Archive

Posts Tagged ‘Marche’

“Halloween – Il Ciclo della Vita nella Vigilia d’Ognissanti”, Samahin a San Severino Marche

October 29, 2011 Leave a comment

Il Ciclo della Vita nella Vigilia d’Ognissanti (Halloween)
31 ottobre 2011
Samahin a San Severino Marche (MC)

Com’è nella tradizione pluriennale del Circolo Vegetariano VV.TT. anche quest’anno verrà celebrato il momento che nell’antichità segnava la fine dell’anno, e che sancisce una nuova tappa nel Ciclo della Vita.
In questo periodo dal 31 ottobre ai primi di novembre anche nella tradizione cristiana si ricordano i santi ed i morti e questo segna il collegamento fra il vecchio mondo pagano e quello nuovo conseguente all’avvento del Cristo.
La festa di Samahin è particolarmente sentita nella cultura anglosassone, infatti è una ricorrenza di origine celtica in cui si dice che in questo periodo “si apre una finestra fra la vita e la morte, fra la morte e la rinascita”. L’evento era conosciuto nell’antichità remota ed anche nel medio evo, poi in un periodo successivo fu volgarizzata nella mascherata di Halloween, orgia consumista e finto carnevale.
La vera tradizione afferma che siccome quella notte gli spiriti tornano sulla terra occorre ingraziarseli con alcune offerte che venivano lasciate sui bordi del camino, allora gli spiriti benevolmente potevano cedere un loro dono o messaggio. Se invece non trovavano alcuna offerta allora si vendicavano apparendo terrifici ai vivi. In parte la tradizione è rimasta con il famoso “dolcetto o scherzetto” di Halloween.
Comunque la cosa principale da farsi durante la giornata di Samahin, e soprattutto la sera, è quella di compiere dei riti nella natura, in particolare si apparecchiano in una radura due cerchi composti con gli ultimi fiori in modo che tutti i colori della natura siano rappresentati. A turno i partecipanti si posizionano all’interno di un cerchio, in cui si attirano i pensieri positivi verso i defunti, poi si passa all’altro dove si rinuncia a tutti i pensieri negativi nei loro confronti. In questo modo si pacifica il mondo dell’aldilà con l’aldiqua.
Quest’anno la cerimonia verrà compiuta dalla sciamana erborista di Vivere con Gioia, Sonia Baldoni, in località Ugliano, in quel di San Severino Marche. Più tardi ci recheremo nella casa accogliente, lì vicina, della scrittrice Lucilla Pavoni, dove desineremo con il cibo vegetariano da ognuno portato.
Paolo D’Arpini

Programma del 31 ottobre 2011:
h. 17.00 – Appuntamento da Lucilla e partenza per la passeggiata.
h. 18.00 – Cerimonia in radura con Sonia Baldoni
h. 20.00 – Accensione del fuoco e desinare conviviale
h. 22.00 – Riordino della casa e dei luoghi

Per informazioni logistiche e per confermare la presenza:
Paolo – 0733/216293
Lucilla – 338.7073857
Sonia – 333.7843462
circolo.vegetariano@libero.it

Categories: Eventi Tags: ,

Mari italiani, rischio ambientale con le trivellazioni

Mari italiani a rischio con le trivellazioni… E’ di di 30mila km quadrati il mare italiano che rischia l’inquinamento a causa delle continue trivellazioni. Particolarmente sarebbero coinvolte le coste del canale di Sicilia e quelle adriatiche di Puglia, Molise, Marche ed Abruzzo. Un rapporto di Goletta Verde illustra tutte le 117 trivelle che minacciano mari e territori mettendo il risalto il fatto che negli ultimi tempi sono stati concessi dal governo italiano altri 26 nuovi permessi per una espansione territoriale che arriverebbe a un’area di circa 41mila km quadrati destinati alle trivellazioni. La maggiore produzione estrattiva petrolifera avviene nelle zone siciliane fra Ragusa e Gela e nell’Adriatico centro meridionale fra Abruzzo e Molise e questo dato stando al rapporto di Goletta Verde pone queste aree ad alto rischio ambientale.

