pozzi, ha bevuto acqua contaminata senza saperlo e senza sapere gli effetti sulla salute.
Il sigillo arriva dalla relazione dell’Istituto Superiore di Sanità, chiesta dall’Avvocatura dello Stato per il processo in Corte d’Assise che si sta svolgendo a Chieti: per l’accusa quindi la mega discarica di veleni tossici industriali del sito Montedison di Bussi sul Tirino ha rilasciato nelle falde e negli acquedotti dell’acqua captata per la popolazione tonnellate di metalli pesanti, frutto delle 250mila tonnellate di rifiuti sotterrati nell’area contigua al fiume Pescara.
Oltre 20 indagati alla sbarra a Chieti per reati quali: avvelenamento delle acque; disastro doloso; commercio di sostanze contraffatte e adulterate; delitti colposi contro la salute pubblica; truffa. Tra gli indagati i vertici di Montedison, mentre quelli della Solvey sono indagati nella seconda tranche delle indagini per la mancata messa in sicurezza delle discariche. Parlano di analisi choc, di risultati sconvolgenti, ma quella di Bussi è una vicenda che si allontana nel tempo: fu grazie alle denunce degli ambientalisti e al lavoro del Corpo Forestale se già dal 2007 i pozzi avvelenati di S.Angelo furono chiusi. «L’acqua contaminata è stata distribuita in un vasto territorio e a circa 700 mila persone senza controllo e persino a ospedali e scuole», scrive la relazione dell’Istituto Superiore di sanità.
«La qualità dell’acqua è stata indiscutibilmente significativamente e persistentemente compromessa», prosegue la Relazione dell’ISS. Il guasto «per effetto dello svolgersi di attività industriali di straordinario impatto ambientale in aree ad alto rischio per la falda acquifera e per le azioni incontrollate di sversamento».
Ma l’Iss punta il dito con particolare severità sulla «mancanza di qualsiasi informazione relativa alla contaminazione delle acque con una molteplicità di sostanze pericolose e tossiche, solo una parte delle quali potrà essere tardivamente e discontinuamente oggetto di rilevazione nelle acque, ha pregiudicato la possibilità di effettuare nel tempo trattamenti adeguati alla rimozione delle stesse sostanze dalle acque”. Così si legge nella relazione di 70 pagine scritta dai consulenti tecnici dell’Avvocatura dello Stato Pietro Comba, Ivano Iavarone, Mirko Baghino e Enrico Veschetti.
«Del significativo rischio in essere non è stata data comunicazione ai consumatori che pertanto non sono stati in condizioni di conoscere la situazione ed effettuare scelte consapevoli», si legge tra le conclusioni.
Ci sono quindi «incontrovertibili elementi oggettivi coerenti e convergenti nel configurare un pericolo significativo e continuato per la salute della popolazione esposta agli inquinanti attraverso il consumo e l’utilizzo delle acque», chiude l’Istituto Superiore della Sanità. «Ora c’è l’avallo scientifico delle cose che noi diciamo da anni: serve d’urgenza una indagine epidemiologica sugli effetti dell’acqua contaminata sulla salute’, conclude il presidente di Wwf Abruzzo Luciano Di Tizio.

Fonte: La Stampa

Categories: Warning Tags: ,

“Dalla visione all’immagine”, incontro con Paolo Dell’Elce al Museo Vittoria Colonna di Pescara

May 14, 2013 Leave a comment

dalla visione all'immagine

Dalla visione all’immagine, incontro con Paolo Dell’Elce a Pescara
Conversazione sulla fotografia
il critico d’arte Antonio Zimarino intervista Paolo Dell’Elce
Videoproiezioni – lettura portfolio
Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara
a cura di Raffaella Cascella
Sabato 18 maggio 2013
Museo D’Arte Moderna Vittoria Colonna
VIa Gramsci, 1 Pescara
dalle 21 alle 24
ingresso libero

Premio Aurum, prima edizione della manifestazione per il cinema e la scrittura a Pescara

