Archive

Posts Tagged ‘Garzanti Libri’

“La città delle ribelli ” di Wolitzer Meg, Garzanti Libri

April 24, 2012 Leave a comment

Wolitzer Meg
La città delle ribelli
Narratori Moderni
Traduzione dall’inglese di Andrea Monti
252 pagine
ISBN 978881168408-4
Sono in rivolta.
E combattono per la felicità.
«La città delle ribelli è arguto e intenso dalla prima all’ultima riga. Meg Wolitzer è una narratrice nata che incanta con le parole e i personaggi.»
«The New York Times»
«Un romanzo che tutte le ragazze e tutte le donne consapevoli della loro vita sessuale dovrebbero leggere.»
«The Wall Street Journal»
«Svela i nostri desideri più nascosti.»
«The Washington Post»
Smettere di fare l’amore con i propri uomini per ritrovare la felicità. La vera felicità. Questa è la strategia che le donne di Stellar Plains, nel New Jersey, adottano, più o meno consapevolmente, per ritrovare sé stesse e i loro desideri. Una dopo l’altra iniziano a rifiutare qualsiasi contatto con i loro compagni. Nessuna vuole essere sfiorata: ogni bacio, ogni carezza vengono accuratamente evitati. Un vento freddo inizia a soffiare tra le lenzuola di ogni camera da letto. L’ispirazione per la rappresaglia è data da Fran Heller, la nuova, anticonvenzionale professoressa di teatro del liceo, che ha deciso di mettere in scena Lisistrata, la commedia di Aristofane in cui le cittadine ateniesi si uniscono in uno sciopero del sesso per protestare contro i loro mariti e contro la guerra.
Eppure Stellar Plains sembra un luogo felice. Niente turba la serenità delle coppie che vi abitano. O almeno così appare. D’altro canto… Dory e Robby Lang, insieme dai tempi dell’università, dicono di amarsi come il primo giorno, ma stanno scivolando verso una stanca sopportazione; la moglie del preside è afflitta da una sindrome di stanchezza cronica, mentre il marito se la intende con la consulente scolastica; Ruth, la neosposa, ha sempre più evidenti problemi di peso. Un quadro allarmante, fatto di nevrosi quotidiane, piccoli screzi, rancori sopiti da anni.
Gli uomini fingono di non vedere le crepe celate dietro le facciate linde e ordinate e le erbacce che infestano le aiuole immacolate. E allora è compito delle donne guardare la realtà in faccia, riprendere in mano il loro destino e combattere la battaglia per salvare le coppie, e la passione delle loro notti.
Dopo La stagione delle cattive madri, per mesi nella lista dei bestseller del «New York Times», Meg Wolitzer ci regala un romanzo pungente che da subito è stato acclamato dalla critica e dal pubblico americani. La città delle ribelli usa l’ironia come un bisturi e penetra nelle camere da letto in punta di piedi, svelandoci i segreti e i desideri nascosti di ogni donna.

