Archive

Posts Tagged ‘Olimpiadi’

Olimpiadi 2012, giochi olimpici e Ramadan

July 18, 2012 1 comment

I Giochi Olimpici di Londra arriveranno a giorni. Contrariamente ad altre nazioni, i rappresentanti dei paesi musulmani avranno problemi che non saranno quelli di arrivare sul podio, o stabilire un record. Se per tanti atleti le Olimpiadi coincidono con il periodo luglio-agosto, per altri concidono con il Ramadan con tutto quello che comporta in termini di privazioni ed è riconosciuto il fatto che digiuno non si sposa con buone prestazioni;   non bisogna certamente essere medico o dietologo per decretarlo. Scientificamente, un corpo non idratato o poco alimentato, che sostiene sforzi importanti, si stressa nel giro di 40 mn; in più il rendimento sportivo è debole e la performance impossibile oltre al rischio di ipoglicemia o di perdita dei sensi. A qualche giorno dall’inizio delle Olimpiadi di Londra, è tempo che il Consiglio degli Oulema dia un avviso per non parlare difatwa, termine divenuto ridicolo grazie ad una pletora di mufti improvvisati. Il Consiglio degli Oulema deve giocare d’anticipo per tranciare ogni sorta di interpretazione prima che questi pseudo-mufti richiamino l’attenzione nella loro triste maniera di proporsi. Ricordo che il Raja di Casablanca disputò nel 1999 la finale della Coppa dei Clubs contro l’Espérance di Tunisi in pieno Ramadan e i dirigenti dell’epoca ebbero l’idea di sollecitare un certo Zemzmi che non esitò a dispensare i giocatori dal digiuno. In Egitto, pare siano ispirati in questo senso e il mufti ufficiale della repubblica ha già autorizzato gli sportivi egiziani che saranno presenti a Londra a non osservare il digiuno, perchè “saranno in viaggio”. “Chiunque sarà malato o in viaggio dovrà digiunare per lo stesso numero di altri giorni. Allah desidera facilitarvi (…)”  dichiara espressamente la Sourate Al Baqara.

Paolo Pautasso

Fonte: My Amazighen

Mario Monti, Italia cosciente sul no alle Olimpiadi…

February 15, 2012 Leave a comment

Il premier al Parlamento europeo: noi responsabili. La disciplina di bilancio è un nuovo modo di vivere la vita civile.
Applausi dall’Europa al premier Mario Monti per il no alle Olimpiadi a Roma nel 2020. Il premier, davanti al Parlamento europeo a Strasburgo, ha detto che l’Italia ha assunto una responsabilità con la comunità internazionale e che “la disciplina di bilancio è un nuovo modo di vivere la vita civile”.
Il presidente del Consiglio si è guadagnato così un applauso. “Ieri nel Consiglio dei ministri a Roma – ha spiegato – ho dovuto prendere una decisione difficile, non popolare, quella di non dare la garanzia finanziaria dello Stato italiano a un magnifico progetto per portare a Roma le Olimpiadi del 2020”.
“C’è stata molta delusione in Italia, a Roma, ma abbiamo argomentato che in questo momento ogni gesto di rinvio al futuro di possibili oneri di quantificazione incerta non mi sembra in linea con la responsabilità che noi governanti dobbiamo avere, troppo spesso elusa in passato dai governanti di tutti i Paesi, di non scaricare oneri sul futuro”. “Argomenti che – ha concluso – credo siano stati capiti. Anche queste piccole testimonianze che dobbiamo offrire per dimostrare che disciplina di bilancio è nuovo modo di vivere la vita civile”.

Fonte: TMNews

Mario Monti, nessuna garanzia in bianco per le Olimpiadi 2020

February 14, 2012 Leave a comment

Sarebbe stata poco capita da italiani e generare dubbi su mercati.
Il governo italiano non poteva permettersi di dare una “garanzia in bianco”, come sarebbe stata quella sulla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020, su un importo potenzialmente “illimitato”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Monti, a Sky Tg24.
Il premier ci ha tenuto a sottolineare che il suo non è un messaggio di “pessimismo”, “prima di tutto perché il Comitato ha presentato un bellissimo progetto e poi perché la ragione per cui non ci siamo sentiti, all’unanimità in Consiglio dei ministri, di appoggiare la candidatura è semplice: è un progetto che può vincere ma il Comitato olimpico chiede a ciascun governo di assumere un impegno che è una garanzia finanziaria in bianco”.
“Il progetto – ha ribadito Monti – era fatto con assennatezza ma la storia delle Olimpiadi dimostra che in molti casi ci sono stati importanti sconfinamenti o spese eccessive. In questo momento in cui l’economia sta riscattandosi e stiamo uscendo dall’emergenza e ci stiamo preparando alla crescita, abbiamo valutato che purtroppo oggi una garanzia in bianco sarebbe stata poco capita dagli italiani, molti dei quali sportivi, a cui abbiamo chiesto sacrifici, e generare sul piano internazionale la sensazione che l’Italia dopo due tre-mesi di rigore, si lanciasse in atti imprudenti su un importo che potrebbe essere potenzialmente illimitato”.

Fonte: TMNews

Categories: Politick Tags: ,