August 16, 2012 Leave a comment

PREMIO AURUM 
Personaggi e luoghi dell’Abruzzo intero, senza spezzamenti, semplice e diritto, entra nell’anima e vi resta nel Cinema e nelle Arti sorelle 
Direttore artistico : Arianna Di Tomasso
L’AURUM e l’Associazione culturale San Benedetto promuovono
“SETTIMO SENSO – Festival del cinema dell’AURUM” e Premio AURUM
29 / 30/ 31 agosto- 2 settembre 2012 nell’ambito della Terza edizione del d’Annunzio Festival 2012
La location sarà : AURUM, Piazzale Michelucci
Con il patrocinio del Comune di Pescara, Assessorato alla Cultura, Fondazione Pescarabruzzo, Associazione Culturale San Benedetto, Provincia di Pescara, Regione Abruzzo e dei Comuni di Scafa e San Valentino in A.C.
PREMIO AURUM
Personaggi e luoghi dell’Abruzzo intero, senza spezzamenti, semplice e diritto, entra nell’anima e vi resta nel Cinema e nelle Arti sorelle.
Il PREMIO AURUM nasce con l’intento di attribuire rilevanza all’ AURUM come struttura culturale e all’appeal dell’AURUM come brand commerciale.
E’ un’idea innovativa mai messa in atto e consiste nella creazione di un Premio culturale che esplorerà tutte le arti con particolare attenzione alla letteratura ed alla cinematografia.
Avrà come tema la premiazione di lungometraggi nazionali ed internazionali girati in Abruzzo o che abbiano collegamenti e richiami alla Regione ed ai suoi illustri rappresentanti.
Alla prima edizione del Premio AURUM verrà interamente dedicata la serata del 29 agosto 2012 presso L’AURUM, Piazzale Michelucci, con la proiezione del lungometraggio “La figlia di Iorio” tratto dall’omonima opera di d’Annunzio, del regista abruzzese Mario Di Iorio. La Figlia di Iorio è stata portata sullo schermo, all’epoca del muto, due volte. Recentemente, in occasione del centenario, il Comune di Pescara e Il Vittoriale hanno sostenuto la produzione della versione cinematografica della tragedia. L’ha diretta e prodotta il regista Mario A. Di Iorio, girandola in digitale. Elena De Ritis è Mila di Codra; Corrado Proia è Aligi.
Nel corso della serata particolare rilievo avrà “Il Racconto dell’Aurum” attraverso il contributo storico narrativo di illustri esponenti della cultura e della storia e con il supporto di fonti storiche tra cui materiale fotografico originale d’epoca e la corrispondenza inedita tra Gabriele d’Annunzio e la Famiglia Pomilio, precedenti proprietari dell’AURUM.
Il Premio consisterà nel conferimento di una bottiglia in unico esemplare di grande valore artistico prodotta espressamente per l’occasione ed offerta dalla SACA di Castelli (TE) in pregiata ceramica ad opera di un Maestro ceramista.
L’evento vedrà anche la prima edizione del Premio Aurum per la fotografia “L’Abruzzo dietro le quinte” ideato e diretto da Silvia Mazzotta: backstages cinematografici e teatrali ma non solo. Ciò che accade nella costruzione di un progetto culturale, di una manifestazione, di un’espressione artistica, di un evento. Tutto ciò che è aggregazione, lavoro e ricerca del valore artistico.
La Società ILLVA di Saronno, distributrice del prodotto AURUM ha concesso ad Arianna Di Tomasso il beneplacito ad usare il marchio per identificare il Premio Aurum e si occuperà di tutta la pubblicità a livello mondiale.
Nell’ambito della serata verrà presentata in anteprima mondiale la nuova confezione del liquore che ha impressa l’immagine di Gabriele d’Annunzio e che verrà distribuita in occasione del 150° della nascita del Vate.
Inoltre saranno presenti barman appositamente mandati in loco dalla Famiglia ILLVA che prepareranno per tutti gli ospiti cocktails esclusivi a base di Aurum.
L’ingresso è gratuito
PROGRAMMA DEL 29 agosto 2012
19.00 Cocktail di benvenuto preparato dai barman dell’ILLVA di Saronno a base di AURUM
1. ore 20.30 Presentazione del Premio Aurum , dei partecipanti e dell’opera e presentazione in anteprima mondiale della nuova confezione del liquore Aurum espressamente ideata per il 150° dalla nascita di Gabriele d’Annunzio dalla Società Illva di Saronno.
Presentazione con contributo fotografico di due ricette esclusive  rivisitate da Angelica Bianco a base di liquore Aurum e olio Xoro Xolio prodotto da Angelica Bianco con pepite d’oro alimentare 23 kt.
2. “Il racconto dell’Aurum” con proiezione di filmati e diapositive e lettura della corrispondenza inedita tra G.d’Annunzio e Pomilio.
3. Proiezione del film “ La figlia di Iorio” del regista MARIO DI IORIO Conferimento riconoscimento consistente in una bottiglia di Aurum pezzo unico realizzata dai maestri ceramisti della ditta SACA di Castelli (TE)
4. Esibizione musicale a cura della Pianista Prof.ssa Angela Giancristofaro in PIANO SOUNDTRACKS Concerto di musiche da film, una selezione di brani per pianoforte solo, delle colonne sonore più rappresentative del cinema italiano ed internazionale con la proiezione dei rispettivi trailers cinematografici.
5. Premiazione vincitore Premio Aurum per la fotografia “L’Abruzzo dietro le quinte” ideato e curato da Silvia Mazzotta. La premiazione consisterà nell’esposizione presso l’Aurum dell’intero progetto fotografico del vincitore e in una bottiglia pezzo unico appositamente creata da un Maestro ceramista della ditta SACA ceramiche dei Castelli (TE)
6. Saluti finali
PARTECIPANTI
Giordano Bruno Guerri Famiglia Illva
Mario Di Iorio
Licio Di Biase
Adelchi De Collibus
Nicola Mattoscio Tutti i protagonisti del Film
Gabriele Pomilio
Americo Carissimo