Carla Liberatore

Categories: Warning Tags: , , , ,

“Scolpire in Piazza”, arte della scultura su pietra arenaria a Sant’Ippolito

Sant’Ippolito (PU) – Arrivata alla dodicesima edizione, “Scolpire in Piazza” perfeziona la formula organizzativa e ricerca collaborazioni sempre nuove. Quest’anno lo sforzo organizzativo è orientato allo sviluppo delle attività artistiche che, oltre al Simposio, vedono l’allestimento di cinque importanti mostre d’arte che presentano diverse modalità espressive: dalla scultura alla fotografia, dall’incisione alla pittura. Senza dimenticare l’originalissima esperienza didattica realizzata in esclusiva per Scolpire in Piazza. In questo modo Sant’Ippolito punta a consolidare la sua immagine di polo artistico a livello provinciale.
L’evento dedicato alla scultura su pietra, fa coesistere proposte di qualità e riscontro nel pubblico, riportando l’arte nelle strade e nelle piazze del paese. Una sfida condotta dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con le Associazioni e le attività economiche del territorio e con gli Enti Pubblici che hanno contribuito alla realizzazione di un’iniziativa consolidata e apprezzata dal pubblico.
Fondamentale in questo cammino il riconoscimento ufficiale alla manifestazione da parte della Regione Marche.
Le radici in un’antica tradizione
Sant’Ippolito continua a promuovere tutte le attività legate alla tradizione nella lavorazione della pietra arenaria. L’antico mestiere è stato rivitalizzato grazie al confronto con l’arte contemporanea, cercando di dare alla scultura su pietra un nuovo ruolo pubblico e sociale
Diverse scuole artistiche a confronto
I quattro scultori, nei nove giorni di residenza artistica a Sant’Ippolito, realizzeranno opere che esprimeranno diversi percorsi di formazione con due scultori su quattro provenienti dall’estero. Gli scultori invitati all’edizione 2011 sono: Tanya Preminger (Israele), Elena Saracino (Italia), Czeslaw Podlesny (Polonia) e Guido Pettenò (Italia).
L’impegno per la diffusione della scultura sul territorio
Fin dal 2003 molte delle opere in pietra realizzate a Sant’Ippolito sono state collocate in diversi centri delle Marche, contribuendo alla qualificazione degli spazi cittadini. Oggi sono 14 le sculture con il marchio “Scolpire in Piazza” sul territorio ragionale e presto ne saranno installate altre. Sul territorio di Sant’Ippolito ci sono 18 sculture. Gli enti partner per l’edizione 2011 sono i comuni di Isola del Piano e Pedaso e il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa – Frasassi con il quale si è avviato un progetto pluriennale per l’installazione di sculture sulle principali vie d’accesso all’area protetta.
Mostre a Scolpire in Piazza 2011
Per questa edizione di Scolpire in Piazza il piano terra del Palazzo Scolastico è diventato un perfetto contenitore per le esposizioni artistiche in programma. La promozione dei giovani artisti avverrà con la mostra dei lavori dei corsi di scultura delle Accademie di Belle Arti delle Marche e e quella delle incisioni originali degli allievi della Scuola del Libro di Urbino. Gli altri tre eventi espositivi sono dedicati alle sculture di Giuseppe Papagni, alle fotografie di Paolo Mazzanti e ai dipinti di Abel Zeltman.
Accoglienza a Sant’Ippolito
Fedele alla sua tradizione di accoglienza, Sant’ippolito ha preparato un ricco programma di eventi spettacolari per tutti coloro che vogliono trascorrere un week end fra arte, spettacolo e gastronomia.

Scolpire in Piazza 2011 – Sant’ippolito (Pu) Dal 23 al 31 Luglio 2011
Programma completo

Sabato 23 luglio

• Apertura del Cantiere di Scultura – Parco Scolastico

• Ore 21.15 – Palazzo Scolastico

Inaugurazione XII edizione di Scolpire in Piazza e presentazione degli scultori ospiti.
Inaugurazione mostre d’arte
– “Fragilità Magiche” Sculture Giuseppe Papagni
– “Flowers” Photography Paolo Mazzanti
– “Abel Zeltman. Soy un circo 2011″ Dipinti
– Opere degli allievi dei Corsi di Scultura delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata
– “Giovani Segni” Incisioni originali in litografia, calcografia e xilografia degli allievi della Scuola del Libro di Urbino

Drink di benvenuto

Giovedì 28 – replica Venerdì 29 luglio

• Ore 19.30 – Pian di Rose – Stabilimento MEP

“… le audaci imprese io canto …”
ovvero in viaggio con L’Orlando negli spazi insoliti dello stabilimento MEP.

Gli spazi insoliti di un moderno stabilimento distolti dalla loro funzione e trasformati in un luogo di visioni, si offrono allo spettatore come singolare set per un itinerario tra alcuni quadri dell’Orlando Furioso, attraversati in un curioso gioco di contrasti ed evocazioni tra quotidiano e straordinario.

