Archive

Posts Tagged ‘Fendi’

Karl Lagerfeld, muore la polvere magica delle maisons Chanel e Fendi

February 19, 2019 Leave a comment

Karl Lagerfeld

Si è spento a 85 anni il leggendario stilista, fotografo, illustratore, artista, designer, icona pop e fashion superstar, e si può affermare con totale sicurezza che il mondo della moda non sarà più lo stesso. Ad assicurare la successione, per ora, Virginie Viard, suo braccio destro da 30 anni. Claudia Schiffer: “Karl era la mia polvere magica, mi ha trasformato da una timida ragazza tedesca in una supermodella”

“Se volete essere politically correct siatelo pure, ma per favore non provate a coinvolgere gli altri nella vostra discussione, perché sarebbe la fine di tutto. Volete essere noiosi? Basta essere politically correct”. Questo, in estrema sintesi, il Lagerfeld-pensiero: ironico, assolutamente non allineato, controtendenza e soprattutto personale. Se c’è una cosa che Karl Lagerfeld non ha mai cercato di fare è stato cercare di accattivarsi le simpatie del pubblico: lui è sempre andato avanti per la sua strada, a prescindere da successi (molti) e polemiche (altrettante). Karl Lagerfeld, leggendario stilista, fotografo, illustratore, artista, designer, icona pop e superstar della moda si è spento all’età (forse) di 85 anni, visto come ha sempre giocato sul suo anno di nascita, e si può affermare con totale sicurezza che il mondo della moda non sarà davvero più lo stesso.

“Karl era la mia polvere magica, mi ha trasformato da una timida ragazza tedesca in una supermodella. Mi ha insegnato la moda, lo stile e come sopravvivere nel mondo della moda». Così con un post su Instagram Claudia Schiffer ricorda lo stilista suo connazionale. «Quello che Andy Warhol era per l’arte lui lo era per la moda. È insostituibile. È l’unica persona che poteva rendere il bianco e nero pieno di colore. Gli sarò eternamente grata», aggiunge Schiffer.

Definito un uomo rinascimentale, capace di avere mille interessi e mille capacità diverse, un genio, un punk (la definizione è di Riccardo Tisci, che in un’intervista a D La Repubblica del 2013 lo portò a esempio della moda meno “allineata”), soprannominato Kaiser Karl per l’imponenza della sua figura nel panorama stilistico, rappresenta una figura unica, di quelle che gli americani definiscono “larger than life”, che valica i limiti del suo lavoro.

Una cosa va detta subito di Lagerfeld: le cose andavano fatte a modo suo, a prescindere dal resto. È accaduto così persino per la sua data di nascita e la sua famiglia: Karl Otto Lagerfed nasce ad Amburgo il 10 settembre 1933 da Christian, imprenditore nel campo dei prodotti caseari, ed Elizabeth Bahlmann, che all’epoca dell’incontro con il futuro marito lavorava come commessa in un negozio di Berlino. E qui, le cose si complicano: lui sostiene le origini nobiliari della famiglia, spiegando che la madre era conosciuta come “Elizabeth di Germania” e che il padre era Otto Ludwig Lagerfeldt, di una nobile casata svizzera, e di essere nato nel ’38, per poi parlare del ’35. Un programma televisivo tedesco, intervistando un suo compagno di scuola, conferma il ’33 come anno corretto, lui nicchia fino alla fine ma poco importa, lui può.

Quel che è certo è che a 14 anni va a Parigi a studiare arte e disegno, perché il talento è evidente. Parla diverse lingue, si fa subito notare, nel 1954 vince il neonato Woolmark Prize, antesignano dei premi di moda tanto in voga oggi: a dargli la vittoria il bozzetto di un cappotto, mentre l’altro talento emergente con cui si deve spartire il titolo, Yves Saint Laurent, ha creato un abito da sera.