“SETTIMO SENSO”, festival del cinema dell’Aurum di Pescara

August 16, 2012 Leave a comment


SETTIMO SENSO
festival del cinema dell’Aurum
3° edizione del d’Annunzio Festival 2012
Per raggiungere una dimensione extrasensoriale capace di tradurre in cinema il senso di meraviglia.
Direttore artistico : Arianna Di Tomasso
L’ AURUM e l’Associazione culturale San Benedetto promuovono “SETTIMO SENSO – Festival del cinema dell’AURUM”
30 /31 agosto e 2 settembre 2012
Rassegna di video di esordienti e d’autore.
La location sarà : AURUM, Piazzale Michelucci
Con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, Comune di Pescara, Associazione Culturale San Benedetto , Fondazione Pescarabruzzo, Provincia ,Regione Abruzzo e dei Comuni di Scafa e San Valentino in A.C.
Concorso di corti cinematografici d’autore e di registi esordienti con selezione e premiazione con premi in danaro:
euro 500 Primo classificato film d’Autore
euro 300 primo classificato Film Esordiente
euro 200 secondo classificato film Esordiente
Premio Speciale Settimo Senso
Premio Speciale gentilmente offerto dalla Rofilmlab , Scuola Nazionale di Cinema , consistente
in un workshop Operatore di ripresa avanzato del valore di euro 500 da destinare ad un Esordiente
particolarmente talentuoso.
Il tema scelto è: “d’Annunzio allo specchio: vizi e virtù del Vate”
“Libera interpretazione della vita, delle opere, delle gesta e dei luoghi di Gabriele d’Annunzio.”
E’ inoltre previsto un TEMA LIBERO
Il bando di concorso e la scheda di partecipazione si trovano sul sito ufficiale dell’Aurum e sul profilo facebook Aurum (pagina ufficiale) , sul profilo facebook Settimo Senso
e sul sito ufficiale Associazione culturale San Benedetto.
Verrà realizzato uno spot pubblicitario prodotto dalla F di Frame di Francesca Ferretti che verrà distribuito su tutto il circuito televisivo e digitale.
L’intero evento sarà ripreso in diretta streaming da Abruzzo live e da F di Frame e potrà essere visibile su tutte le piattaforme digitali. Avrà l’attenzione della stampa e delle televisioni
L’ingresso è libero. Sarà un’occasione per ritrovarsi all’insegna della cultura e del divertimento in una cornice suggestiva che ospiterà mille persone, con l’auspicio di raggiungere una dimensione extrasensoriale capace di tradurre in cinema il senso di meraviglia.
Giuria degli Esperti:
– Claudio Angelozzi, produttore cinematografico.
– Giovanna Di Lello, regista, Direttore artistico presso Festival letterario ‘Il Dio di mio padre’ dedicato a
John Fante, giornalista dell’Espresso e del Centro.
– Simone D’Alessandro, responsabile advertising e copywriter senior presso CARSA S.p.a.
– Domenico Galasso, regista, attore , Direttore Piccolo Teatro Orazio Costa di Lanciano.
– Fabrizio Masciangioli, giornalista di Rai Tre, conduttore televisivo e radiofonico
E’ prevista inoltre la presenza di una Giuria Popolare che affiancherà quella degli esperti nella valutazione delle opere in concorso.
Condurranno l’evento Lisa De Leonardis e Andrea di Bella.
30 AGOSTO
1. ORE 17.00 STAGE GRATUITO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE AD OPERA DI Fabrizio Aloisi e della Scuola EstroDestro
2. ORE18.00 SEMINARIO IL CINEMA E LE ARTI VISIVE di GIOVANBATTISTA BENEDICENTI. Biopic: biografie di artisti
3. ORE 19.00 VERNISSAGE MOSTRA di Claudio Di Carlo ” Oh my dog” con la partecipazione dell’attrice e performer Angelique Cavallari e del musicista Andrea Moscianese, musiche originali di Diego Conti ,Sala Flaiano. In collaborazione con Takeawaygallery Roma. A cura di Carlotta Monteverde. Buffet offerto dal ristorante Sapori d’Abruzzo, vini offerti dalle Cantine Marramiero e Pasetti e birra artigianale offerta dal Birrificio Leardi
4. ORE 21.OO APERTURA DELL’EVENTO con il contributo della band musicale DIESIS IN CONDOTTA con la partecipazione delle attrici Antonella De Collibus e Rossella Micolitti
5. SALUTI E PRESENTAZIONE.
6. ORE 21,30 PROIEZIONE DEI PRIMI TRE CORTOMETRAGGI ammessi alla SELEZIONE FINALE dalla GIURIA DEGLI ESPERTI
7. CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
8. ORE 22.00 PERFORMANCE del gruppo teatrale “I CASI CLINICI”
9. CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
ORE 22.40 PROIEZIONE DEGLI ULTIMI 3 CORTI IN SELEZIONE
10. ORE 23.10 CONTRIBUTO MUSICALE
11. ESIBIZIONI IN VARI MOMENTI DELLA SERATA DELLA Scuola di Improvvisazione teatrale ESTRODESTRO.
12. SALUTI
31 AGOSTO
1. ORE 17.00 STAGE GRATUITO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE AD OPERA DI Fabrizio Aloisi e della Scuola EstroDestro
2. ORE 18.00 SEMINARIO IL CINEMA E LE ARTI VISIVE di GIOVANBATTISTA BENEDICENTI. Il cinema delle avanguardie.
ORE 21.00 APERTURA SERATA con l’esibizione canora dei DIESIS IN CONDOTTA e la partecipazione delle attrici Antonella De Collibus e Rossella Micolitti
ORE 21.15 PROIEZIONE dei primi tre cortometraggi ammessi alla selezione finale
3. ORE 22.00 CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
4. ORE 22.10 PERFORMANCE CREATIVA DI SAND ART dell’artista ERIKA ABELARDO, in arte EKA .
5. PERFORMANCE DI GIOCOLERIA, MUSICA E VERSI di FRANCESCO BELLEZZA , studente del Liceo Ginnasio G.d’Annunzio di Pescara
6. 23.00 CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
7. 23.10 PROIEZIONE DEGLI ULTIMI 3 CORTI IN SELEZIONE
8. CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
9. ESIBIZIONI IN VARI MOMENTI DELLA SERATA DELLA SCUOLA DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE ESTRODESTRO. UNO SPETTACOLO TOTALMENTE IMPROVVISATO, ESTRO E DESTREZZA AL SERVIZIO DELLO SPETTATORE
10. SALUTI
2 SETTEMBRE
1. Ore 17.00 STAGE GRATUITO DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE AD OPERA DI Fabrizio Aloisi e della Scuola ESTRODESTRO
2. ORE 18.00 SEMINARIO IL CINEMA E LE ARTI VISIVE di GIOVANBATTISTA BENEDICENTI . Visioni dinamiche: dal film d’artista alla video arte.
3. ORE 21.00 APERTURA SERATA FINALE con l’esibizione canora dei DIESIS IN CONDOTTA e con la partecipazione delle attrici Antonella De Collibus e Rossella Micolitti
4. ESIBIZIONE ARTISTICA delle Allieve della Società di ginnastica ritmica CAMPIONE D’ITALIA “ARMONIA D’ABRUZZO “ in uno spettacolo suggestivo che vede la compenetrazione di danza , poesia e pittura dal titolo “LE MANI” con la partecipazione di ANDREA DI BELLA che reciterà versi di Gabriele d’Annunzio e della pittrice ANGELA D’ERCOLE che dipingerà un quadro ispirata dal movimento sinuoso dei corpi delle ginnaste. Quest’opera costituirà il premio della GIURIA POPOLARE al vincitore. Durante la performance ci sarà l’esibizione canora di ASSUNTA MENNA
5. ORE 22.30 PREMIAZIONE DEI VINCITORI :
-PREMIO DELLA GIURIA DEGLI ESPERTI di 500 euro al PRIMO classificato della categoria AUTORE
-PREMIO DELLA GIURIA DEGLI ESPERTI di 300 euro al PRIMO classificato della categoria ESORDIENTE
-PREMIO DELLA GIURIA DEGLI ESPERTI di 200 euro al SECONDO classificato della categoria ESORDIENTE
-PREMIO SETTIMO SENSO
-PREMIO GIURIA POPOLARE
-PREMIO ROFILM SCUOLA NAZIONALE DI CINEMA ad un esordiente particolarmente talentuoso consistente in un WORKSHOP DI OPERATORE DI RIPRESA AVANZATO del valore economico di 500 euro.
ORE 23.30 CONTRIBUTO MUSICALE DIESIS IN CONDOTTA
ESIBIZIONI IN VARI MOMENTI DELLA SERATA DELLA COMPAGNIA TEATRALE DI IMPROVVISATTORI ESTRODESTRO.
5. SALUTI FINALI E CONCLUSIONE DELL’EVENTO.
Condurranno l’evento LISA DE LEONARDIS e ANDREA DI BELLA
E’ prevista la presenza di ospiti illustri.
GIURIA DEGLI ESPERTI
CLAUDIO ANGELOZZI produttore cinematografico
GIOVANNA DI LELLO regista , giornalista e D.A. del Festival letterario “Il Dio di mio padre “ dedicato a John Fante
SIMONE D’ALESSANDRO responsabile advertising e copywriter senior della CARSA Comunicazione Integrata
FABRIZIO MASCIANGIOLI giornalista RAI 3 , conduttore televisivo e radiofonico
DOMENICO GALASSO regista e attore. Direttore del Piccolo Teatro Orazio Costa
PARTECIPANTI
CLAUDIO DI CARLO artista
ANGELIQUE CAVALLARI Attrice, Performer.
ANDREA MOSCIANESE Musicista, compositore
ERIKA ABELARDO in arte EKA, sand artist, fire artist, visual designer
DIESIS IN CONDOTTA band musicale composta da : BARBARA POZZOLI voce, FRANCESCO RIGON chitarra ,FABRIZIO SANTAMAITA batteria, MASSIMO DE CESARE chitarra, GIUSEPPE RENZETTI basso, ALESSANDRO DI FABIO tastiera.
ANTONELLA DE COLLIBUS attrice
ROSSELLA MICOLITTI attrice
I CASI CLINICI: SIMONE DI SABATINO, LUCA BREDA LUCA CIARCIAGLINI , Attori e doppiatori
ARMONIA D’ABRUZZO, societa’ italiana di ginnastica ritmica campione d’italia
ASSUNTA MENNA cantante
FABRIZIO ALOISI, attore
ESTRODESTRO SCUOLA DI IMPROVVISAZIONE TEATRALE
ANDREA DI BELLA attore e doppiatore
LISA DE LEONARDIS Giornalista, attrice
GIOVANNI BENEDICENTI –DOCENTE DI STORIA DELL’Arte presso il Liceo Classico G.d’Annunzio. Critico d’arte. Critico cinematografico
ANGELA D’ERCOLE , pittrice nasce a Pollutri (Chieti) in Abruzzo. Lo stile dei suoi quadri sposa l’espressionismo astratto ,utilizzando diversi materiali quali l’olio,l’acrilico ed in particolar modo l’uso degli smalti a colata rivisitando in modo originale il driping tipico di Jackson Pollock .
FRANCESCO BELLEZZA studente del Liceo Ginnasio G.d’Annunzio. Performer, poeta e giocoliere.
COLLABORATORI
SILVIA MAZZOTTA fotografa e architetto .D.A. Premio per la Fotografia “L’Abruzzo dietro le quinte”
LUCA DI FRANCESCANTONIO graphic designer ideatore del logo di Settimo Senso e Premio Aurum