Con: Fabrizio Bartolucci, Sandro Fabiani, Marina Bragadin, Claudio Tombini, Giulia Bellucci, Massimo Pagnoni, Jessica Tonelli, Antonio Nisi, Giuseppe Esposto, Alberto Carbonari.

Ambienti sonori: Tommaso Vecchiarelli – Ideazione/regia: Fabrizio Bartolucci – In collaborazione con Laboratorio Linguaggi

Ore 19.30 – Ritrovo e cena
Ore 21.30 – Inizio percorso

Appuntamento su prenotazione (entro il 26 luglio 2011)
Numero massimo 120 persone – Quota individuale di partecipazione 15 € compresa cena.

Prenotazioni:
– Pro Loco Sant’Ippolito – Tel. 329 4283857 e mail: prolocosantippolito@libero.it

Sabato 30 luglio

• Dalle ore 19.00 – Centro storico
• Cena con specialità enogastronomiche di qualità del Paese degli Scalpellini
• Osteria Gustitalia
• Artisti e artigiani di Sant’Ippolito

“Il Giardino a Zig Zag” Laboratorio di didattica dell’arte per bambini e adulti.
A cura di: Alessandra Bastia, Anita Grifoni, Elvira Blasi – Gruppo laboratoriale “Il Pane Blu”.

• Ore 20.30
La Banda degli Zulù
Brioso quartetto acustico che rilegge (e ri-suona) i brani dei più grandi cantautori italiani secondo i timbri del loro set strumentale: chitarra acustica, fisarmonica, sax contralto e contrabbasso.

• Ore 22.00
In collaborazione con Dondup
Matthew Lee Mini Big Band
Straordinario performer, pianista e cantante innamorato del Rock’n’Roll, cresciuto in mezzo ai suoni dei grandi maestri del genere. Un fenomeno degli 88 tasti con un’energia e un dinamismo che fanno tornare alla mente il grande Jerry Lee Lewis .

• Dalle ore 21.30
Cinemamobile
Una sala cinematografica itinerante su un furgone Volkswagen Caravelle.

Domenica 31 luglio

• Dalle ore 19.00

Consegna degli attestati di partecipazione a Scolpire in Piazza e degli assegni di studio agli allievi delle Accademie selezionati

Centro storico
• Cena con specialità enogastronomiche di qualità del Paese degli Scalpellini
• Osteria Gustitalia
• Artisti e artigiani di Sant’Ippolito

• “Il Giardino a Zig Zag” Laboratorio di didattica dell’arte per bambini e adulti.
A cura di: Alessandra Bastia, Anita Grifoni, Elvira Blasi – Gruppo laboratoriale “Il Pane Blu”.

• ore 21.00
Hebano
Un duo di giovani talenti formatisi al conservatorio Rossini di Pesaro che si presenta con un progetto originale e di grande qualità in un viaggio musicale tra il pop e la musica d’autore.

• Ore 22.00
In collaborazione con Dondup
“Sconcerto d’Amore” di e con Nando e Maila – Regia di Luca Domenicali
“Circo Teatro Comico Musicale” così Nando e Maila definisco il loro originalissimo spettacolo. Uno show surreale pieno di gags, acrobazie aeree, giocolerie musicali, prodezze sonore e tanta comicità.

• Dalle ore 21.30
Cinemamobile
Sala cinematografica itinerante realizzata su un furgone Volkswagen Caravelle
Artisti e Artigiani di Sant’Ippolito

• La bottega e le sculture di Natalia Gasparucci
• Le sculture di Filippo Ferri
• Le sculture di Dario Battistoni
• Le ceramiche artistiche di Gloria Villanelli
• I vetri artistici di Sonia Zanelli
• Le foto artistiche di Ylenia Gasperini
• I disegni e le incisioni artistiche di Jonathan Tinti
• I lavori di tessitura su telaio di Diane Roch Magrini e delle allieve del Corso di Tessitura
• Laboratorio ed esposizione degli allievi del XIX corso per la lavorazione della pietra arenaria
• Laboratorio ed esposizione degli allievi del corso di scultura della Scuola Media di Sant’Ippolito

Le Mostre

Palazzo Scolastico – Viale Leopardi, Sant’Ippolito
Dal 23 luglio al 7 agosto 2011 dalle 17.00 alle 19.30
Il 30 e il 31 luglio dalle 17.00 alle 23.30
Su appuntamento tel. 0721 728144