Dopo il trofeo va a fare l’assistente da Pierre Balmain, all’epoca l’epitome dello chic parigino, poi per 5 anni disegna la haute couture di Jean Patou. Al suo debutto alcune giornaliste abbandonano la sala indignate per gli spacchi e gli scolli degli abiti: le critiche non sono particolarmente positive, ma per Lagerfeld la cosa conta poco, e continua a scorciare gli orli sino e a strutturare le forme in maniera nuova, inusitata. La verità è che la couture da sola gli sta stretta, perché è al contemporaneo, alla realtà e al progresso che tende naturalmente. L’arrivo da Chloé nel 1963 (fino al ’78, per poi tornare alla guida del brand tra il ’92 e il ’97) è dunque l’ideale per lui, perché può dar vita alla sua visione. Le sue donne sono eteree, bohémienne, sexy e a tratti persino camp, ma di sicuro sono vere e vestite per la realtà che le corconda. Nel ’65 inizia il suo sodalizio da Fendi, dove firma un contratto a vita (lo stesso accordo che sottoscriverà anni dopo da Chanel). Con le sorelle Fendi diventa uno di famiglia, le sarte degli atelier romani lo conoscono e lo adorano. E infatti oggi Silvia Venturini Fendi, Direttore Creativo di Fendi lo ricorda così: “Sono profondamente addolorata perché oggi abbiamo perso un uomo unico e un designer senza uguali, che ha dato così tanto a Fendi e a me stessa. Ero solo una bambina quando ho visto Karl per la prima volta. Il nostro rapporto era molto speciale, fondato su un profondo e genuino affetto. Tra noi c’era un grande apprezzamento reciproco ed un rispetto infinito. Karl Lagerfeld è stato il mio mentore e punto di riferimento. Bastava uno sguardo per comprendersi l’un l’altro. Per me e per Fendi, il genio creativo di Karl Lagerfeld è stato e sarà sempre la luce guida che ha plasmato il DNA della Maison. Mi mancherà moltissimo e porterò sempre con me i ricordi dei giorni passati insieme”.

Dopo l’arrivo a Fendi, Lagerfeld lavora instancabilmente su sempre più progetti: nel 1974 fonda anche il brand che porta il suo nome, e che a fortune alterne prosegue ancora oggi (nel 2005 lo ha rilevato Hilfiger, lasciandogli però il controllo artistico).

Nel 1983 le cose cambiano, ancora una volta. A dieci anni dalla morte di Coco gli viene chiesto di prendere in mano la maison Chanel e renderla di nuovo “di moda”. I suoi amici lo scongiurano di non farlo, di non rovinarsi la vita in quel mausoleo polveroso e superato, ma per lui è una sfida da vincere: e la vince, eccome. Con un notevole senso degli affari punta sui simboli della maison, manipolandoli e svecchiandoli sino a renderli pop. Spiega di sapere bene che Coco odierebbe quello che sta facendo, ma che il suo compito è proprio evitare di ripetere ciò che è stato già fatto, ma di proiettarsi nel futuro. Con lui Chanel torna a essere uno dei punto di riferimento dello stile, uno status symbol, qualcosa da esibire tanto per le gran dame quanto per le star e le it-girl della nuova generazione. Intanto, nel 1989, scompare il suo compagno storico, Jacques de Bascher, dandy di ultima generazione e carismatica figura del panorama notturno parigino. È l’unico legame che Lagerfeld, sempre molto discreto, abbia mai ammesso.

Assieme alla grandezza del marchio anche la fama di Lagerfeld cresce di pari passo: da fotografo realizza le campagne stampa di Fendi e Chanel, segue una serie di progetti “collaterali”, dall’editoria di moda (ultimo in ordine di tempo il numero di dicembre di Vogue Paris) al design di arredi, passando per la Steidl, casa editrice in cui detiene una partecipazione, al Calendario Pirelli, fino (persino) ai gadget e ai gelati. La sua casa di Parigi, con la spettacolare biblioteca, zeppa di volumi, è spesso adibita a suo studio fotografico: quello che conta per Lagerfeld è non fermarsi mai, continuare a fare e a scoprire cose nuove. È un onnivoro culturale, a chi gli chiede se sia mai pienamente soddisfatto dopo una sfilata risponde di essere come “una ninfomane che non raggiunge mai l’orgasmo”. Nel 2001 lui, appassionato di junk food e di Coca Cola, perde 42 chili in meno di un anno: la sua dieta diventerà anche un libro, e a chi gli chiede perché lo ha fatto, spiega che voleva potersi vestire con i completi di Hedi Slimane, da molti indicato come suo naturale successore, non solo spirituale.

Quando si tratta di dare il suo parere, non si tira mai indietro, e i risultati spesso sono piuttosto controversi: per spiegare le ragioni della magrezza delle sue modelle afferma che a nessuno piace osservare delle donne giunoniche, descrive Adele un po’ troppo grassa (salvo poi scusarsi precipitosamente con lei), indica nei pantaloni delle tute il segno del cedimento finale, ammette di vestirsi come se fosse un personaggio in maschera per proteggersi dagli estranei, di odiare le conversazioni “intellettuali” perché l’unico parere che gli interessa è il suo, stigmatizza chi protesta contro le pellicce definendo l’argomento infantile per  una società in cui si mangia carne e ci si veste di pelle.