D’Annunzio International Art Festival, eventi e manifestazioni dell’estate pescarese 2012

July 1, 2012 Leave a comment

CITTÀ DI PESCARA PROGRAMMA 2012
direzione
Giordano Bruno Guerri
Assessorato alla cultura
PRESENTAZIONE
Sono orgoglioso, quale Sindaco della Città di Pescara, di dare il benvenuto a tutti coloro che godranno dell’ Estate Pescarese 2012.
Anche quest’anno, attraverso il “D’Annunzio Festival”, la nostra Città offrirà la possibilità di scoprire eventi e manifestazioni che doneranno numerosi e deliziosi stimoli all’approfondimento delle varie forme ed espressioni di arte, cultura e bellezza, rivelando, così, la sua vocazione di invitante “fabbrica di idee”.
Al Festival dannunziano farà da cornice, come nelle passate edizioni, il cartellone di “Pescara Tener-a-Mente” frutto della brillante immaginazione di Giordano Bruno Guerri, che da due anni, rappresenta l’anima intellettuale di Pescara, essendone divenuto, ormai, l’ambasciatore artistico e culturale.
Costante e profonda nell’Estate pescarese, resta l’immagine ispiratrice di Gabriele d’Annunzio, di cui celebreremo il prossimo anno, con grandi manifestazioni ed un calendario di appuntamenti di valenza internazionale, il 150° anniversario della nascita.
Ad essa, quindi, sono legati eventi, mostre ed esibizioni della nostra Estate pescarese, ispirati alla figura, alla vita e alle opere del Vate, dalla partecipazione di Giorgio Albertazzi a quella di Paolo Conte, che riceverà il Premio della Fondazione “Il Vittoriale”, incrociando altri prestigiosissimi appuntamenti, in perfetta sintonia con il pensiero di d’Annunzio ed in assoluta coerenza, quindi, con la sua estenuante, affascinante e continua ricerca del bello, in ogni sua forma.
Luigi Albòre Mascia
MOSTRE
D’Annunzio e lo sport. A cura della Soprintendenza
Archivistica per l’Abruzzo.
Aurum – Sala d’Annunzio | dal 1 luglio al 31 luglio
Inaugurazione 19 luglio
L’Orco, il Mite e l’Imaginifico.
Carducci, Pascoli e d’Annunzio in cartolina.
A cura di Marco Formato.
Circolo Aternino | dal 1 agosto al 20 agosto
inaugurazione il 1 agosto, ore 19,30
seguirà concerto al pianoforte di Paolo di Sabatino
Paolo Conte – Un pomeriggio tra gli inchiostri con Gigi.
A cura di Marina Giordani.
Aurum – Sala degli Alambicchi | dal 29 luglio al 19 agosto
Inaugurazione e presentazione libro 29 luglio, ore 18,30
SPETTACOLI
Pescara Jazz Village
Aurum | dal 9 luglio al 15 luglio
• Gianluca Esposito Quintet feat. Maurizio Giammarco
Aurum | 9 luglio
• Mario Romano Quartet feat. Pat La Barbera
Aurum | 10 luglio
• Tony Pancella Quintet
Aurum | 11 luglio
• Alain Caron Quintet
Aurum | 12 luglio
• JamSession – Columbia College Chicago – Jazz Faculty Quintet
Aurum | dal 9 luglio al 15 luglio
PROGRAMMA D’ANNUNZIO FESTIVAL 2012
Momix [danza]
Bothanica
Palazzetto dello sport Papa Giovanni Paolo II | 23-24 luglio ore 21,30
Settore numerato 40 euro | Gradinate 20 euro
Giorgio Albertazzi [opera teatrale]
Laus vitae dannunziana
Teatro d’Annunzio | 31 luglio ore 21,30
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
Settore numerato 20 euro | Gradinate 15 euro
Daniela Musini [recital concerto]
Gabriele ed Eleonora. Una passione scarlatta
Aurum – Piazzale Michelucci | 2 agosto ore 21,30
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
Paolo Conte [concerto]
Teatro d’Annunzio | 3 agosto ore 21,30
Settore numerato 80,50 euro | Gradinate 46,00 euro
Gruppo Alhena [performance di teatrodanza]
D’Annunzio’s rooms
Spazio Matta (ex mattatoio, Via Gran Sasso) | 4 agosto ore 21,00
Milo Vallone [recital teatral musicale]
Il bisogno imperioso
Aurum – Piazzale Michelucci | 4 agosto ore 21,30
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
Ute Lemper [concerto]
Last Tango in Berlin
Teatro d’Annunzio | 7 agosto ore 21,30
Settore numerato 20 euro | Gradinate 15 euro
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
Umberto Fabi [spettacolo epico narrativo]
Oratorio per Fiume
Circolo Aternino | 20 agosto ore 21,30
Stefano Taglietti [opera da camera]
Il Fuoco
Aurum – Piazzale Michelucci | 25 agosto ore 21,30
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
Settimo Senso [arti visive]
Festival del Cinema dell’Aurum. A cura di Arianna Di Tomasso
Aurum – Piazzale Michelucci | dal 29 al 31 agosto e 2 settembre
Inaugurazione il 30 agosto ore 19,00 nei giorni seguenti apertura ore 21,00
Michele Placido, Franca Minnucci, Davide Cavuti
Notte di Luna Calante [recital teatral musicale]
Aurum – Piazzale Michelucci | 8 settembre ore 21,30
(in caso di pioggia Auditorium Flaiano)
EVENTI
L’Italia del Novecento all’alba della modernità:
d’Annunzio e le strategie di comunicazione di massa
Sala Consiliare Comune di Pescara | 25 settembre 2012 ore 16,30
Presentazione Comitato
150° Anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio
Sala Consiliare Comune di Pescara | 25 settembre 2012 ore 16,30
Dono di ulivi della Fondazione del Vittoriale
alla Città di Pescara
Aurum | settembre
Notturni d’Autore
A cura di Giordano Bruno Guerri
Casa natale di Gabriele d’Annunzio | dal 13 al 27 settembre 2012
L’ingresso è gratuito, tranne dove esplicitamente indicato
INFO
Annarita Della Penna, Direttore Aurum Pescara
tel. 085 4549508 – 333 5252833
info@dannunziofestival.it
http://www.dannunziofestival.it
TICKET
EMP – Via Liguria, 6
1°piano – tel. 085 4221463
Auditorium Flaiano – V.le C. Colombo, 122 – tel. 085 6920057
(dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 19,30)
Teatro d’Annunzio – V.le C. Colombo, 120 – tel. 085 693093
(la sera degli spettacoli dalle ore 20,30)
INFO & TICKET
D’Annunzio e lo sport
A cura della Soprintendenza Archivistica per l’Abruzzo.
La mostra è un’esposizione di documenti databili dalla fine XV sec. fino ai nostri giorni secondo un percorso che ricostruisce nella nostra regione l’affermarsi della pratica sportiva, con una sezione di autografi di d’Annunzio sullo sport provenienti dal Vittoriale.
L’Orco, il Mite e l’Imaginifico. Carducci, Pascoli e d’Annunzio in cartolina. A cura di Marco Formato.
La mostra di cartoline, dedicata alle celebri “tre corone” della poesia italiana, Carducci, Pascoli e d’Annunzio, nasce dalla passione di un giovane collezionista e dal desiderio di riscoprire e confrontare queste tre grandi figure da un punto di vista inedito.
Paolo Conte – Un pomeriggio tra gli inchiostri con Gigi.
Mostra e libro. A cura di Marina Giordani.
In occasione del concerto di Paolo
Conte in programma a Pescara il 3 agosto, in anteprima nazionale la mostra delle grafiche realizzate dal cantautore con lo stampatore Luigi Giannotti nello Studio Calcografico Urbino di Pescara.
Sarà presentato il libro che, oltre a raccogliere le opere realizzate, racconta il rapporto di Paolo Conte con l’arte figurativa, una passione che ha affiancato da sempre alla musica, e la sua esperienza pescarese con l’amico stampatore.