Fonte: Garzanti Libri

Categories: Lectio Tags: ,

“L’armadio dei vestiti dimenticati” di Pulkkinen Riikka, Garzanti Libri

March 20, 2012 Leave a comment

Pulkkinen Riikka
L’armadio dei vestiti dimenticati
Narratori Moderni
Traduzione dal finlandese di Delfina Sessa
312 pagine
€ 16.40
ISBN 978881168389-6
«La letteratura brilla di un nuovo capolavoro.»
«Helsingin Sanomat»
«Il romanzo della Pulkkinen si muove con grande sensibilità su un terreno delicato e impervio, quello della famiglia e dei suoi legami.»
«Turun Sanomat»
«Affronta il tema dell’amore in maniera originale, senza cadere nell’insidia dei cliché. Una narrazione avvincente, toccante, intellettuale e d’evasione.»
«Valeva»
«Riikka Pulkkinen scrive divinamente.»
La giuria del Finlandia Prize
La stanza è invasa dalla polvere e dalla luce. Sono passati anni, ma a casa della nonna Elsa non è cambiato nulla: la bambola, il cavallo a dondolo e poi il vecchio armadio. Ad Anna, sua nipote, basta aprirlo per tornare di colpo bambina, quando insieme alla nonna giocava a vestirsi da grande. Gli abiti ci sono ancora tutti e Anna li riconosce: stoffe che sanno di festa, di ricordi e di risate. Eppure c’è un vestito che la giovane non ricorda: ha la gonna ampia e un nastro alto in vita. Uno stile molto diverso da quello della nonna. Anna lo prova. Basta quel semplice gesto perché il suo mondo cambi per sempre. Quando sua nonna la vede con quell’abito, bella come non mai, capisce che è giunto il momento sfuggito tanto a lungo. Ora che le rimangono pochi giorni di vita, non può più mentire. Lo deve a sé stessa ma anche a sua nipote, deve dirle la verità. Deve confessare a chi appartiene quell’abito, deve pronunciare quel nome taciuto da anni, Eeva. Un nome che Anna non conosce. Il nome di una donna dimenticata nel silenzio, di cui non esistono nemmeno fotografie. Un nome che affonda le radici in un segreto forse incomprensibile. Spetta ad Anna capirlo. Ma per farlo deve tornare indietro a un tempo antico, a una storia di perdono, di tradimento e di bugie. Ma soprattutto alla storia di un amore unico come quello che lega indissolubilmente una madre e una figlia, nel bene e nel male. Un amore in cui tutto, a volte, può essere perdonato. Un romanzo potente, il nuovo fenomeno editoriale dell’anno. Uscito in sordina in Finlandia, ha rapidamente scalato tutte le classifiche, dove è rimasto per molti mesi, consacrando Riikka Pulkkinen come la nuova regina del romanzo nordico e scatenando gli editori di tutto il mondo per l’acquisizione dei diritti. In uscita contemporanea in tutto il globo, sullo sfondo della capricciosa luce del Nord racconta una storia di perdono e amore, di memoria e di colpa, di menzogna e redenzione.
UN CASO EDITORIALE STRAORDINARIO
Settembre 2010 L’armadio dei vestiti dimenticati esce in Finlandia, pubblicato da Otava, la casa editrice più prestigiosa del paese. Il romanzo entra subito in classifica.
Ottobre 2010 Fiera di Francoforte. In tutti gli stand si parla di Riikka Pulkkinen, la giovanissima promessa letteraria finlandese. Gli editori si affrettano a procurarsi il manoscritto. Garzanti si aggiudica il romanzo.
Novembre 2010 Riikka Pulkkinen è l’autrice più giovane a essere ammessa fra i sei finalisti del maggior premio letterario nazionale, il Finlandia Prize.
Dicembre 2010 In poche settimane il libro viene venduto in tutto il mondo. Gennaio-Febbraio 2011 L’armadio dei vestiti dimenticati è stabile ai primissimi posti della classifica dei bestseller da più di cinque mesi. Ormai è ufficiale: si tratta del nuovo fenomeno della letteratura nordica.
Marzo 2011 Il passaparola continua. Il pubblico e la critica premiano il romanzo con recensioni entusiastiche.
Estate 2011Vengono venduti i diritti cinematografici.
Autunno 2011 Mentre il libro continua a essere tra i più venduti, al teatro KOM di Helsinki viene messo in scena uno spettacolo teatrale tratto dal romanzo.
Febbraio 2012 L’armadio dei vestiti dimenticati esce finalmente in Italia.

Fonte: Garzanti Libri

“Galeotto fu il collier” di Vitali Andrea, Garzanti Libri

March 19, 2012 Leave a comment

Vitali Andrea
Galeotto fu il collier
Narratori Moderni
396 pagine
€ 17.60
ISBN 978881168152-6
Pare tutto quieto e tranquillo, a Bellano. E invece… una imprevedibile caccia al tesoro.
CHI SPOSERÀ LIDIO CEREVELLI?
La bella e disinibita Helga, che piomba in paese da Zurigo nel giorno più caldo dell’estate? Oppure, come vorrebbe sua madre Lirica, la nipote del professor Cerretti, Eufemia, un ottimo partito ma brutta da far venire il mal di pancia solo a guardarla?
CHI È LA PIÙ BELLA DEL PAESE?
Olghina, giovane sposa del professor Cerretti, che accende il desiderio del direttore di banca Avano Degiurati? Oppure Anita, la moglie del muratore Campesi, di cui s’incapriccia Beppe Canizza, barbiere nonché segretario della sezione locale del Partito?
CHE FINE FARÀ IL TESORO CHE HA TROVATO LIDIO?
Nascosto in un muro, Lidio trova un gruzzolo di monete d’oro, nascosto chissà da chi e chissà quando. Con quel tesoro potrebbe realizzare tutti i suoi sogni… o mettersi in un mare di guai!
Lidio Cervelli è figlio unico di madre vedova. Un bravo ragazzo, finché alla festa organizzata al Circolo della Vela non arriva Helga: bella, disinibita e abbastanza ubriaca. Prima che finisca la cena, sono in riva al lago: una notte indimenticabile, in cui le chiappe di Helga rilucono come due mezzelune.
Lirica, la severa madre di Lidio, abile e ricca imprenditrice dell’edilizia, ha vedute molto diverse. Suo figlio deve trovare una moglie «made in Italy», una ragazza come si deve. Magari la nipote del professor Eugeo Cerretti, Eufemia, un ottimo partito con un piccolo difetto: è brutta da far venire il mal di pancia solo a guardarla. Ma forse Lidio ha trovato il modo per uscire dalla trappola e realizzare tutti i suoi sogni: durante un sopralluogo per un lavoro di ristrutturazione, in un muro maestro scova un gruzzolo di monete d’oro, nascosto chissà da chi e chissà quando.
Intorno a questo quintetto e al tesoro di Lidio, un travolgente coro di comprimari. A cominciare dalle due donne più belle del paese: Olghina, giovane sposa del potente professor Cerretti, che fa innamorare Avano Degiurati, direttore della Banca del Mandamento; e Anita, la moglie del muratore Campesi, di cui si incapriccia Beppe Canizza, il focoso segretario della locale sezione del Partito. E poi l’Os de Mort, di professione «assistente contrario», cuochi e contrabbandieri, l’astuto prevosto e l’azzimato avvocato… Immancabili, a vigilare e indagare, i carabinieri guidati dal maresciallo Maccadò.
Tra piccoli e grandi misteri, piccoli e grandi segreti, in un vortice di amori e tradimenti, Andrea Vitali costruisce un’imprevedibile caccia al tesoro, per uno dei suoi romanzi più divertenti.