– “Fragilità Magiche” Sculture Giuseppe Papagni
– “Flowers” Photography Paolo Mazzanti
– “Abel Zeltman. Soy un circo 2011″ Dipinti
– Opere degli allievi dei Corsi di Scultura delle Accademie di Belle Arti di Urbino e Macerata
– “Giovani Segni” Incisioni originali in litografia, calcografia e xilografia degli allievi della Scuola del Libro di Urbino

Cantiere di Scultura

Da sabato 23 a domenica 31 luglio 2011
Parco Scolastico Sant’Ippolito
Orario di lavoro degli artisti: dalle 9.00 alle 18.30

– Tanya Preminger (Israele) per il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa – Frasassi;
– Elena Saracino (Italia) per il Parco Naturale Regionale Gola della Rossa – Frasassi;
– Czeslaw Podlesny (Polonia) per il Comune di Pedaso;
– Guido Pettenò (Italia) per il Comune di Isola del Piano.
——–

Informazioni
http://www.scolpireinpiazza.orghttp://www.facebook.com/scolpireinpiazza – e mail: scolpireinpiazza@gmail.com
Comune di Sant’Ippolito – Tel. 0721 728144

Categories: Eventi Tags: ,

“Il cappellaio pazzo”, mostra allestita nella sala esposizioni di Montappone

Pro Loco Montappone – Comune di Montappone

con il patrocinio della 
Regione Marche, Provincia di Fermo
e Camera di Commercio di Fermo

Inaugurazione mostra
venerdì 22 luglio
 ore 18.00

IL CAPPELLAIO PAZZO

dalla creatività dei maestri cappellai da un’idea di Giuliano De Minicis

Montappone (FM)
Sala Esposizione
Scuola dell’Infanzia, Via Roma

22 luglio – 25 settembre 2011

INGRESSO LIBERO

Il cappellaio pazzo è un personaggio del libro “Alice nel paese delle meraviglie” che ha uno strano rapporto con il tempo. Finalmente il cappellaio ruppe il silenzio: “Se tu conoscessi il tempo come lo conosco io, non parleresti così”. Alice chiese:”Tu te l’intendi col tempo?” Il cappellaio scrollò il capo mestamente: “No, non più. Abbiamo litigato due mesi fa. Da allora il tempo non mi ascolta più”. Era il tempo che non lo ascoltava più perché era pazzo, oppure era impazzito perché il tempo non lo ascoltava più? Forse si può pensare che, per il cappellaio pazzo, l’orologio si fosse fermato perché lui avesse il tempo di vivere la sua fantasia e la possibilità di esprimersi liberamente senza i vincoli del tempo. Il “Cappellaio pazzo” è il personaggio simbolico che rappresenta il desiderio, nascosto in ognuno di noi, di liberarsi dai vincoli e dalle ristrettezze del tempo per esprimersi come vuole la fantasia più straordinaria. La pazzia sconfina così nella genialità, nella capacità di sorprendere, esagerando o trasformando la funzione di un oggetto come il cappello, che fra gli accessori d’abbigliamento meglio esprime il segno della personalità di ciascuno, trasformato in pezzo unico, magico ed emozionante, vero e proprio oggetto d’arte. Escono da ogni tempo cappelli ideati ed elaborati con assoluta e libera creatività, appositamente realizzati nei materiali più diversi per mostrare la fantasia, l’estro e le capacità dei “maestri cappellai” di Montappone. È come entrare nel “paese delle meraviglie”, fuori dal tempo come ogni opera d’arte; uno spazio originale e unico delle abilità e dell’estro di chi da sempre dedica le migliori energie ai cappelli di ogni tempo per il tempo di ognuno di noi.

All’interno della mostra “Il cappellaio pazzo” è esposto il cappello preferito di Federico Fellini e donato al Museo dalla sua famiglia.

Orari d’apertura

  • il 22 luglio: 18.00 – 22.00
  • il 23-24 luglio: 10.00 – 13.00  e  15.00 – 22.00
  • dal 25 luglio al 4 settembre: tutti i giorni  21.00 – 23.00
  • dal 5 settembre al 25 settembre: solo SABATO, DOMENICA e FESTIVI  18.00 – 20.00

Per gruppi e scuole visite su prenotazione

» Guarda la galleria fotografica del Cappellaio Pazzo

Per informazioni
Comune di Montappone
tel. 0734 760426
Proloco Montappone
tel. 333 8258462