MOSTRE
Pescara Jazz Village
Il Pescara Jazz Village, una delle novità della quarantesima edizione del festival, ospita all’Aurum quattro serate di grande jazz. Dopo i concerti, e tutte le sere dal 9 al 15 luglio, si terranno le jam session condotte dal Jazz
Faculty Quintet.
Momix
Bothanica
Momix è una compagnia di ballerini illusionisti diretta da Moses Pendleton, riconosciuta da tutti per i suoi spettacoli di eccezionale inventiva e bellezza, per la capacità di evocare immagini fantastiche facendo interagire corpi, costumi, attrezzi, giochi di luce.
Giorgio Albertazzi
Laus vitae dannunziana
Aspettando il 150° anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio, il grande
Maestro del Teatro Italiano Giorgio Albertazzi interpreta il Vate-Eroe con un recital che ne ripercorre la figura e la visione immaginifica del mondo moderno tra pubblico e privato, tra poesia e teatro.
Daniela Musini
Gabriele ed Eleonora. Una passione scarlatta
Una rievocazione appassionata e struggente del sodalizio artistico e del grande amore tra d’Annunzio e la
Duse, scritta, diretta ed interpretata da Daniela Musini in forma di recital/ concerto. Vincitore Premio Luce dell’Arte 2012 per il Teatro.
SPETTACOLI
Paolo Conte
Paolo Conte rinnova l’incontro tra canzone e jazz e ne incarna una dellemaniere più originali. Lo stesso schema si ritrova nei suoi testi evocativi, ironici: unmondo sonoro centrato su voce e pianoforte, immediatamente riconoscibile e in equilibrio tra swing e atmosfere eleganti.
Gruppo Alhena
d’Annunzio’s rooms
Nei tre “studi” liberamente ispirati a “Il
Piacere”, il languore e la sensualità che traspaiono dall’opera dannunziana vengono trasmessi dagli sguardi, dagli incontri, dai contatti e dalle immagini che dialogano come in un panorama onirico, attraverso i corpi dei tre protagonisti.
Milo Vallone
Il bisogno imperioso
La pièce si struttura come un percorso all’interno del variegato e inimitabile mondo di Gabriele d’Annunzio, poeta in pubblico e artista nella vita. Testo e regia di Milo Vallone, musiche originali di Federico Galli. Con la collaborazione di Tam Tam Communications.
Ute Lemper
Last Tango in Berlin
Un viaggio da Berlino a Buenos Aires,
da Brecht a Piazzolla. Accompagnata
da pianoforte e bandoneon, Ute Lemper
presenta una straordinaria serata di tanghi da tutto il mondo e canta il suo omaggio al tango, ai suoi racconti d’amore, di fatalità e passione.
Umberto Fabi
Oratorio per Fiume
Spettacolo epico-narrativo in forma dimonologo:
una “trasmissione in voce” dell’epopea fiumanabasata sutestiecronachedel tempo e sui discorsi del suo principale protagonista, Gabriele d’Annunzio, letti come “spartiti vocali”, alla costante ricerca delle sonorità e delle musicalità che sgorgano dall’espressione orale.
Stefano Taglietti
Il Fuoco
Il celebre romanzo dannunziano “Il Fuoco”, dalla cifra autobiografica, viene per la prima volta trasformato in libretto d’opera: Stefano Taglietti mantiene intatto il percorso narrativo e crea un’opera da camera in due atti, componendo brani vicini alla musicalità del ‘900.
Settimo Senso. Festival del Cinema dell’Aurum
A cura di Arianna Di Tomasso
Alla rassegna di video e di corti – di esordienti e d’autore – si affiancano stage e seminari dedicati al cinema, al teatro e alle arti visive, ed esibizioni artistiche, per raggiungere una dimensione extrasensoriale capace di tradurre in cinema il senso di meraviglia.
Michele Placido, Franca Minnucci, Davide Cavuti
Notte di Luna Calante
Un recital teatral-musicale che, attraverso i testi poetici e il carteggio tra
Eleonora Duse e Gabriele d’Annunzio, racconta il complesso e delicato rapporto fra i due artisti dal loro primo incontro fino agli ultimi anni della vita della Divina.
Premio Aurum
A cura di Arianna Di Tomasso.
29 agosto 2012
Il premio Aurum è promosso dall’Aurum e dall’associazione culturale San
Benedetto all’interno di Settimo
Senso – Festival del Cinema dell’Aurum, con la direzione artistica di
Arianna di Tomasso.
ore 20,30
introduzione al Premio Aurum e presentazione in anteprima mondiale della nuova confezione del liquore Aurum, ideata per il 150° dalla nascita di Gabriele d’Annunzio dalla Illva di Saronno.
Presentazione delle ricette esclusive realizzate dallo chef Davide Scabin a base di liquore Aurume olio Xoro Xolio con pepite d’oro alimentare 23 kt.
ore 21,00
Tavola rotonda sul tema “Il racconto dell’Aurum” con proiezione di filmati e diapositive e lettura della corrispondenza inedita tra d’Annunzio e Pomilio.
ore 21,30
Premio Aurum per il cinema, riconoscimento al regista Mario di Iorio e proiezione del suo film “La figlia di Iorio”.
ore 23,00
Esibizione musicale a cura della pianista Angela Giancristoforo in “Soundtracks”, selezione di brani delle colonne sonore più rappresentative del cinema italiano ed internazionale con la proiezione dei rispettivi trailers cinematografici.
ore 23.30
Premiazione vincitore Premio Aurum per la fotografia “L’Abruzzo dietro le quinte”, ideato e curato da Silvia Mazzotta.
I premiati riceveranno una bottiglia di Aurum pezzo unico realizzata dai maestri ceramisti della ditta Saca di Castelli.
Partecipano: Giordano Bruno Guerri, Famiglia Illva, Mario Di Iorio, Licio Di Biase, Adelchi De Collibus, Nicola Mattoscio, Gabriele Pomilio,
Americo Carissimo.
L’Italia del Novecento all’alba della modernità:
d’Annunzio e le strategie di comunicazione di massa Curato dalla Facoltà di Scienze della formazione dell’Università “G. d’Annunzio” in collaborazione con il Vittoriale degli Italiani, il progetto mira a diffondere nelle scuole la conoscenza del d’Annunzio artefice della modernità: workshop, seminari, laboratori interattivi dedicati al connubio tra il Vate e l’Italia del ‘900 all’alba della modernità.
Presentazione Comitato
150° Anniversario della nascita di Gabriele d’Annunzio
Il Presidente del Vittoriale degli Italiani e Consulente d’immagine della Città di Pescara, Giordano Bruno Guerri, e il Sindaco della Città di Pescara, Luigi Albore Mascia, presentano gli obiettivi e il programma delle celebrazioni dei 150 anni dalla nascita di Gabriele d’Annunzio.
Dono di ulivi della Fondazione del Vittoriale alla Città di Pescara Gabriele d’Annunzio amava gli ulivi, e li considerava come una delle “gentilezze del Garda”. Il Vittoriale ha iniziato una propria produzione di ulivi ricordo del Poeta e donerà i primi due – Manthonè e Aurum – alla sua Città natale.
Notturni d’Autore
A cura di Giordano Bruno Guerri
Come nella precedente edizione del D’Annunzio Festival, Giordano Bruno Guerri incontra nel giardino della casa natale di Gabriele d’Annunzio alcune delle personalità più significative della cultura italiana.
EVENTI
http://www.dannunziofestival.it | info@dannunziofestival.it