Fonte: Garzanti Libri

Categories: Lectio Tags: ,

“Le donne dei dittatori” di Ducret Diane, Garzanti Libri

November 30, 2011 Leave a comment

Ducret Diane
Le donne dei dittatori
Saggi
Foto in bianco e nero
Traduzione dal francese di Giuseppe Maugeri
408 pagine
€ 22.60
ISBN 978881168209-7

«I brillanti ritratti delle compagne di strada dei megalomani del XX secolo. – L’Express»
«Il potere seduce ma fa impazzire. – Le Point»
«Abbastanza scandaloso da farci molto divertire, abbastanza serio per non farci sentire in colpa. – Grazia» (edizione francese)

Si chiamavano Clara, Nadia, Magda, Felismina, Jang Qing, Elena, Caterina, Mira…
Sono state spose, amanti, muse, ammiratrici…
Si sono innamorate di un uomo crudele, violento e tirannico, l’hanno convinto che era bello, affascinante, onnipotente.
A volte l’hanno dominato, a volte sono state tradite e ingannate. Alcune di loro sono state quasi più feroci del loro uomo. Spesso l’hanno seguito fino alla morte. Hanno tutte contribuito a plasmare le personalità più potenti e terribili del XX secolo.
Del resto, uno degli ingredienti fondamentali del successo politico dei grandi dittatori è proprio il fascino esercitato sulle donne, che li inondavano di lettere d’amore. Come aveva capito Adolf Hitler, «l’importante è conquistare le donne, il resto arriva dopo».
Diane Ducret ricostruisce gli incontri, le strategie seduttive, gli amori, il peso politico, il destino delle donne che hanno intrecciato le loro vite con quelle di Mussolini, Lenin, Stalin, Salazar, Bokassa, Mao, Ceaus¸escu, Hitler, fino a entrare nel loro letto. Le donne dei dittatori esplora così i meccanismi più profondi e segreti del rapporto che lega sesso e potere. E, raccontandoci la storia da un’angolatura inedita, ci aiuta a capire l’attualità.

Diane Ducret, giornalista, storica, filosofa, dopo aver studiato storia e filosofia all’Ecole Normale Superieure, ha prodotto e condotto programmi televisivi per History Channel e altre reti televisive nazionali.
Questo è il suo primo libro.

Fonte: Garzanti Libri

Categories: Lectio Tags: ,

“La morte di Ivan Il’ič” di Lev Nikolaevic Tolstoj, Garzanti Libri

Tolstoj Lev Nikolaevic
La morte di Ivan Il’ic

I Grandi Libri
[119] Introduzione di Serena Vitale. Traduzione di Giovanni Buttafava. 1975 (2005).

LIV + 90 pagine
€ 7.50
ISBN 9788811361190

In questo breve romanzo, la penna impietosa di Tolstoj descrive, con una minuzia analitica ineguagliabile, il lento decadimento fisico e la conseguente metamorfosi psicologica di un appagato borghese al culmine della carriera. Sorpreso dalla morte che lo incalza attraverso la malattia, costretto a confrontarsi con le piccole e grandi ipocrisie e inautenticità della sua vita, solo alla fine Ivan Il’ic trova un senso ai suoi giorni e una possibilità di pacificazione.

Fonte: Garzanti Libri