Archive

Posts Tagged ‘Hiv’

AIDS, emergenza uso scorretto del profilattico

March 2, 2012 1 comment

L’uso non corretto del preservativo maschile sta diventando una delle principali preoccupazioni dei funzionari della sanita’ pubblica nei principali paesi del mondo. Un gruppo di studiosi ha raccolto una serie di studi sull’uso del condom maschile, fornendo una prospettiva globale sugli effetti sanitari della mancata efficacia del potenziale di prevenzione. I ricercatori sottolineano che il corretto utilizzo dei preservativo e’ fondamentale per ridurre le gravidanze indesiderate e la diffusione delle infezioni sessualmente trasmissibili come l’HIV. La ricerca e’ stata pubblicata sulla rivista Sexual Health. Il team internazionale, guidato dal Kinsey Institute Condom Use Research Team (CURT), che raccoglie piu’ di 20 ricercatori provenienti da tutto il mondo, ha esaminato le questioni piu’ rilevanti sul tema, quali i comportamenti a garanzia del sesso sicuro tra gli adulti americani, l’emergenza dei preservativi contraffatti in Cina e l’adozione del preservativo femminile in Sud Africa. ”Gli articoli illustrano le analogie e le differenze relative all’utilizzo e alla promozione del preservativo maschile in tutto il mondo”, ha detto William L. Yarber, professore di scienza della salute applicata alla Indiana University e membro del CURT. ”La ricerca – ha aggiunto – fornisce una risorsa per i professionisti della salute impegnati nel mettere a punto strategie per aumentare l’accettazione culturale e individuale di uso del preservativo”. Il CURT comprende studiosi provenienti da Indiana University , la University of Kentucky, l’Universita’ di Guelph in Ontario, Canada, e l’Universita’ di Southampton nel Regno Unito. ”Ci piacerebbe pensare che l’epidemia di AIDS stia per essere superata, ma non e’ cosi’.
Anzi, negli Stati Uniti sta peggiorando”, ha detto Richard Crosby, membro del CURT, professore presso la University of Kentucky e redattore del numero speciale di Sexual Health.
”Rendendo piu’ efficace l’uso del preservativo! , possiamo prevenire malattie come il vaiolo, la SARS, il colera e una miriade di altre patologie infettive. La prevenzione della malattie – ha continuato – e’ la soluzione moderna alla pandemie, e abbiamo bisogno di cominciare ad applicare questa soluzione sul serio”. I ricercatori hanno inoltre evidenziato l’esistenza di un forte divario tra l’uso corretto del preservativo e l’uso piu’ diffuso, segnalando l’opportunita’ di una migliore educazione sul suo utilizzo. ”Abbiamo sistematicamente sottovalutato quanto possa essere complicato l’uso del preservativo”, ha concluso Crosby.

Fonte: Agi

Categories: Salus Tags: , ,

HIV, super-anticorpo protegge topi dal virus

Si tratta di una nuova tecnica che permette di introdurre nell’organismo le istruzioni necessarie per produrre un super-anticorpo capace di neutralizzare il virus HIV. Il metodo è stato già sperimentato con successo sui topi al California Institute of Technology e il risultato della ricerca è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature. Tale scoperta potrebbe aprire la strada a nuove strategie per la prevenzione dell’HIV.

Fonte: AGS Cosmo

HIV, resoconto odierno del contagio

In Italia si verifica un nuovo contagio da HIV ogni tre ore con il totale complessivo di circa 3000 nuovi casi ogni anno. Le infezioni si contraggono in maniera maggiore al centro-nord Italia rispetto al sud e alle isole ed è stato stimato nel 2010 che una persona su tre contagiate è straniera e tutt’oggi la maggioranza di nuove infezioni è determinata da rapporti sessuali non protetti, stimato nell’80% delle segnalazioni. Ecco anche il perché è importante l’intensificarsi delle campagne d’informazione ed educazione all’uso del preservativo soprattutto fra i più giovani.

Fonte: AGS Cosmo

Categories: Warning Tags:

Hiv, virus possibilmente declassato a infezione cronica minore

October 3, 2011 1 comment

Il virus Hiv potrebbe avere finalmente i giorni contati; dopo aver deliberatamente annientato migliaia di vite umane per diversi anni, ora potrebbe essere declassato a infezione cronica minore. La cura in atto, sviluppata da un’equipe spagnola del Centro Nazionale di Biotecnologie di Madrid guidati dal prof. Mariano Esteban, è già stata sperimentata su alcuni pazienti sani riscontrando risultati soddisfacenti che hanno del miracoloso.

L’Hiv potrebbe essere trattato diagnosticamente come un herpes e quindi curabile, ragion per cui potrebbe essere definito come virus patogeno non più letale. Il vaccino, l’MVA-B, è stato testato su persone sane raffrontando risposte davvero incoraggianti. Infatti ben il 92% dei test ha sviluppato una risposta immunitaria al virus dell’Hiv, considerando che su 24 cavie che hanno scelto di sottoporsi al trattamento sperimentale, 22 di essi hanno riportato un ottimo riscontro positivo alla terapia infondendo grande speranza per il prossimo futuro, specialmente per quelle persone che ne vivono il dramma quotidianamente.

La prossima delicata fase sperimentale sarà quella di testare il vaccino su persone già infette con il virus Hiv verificandone i possibili effetti terapeutici in modo da diminuire la possente carica virale. E tutti noi incrociamo le dita sperando per l’esito miracoloso.

Marius Creati

Categories: Attualità, Scientia Tags: ,