Pescara Jazz 2012, 40° anniversario del festival internazionale del jazz

June 8, 2012 Leave a comment
Era il 1948 quando a Nizza si tenne il primo festival del jazz del mondo. Un’idea che si rivelò vincente, proprio con la formula nizzarda: radunare in qualche giorno d’estate un certo numero di grandi maestri del jazz internazionale, di diversa estrazione stilistica, in una località turistica, meglio se balneare. L’idea fu ripresa dagli americani, che nel 1954 fondarono il festival di Newport e nel 1958 il gemello californiano a Monterey. Intanto in Italia nel 1956 veniva avviato a Sanremo il primo festival del jazz. Quello di Pescara nacque un po’ più tardi, nel 1969, ma delle manifestazioni di quegli anni è rimasto l’unico ancora attivo. Se si fanno due conti e si considera l’interruzione tra il 1977 e il 1980, fanno quarant’anni di vita, un caso unico nella storia jazzistica del nostro paese. E non è un caso che proprio l’edizione del quarantennale riannodi qualche filo con il passato e segua un criterio di dialoghi generazionali.
Ad esempio il festival torna ad avere degli spazi collaterali, questa volta all’Aurum: vetrine per musicisti di primo piano, dal “nostro” Tony Pancella a nomi internazionali come Pat LaBarbera e Alain Caron. E tornano le jam sessions, che tanta parte hanno avuto nella storia leggendaria di Pescara Jazz, stavolta insieme ai seminari e alla Chicago Jazz Orchestra, in una rinnovata collaborazione con il Columbia College di Chicago, città che è ancora oggi una delle capitali internazionali del jazz.
Il programma al D’Annunzio segue una logica affine, di apertura internazionale e confronto generazionale, declinato in modi molto diversi. Ci sono Chick Corea e Stefano Bollani, che dialogano su un fertile terreno di improvvisazione esuberante e gioiosa: uno padre del moderno pianismo jazz, l’altro figlio di una passione onnivora per il pianoforte. E il pianoforte è il protagonista di una serata dedicata a Thelonious Monk, nel trentennale della morte, con quattro grandi solisti che attraversano due generazioni, dal maestro Kenny Barron agli “allievi” (si fa per dire) Benny Green e Eric Reed, passando per il “mediatore” Mulgrew Miller, tutti uniti da una rilettura robustamente mainstream dell’eredità del “monaco” del jazz.
A proposito di collaborazioni, quella di Joe Lovano e Dave Douglas vede insieme due dei talenti più nitidi emersi nella New York bianca degli anni Ottanta, in bilico tra jazz postcoltraniano, recupero di correnti marginali degli anni Sessanta (ad esempio Booker Little) e gusto tutto postmoderno per il racconto lucido e ironico della Storia.
Una Storia che sa rinnovarsi, quella del jazz, come dimostra il caso miracoloso di Wayne Shorter, che ormai vive da anni una seconda, strepitosa giovinezza, animata da tensioni sperimentali assenti nella sua produzione classica, che in questo quartetto viene centrifugata, sminuzzata e ricomposta in una tempesta di travolgente energia creativa.
Il confronto tra generazioni si riaffaccia nella visione world del veterano Al Di Meola che incontra il pianismo rigoglioso del cubano Gonzalo Rubalcaba: un accostamento solo in apparenza incongruo, che invece si fonda su una comune matrice virtuosistica e un profondo interesse per le musiche latinoamericane.
Un tempo era difficile per musicisti non americani sfondare negli USA: ci riuscì in anni non facili la cantante Roberta Gambarini, che si è conquistata con merito un posto non secondario nella scena del canto jazz americano e giunge per la prima volta a Pescara Jazz. E sarà bello metterla a confronto con il monumentale Paolo Conte, che invece dell’America si nutre in forme mitiche e poetiche. Ma forse la figura più emblematica qui è Enrico Rava, che del dialogo tra generazioni diverse ha fatto la ragione della sua carriera più recente: non solo il suo gruppo è tutto costituito dai migliori giovani talenti italiani, ma ora si dedica alla rilettura della musica di Michael Jackson, troppo spesso snobbato dai jazzofili e invece figura chiave del rinnovamento della musica nera degli anni Ottanta e Novanta. Con questa apertura alle musiche più diverse Pescara Jazz può guardare con fiducia ai prossimi traguardi musicali e culturali.
Stefano Zenni.

Categories: Musica Eventi Tags: ,

Evasione fiscale… scandalo anche a Pescara

La lotta contro l’evasione fiscale funziona realmente? Questo é il quesito che intendo analizzare. Siamo in grado di stabilire se l’Italia sia pronta a combattere definitivamente una delle piaghe più dissolute della nostra società? Lo Stato é pronto a scontrarsi duramente contro una realtà radicata da secoli nel nostro sistema economico basilare? Quanto si é davvero pronti a cambiare modus operandi sociale?
La motivazione che mi ha spinto a fare un’indagine sulla città di Pescara é quella di verificare se, nonostante lo Stato si impegni contro l’evasione fiscale mediante l’informazione preventiva anti-evasione, esistano persone sul territorio nazionale che non interagiscono minimamente con la nuova politica del fisco. Ho trascorso parte delle mie giornate della scorsa settimana tra Centri Commerciali e negozi della città di Pescara. E fin qui tutto regolare, ma nell’istante in cui si interagisce con il settore dell’acquisizione dei servizi o sulla fruizione del divertimento il discorso assume un connotato diverso.
Mercoledì pomeriggio decido di andare dal parrucchiere, prenoto un appuntamento per un trattamento estetico generale che si quantifica in una spesa totale di euro 30,00. Importo riportato sulla ricevuta rilasciata dall’esercente euro 12,00. Diamine, non mi sono reso conto di aver speso meno del previsto!
Giovedì sera coinvolgo un paio di amici per andare a cena fuori, pesa complessiva per tre persone di euro 44,00, ma nessuna emissione di regolare scontrino o ricevuta.
Sabato sera coinvolgo nuovamente degli amici per convogliare nel centro di Pescara Porta Nuova, un tempo dimora del grande poeta Gabriele D’Annunzio. Verso le due del mattino ci rechiamo presso un noto locale, ormai storico nella zona, ordinando dal menu, una volta seduti, tre dolci e due flûtes di prosecco al sidro di mele. Al suo interno il locale é ancora gremito di persone, quasi tutti i tavoli occupati. Le nostre consumazioni arrivano dopo circa dieci minuti di attesa, causa l’affollamento, nonostante il supporto di quattro o cinque camerieri. Spendiamo la modica somma di euro 17,20, il resto viene restituito immediatamente, ma la ricevuta si fa attendere. Intanto domando cortesemente ad alcuni ragazzi seduti accanto a noi se per caso a loro hanno portato lo scontrino fiscale: la risposta é negativa. Nessuno di essi si é domandato se fosse necessario chiederlo, tra l’altro uno di loro mi dice che “potrebbe risultare imbarazzante chiedere lo scontrino”. E’ veramente imbarazzante richiedere lo scontrino?
I minuti passano e noi attendiamo ancora… Dopo altri dieci minuti chiedo esplicitamente lo scontrino. Nell’arco di 30 minuti conto una media di quaranta tavoli occupati da circa sessanta clienti, ma il numero dello scontrino segna 35. Solo 35 scontrini? Il locale era aperto da molte ore prima che noi arrivassimo.
La mia piccola indagine mi ha permesso di constatare il comportamento di alcuni esercenti della città di Pescara: gli scontrini non vengono emessi o emessi per importi minori, con la conseguenza che le tasse vengono ancora eluse con eccessiva “naturalezza” e nonchalance. Spero che gran parte di autonomi e imprenditori abbiano un comportamento più esemplare, tutto sommato deduco dalla mia indagine che l’evasione fiscale esiste ancora… e ‘che scandalo’ anche nella città di Pescara.
La politica di anti-evasione del nuovo governo non può garantire conformità nei controlli e in troppi sfuggono. Le nuove leggi risultano incongrue se simili azioni perpetrano indissolubilmente all’interno della sfera economica del paese. Però in fondo basterebbe poco: é solo necessario che ognuno di noi richieda lo scontrino per l’importo esatto pagato e in caso di rifiuto bisognerebbe denunciare i responsabili alla Guardia di Finanza. Se tutti pagano le tasse si paga meno, ma se c’è chi paga e chi no, allora è un’altra storia… una storia tutta Italiana di “furbetti”…
Tutti dovrebbero conservare lo scontrino all’uscita…

Marius Creati

Categories: Cronaca, Sententia Tags:

“Fantasia di cake pops”, introduzione all’arte della decorazione delle torte al Museo delle Genti d’Abruzzo a Pescara

March 12, 2012 Leave a comment

Presentazione ed introduzione all’arte della decorazione delle torte, dimostrazione e realizzazione di cookies e cake pops
DOMENICA 25 marzo 2012 – dalle ore 16.30 alle ore 19.00
Presso il Museo delle Genti d’Abruzzo– via delle Caserme, 22 -Pescara Vecchia
demo pratica con il maestro Federico Anzellotti Presidente del CONPAIT (CONFEDERAZIONE Nazionale Pasticceri Italiani) e Campione del mondo di pasticceria 2011. Inoltre degustazione finale di deliziosi frollini allo stecco e della golosa novità dell’anno : gli irresistibili macarons
LA NOVITA’ DELL’ANNO: nella lezione introduttiva “ Fantasia di cake pops ” imparerete a realizzare dei divertentissimi Cake Pops , l’alternativa golosa alle cup cakes, simpatici e divertenti frollini allo stecco. Durante il workshop il maestro Federico Anzellotti realizzerà per voi dei frollini decorati con forme ispirate al tema della Pasqua e della primavera. Il workshop è un’occasione unica e irripetibile per avvicinarci al mondo glamour dell’arte della decorazione delle torte. Una giornata molto divertente da passare insieme ed una collezione di splendide chicche da portare a casa e fantastici spunti creativi per le vostre prossime feste . Durante il workshop imparerete a realizzare dei frollini decorati con forme ispirate al tema della Pasqua e della primavera. Una collezione di utilissimi e divertenti suggerimenti da portare a casa e fantastici spunti creativi per le vostre prossime feste. I cake pops sono una ricetta perfetta per una festa per i vostri bambini o un’insolita e originale idea per un regalo personalizzato realizzato con le vostre mani, oppure ancora possono essere utilizzati come divertenti e colorati segnaposto per le vostre tavole imbandite!
Alla termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione riconosciuto dal CONPAIT (Confederazione Nazionale Pasticceri Italiani) e CONFINDUSTRIA.
Il corso è patrocinato dalla prestigiosa rivista “Cucina Chic Cake Design ”.
Questo workshop è ideale per tutti coloro che desiderano avvicinarsi al delizioso mondo del cake design e che non hanno mai provato ad usare la pasta di zucchero
PROGRAMMA:
•  Presentazione ed introduzione generale al mondo del cake design
•  Preparazione delle frolle
•  Spiegazione e dimostrazione delle decorazioni
•  Creazione di soggetti a tema : ovetto pasquale, coniglietto, orsetto, margherita,farfallina.
•  Decorazione dei frollini allo stecco
Rinfresco dolce & salato : si potranno degustare oltre ai cake pops preparati dal maestro Anzellotti, i deliziosi macarons, novità del momento. Inoltre il ristorante Il Cortile (Pescara Vecchia), location dei corsi, ci farà assaggiare alcune sue specialità.
Info : 342 1679744 – 393 0120551
I numeri sono attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle ore 18.30e il sabato dalle 10.00 alle 13.30
Email : corsi@sweetest.it

Momenti Arcaici, danzare a Pescara tra ricerca e allegria delle tradizioni abruzzesi

February 22, 2012 Leave a comment

This slideshow requires JavaScript.

L’associazione “Momenti arcaici” di Pescara, nata nel 1979, riscopre e fa rivivere le tradizioni abruzzesi attraverso corsi di danze folcloristiche
Danze che scandivano i momenti più importanti della giornata, che segnavano cambiamenti, decisioni, eventi: matrimoni, nascite, qualche volta anche funerali. Tutto questo è parte di una tradizione abruzzese dimenticata, che in molti sentono il bisogno di riscoprire e far rivivere attraverso corsi di danze folcloristiche.
L’associazione “Momenti arcaici” di Pescara, nata nel 1979, approfondisce, dagli anni Settanta, lo studio di queste espressioni esclusive della personalità di un popolo “forte e gentile” come il nostro. Il direttore artistico, Luciano Cupido, organizza corsi, dopo aver trascorso anni a registrare, nei paesi e tra le campagne, racconti di antiche tradizioni tramandate di padre in figlio. Un lavoro di ricostruzione storica che è stato affiancato alla cura minuziosa per i dettagli, sfociata poi nella realizzazione di vestiti tipici. Abiti riprodotti prendendo a modello le gouache originali, fatte eseguire su ordine di Ferdinando IV che comandò a pittori di ritrarre tutti i costumi tipici delle sue terre, lasciando così una preziosa e interessante testimonianza per gli studiosi di folclore.
La realtà creata da Cupido, alla quale collaborano i coreografi Fausto Masciarelli e Giada Cupido, si occupa nello specifico di etnodanza e ha già portato i nostri balli tipici in Ungheria, Lussemburgo, Spagna, Svizzera e Grecia, passando anche per Polonia, Francia, Croazia, Portogallo, Turchia, Lettonia e persino per Malta.
L’età di chi frequenta corsi di questo genere va dai 18 anni in su, sono sempre più i giovanissimi che si interessano alle usanze antiche tramandate dai nonni. Le “classi” sono composte da una ventina di persone, completamente a digiuno di danza, che partono da zero e si incontrano una o due volte alla settimana, dopo il lavoro, e apprendono i passi necessari per realizzare spettacoli o saggi, a volte anche per ballare in qualche locale caratteristico.
«Le danze abruzzesi che insegniamo gratuitamente nello spazio di via Piomba, a Pescara, sono principalmente quattro», spiega Luciano Cupido, «la più conosciuta e richiesta è senza dubbio il Saltarello, poi c’è la Cotta, antico ballo di derivazione spagnola, l’Annodo, una coreografia colorata e suggestiva e, infine, il Laccio d’amore e la Quadriglia. Non mancano escursioni nelle danze “ d’autore” come “’A vucchella” di Francesco Paolo Tosti, con il testo di Gabriele D’Annunzio, che portiamo da anni all’Estero». «Forse c’è un ritorno alle cose più semplici, alle cosiddette cose di una volta», continua Cupido «o forse si tratta semplicemente di un meccanismo che scatta in ognuno di noi, un ritorno alle origini, a tutto ciò che facevano i nostri nonni e i nostri bisnonni. All’i nizio di ogni corso, per la verità, c’è sempre un po’ di diffidenza, sono tanti quelli che dicono “non ce la farò mai”, poi, con il passare del tempo, si appassionano e hanno voglia di conoscere tutto, di approfondire l’etnodanza in ogni suo aspetto. Ci si ricorda di termini utilizzati dai nonni, di memorie ormai sbiadite ed è come tuffarsi di nuovo in quegli anni, con grande serietà, amore e partecipazione. Siamo alla perenne ricerca di “ talenti” che abbiano voglia di affrontare queste lezioni speciali», conclude, «trattiamo le danze tradizionali, infatti, senza impostare il loro insegnamento in modo classico. L’obiettivo è continuare a mettere in scena nuovi spettacoli e proseguire la nostra “missione”: far conoscere le antiche tradizioni abruzzesi in Paesi sempre diversi».

foto Federico Deidda

Fonte: Il Centro