Non ha nemmeno paura di essere “popolare”: è a lui che H&M affida la prima collezione creata da un grande designer nel 2004. Le code fuori dagli store per accaparrarsi un pezzo sono lunghissime, ma lo stilista ha da ridire: troppo bassi i quantitativi prodotti, secondo lui, per una linea il cui scopo è quello di portare la grande moda di lusso alla massa (si irrita anche per il fatto che i suoi modelli, pensati per persone magre, siano stati prodotti anche in taglia 48 da donna, ma pazienza). Nello stesso periodo però, un documentario del 2005, “Signé Chanel”, racconta il rapporto di stima profonda e affetto che c’è tra lui e le sarte dell’atelier parigino, mentre la sua passione negli ultimi anni è Choupette, una bellissima gatta birmana donatagli dal suo protetto, Baptiste Giabiconi, alla quale lui riserva due cameriere 24 ore su 24 e che ritrae spessissimo nei suoi editoriali. E che oggi eredita di che fare la vita di una regina. A questo punto resta da capire chi prenderà il suo posto. Se ne è andata un’icona, amata e discussa: e quello è un vuoto che non si colmerà facilmente. Nel frattempo Virginie Viard, braccio destro di Karl Lagerfeld da oltre 30 anni garantirà la continuità del marchio, fino all’annuncio di un nuovo designer.

Fonte: D. Repubblica

Natale dei 100 Alberi d’Autore 2012, XIX edizione presso Spazio Fendi a Roma

December 18, 2012 Leave a comment

Natale dei 100 Alberi d’Autore 2012
XIX EDIZIONE Roma, dicembre 2012
Spazio espositivo via Borgognona 38B (Gentilmente concesso dalla famiglia Fendi per l’evento benefico)
A sostegno del fondo per la ricostruzione dei beni artistici per il restauro del Teatro Borgatti di Cento e XVIII Edizione di F 4 D – fashion for development – part of ONU
Con la collaborazione e il supporto di:
FRANCA SOZZANI (direttrice Vogue) Introduce la serata: CINZIA MALVINI (giornalista moda LA7)
Sergio Valente
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore, ideato dall’Associazione Sergio Valente, è un appuntamento immancabile delle festività natalizie. La sua originalità l’ha reso celebre in tutto il mondo grazie alla creazione di alberi d’autore finalizzati a raccogliere fondi da destinare ad Associazioni benefiche ed Enti di ricerca e ha colpito il cuore di tantissime persone che ogni anno, con entusiasmo, aderiscono sempre più numerose
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – L’ideatore del progetto
Sergio Valente, esordisce nel 1966 con una copertina di Vogue Italia firmata da Helmut NewtoN. Tra le celebrities che si sono affidate alle mani di Sergio Valente ci sono nomi di spicco del cinema come Marcello Mastroianni, Placido Domingo, Florinda Bolkan, Tony Musante, Anita Ekberg, Charlize Theron, Sharon Stone, Helen Mirren e della moda come Claudia Schiffer, Linda Evangelista, Cindy Crawford, Maria Carla Boscono, Megan Gale, Vanessa Hassler. Richiesto dai più grandi stilisti tra cui Valentino, Fendi, Versace, Ferrè, Capucci, Lancetti, Curiel, Mila Shon, Oscar de la Renta e Sarli, nei suoi 50 anni di carriera, ha ricevuto numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero. Recentemente è stato insignito del titolo di Commendatore al merito dal Presidente della Repubblica Italiana e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri per una vita dedicata alla bellezza femminile attraverso l’esaltazione del gusto, della raffinatezza e dello stile.
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – L’ideatore del progetto
I cento alberi, originali creazioni artistiche, di prestigiosi esponenti della Moda, celebrity, arte e design, saranno i protagonisti assoluti e verranno presentati in anteprima il 30 Novembre in una prestigiosa sede romana e resteranno esposti al pubblico per oltre una settimana.
Gai Mattiolo Missoni Moschino Elizabeth Arden Ermanno Scervino Loriblu Paul Smith
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – Le creazioni in esposizione
Il ricavato delle opere de Il Natale dei 100 Alberi d’Autore, è stato devoluto nelle edizioni passate a:
Telefono Azzurro – Telefono Amico – Reparto di Ematologia dell’Ospedale Sant’Eugenio di Roma – Associazione L.I.F.E. a favore dei malati di AIDS fondata da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti – Casa Telethon BNL – Ricerca sulla prevenzione e sulla diagnosi delle malattie genetiche – Associazione sportiva “Thunder Roma”Onlus (Hockey su carrozzina elettrica) e Istituto di Neurochirurgia (Policlinico Univ. “A.Gemelli”) – A.I.R.C. Associazione Italiana per la ricerca sul cancro – A.M.R.I. Associazione per le malattie reumatiche infantili – Ospedale Gaslini di Genova – Associazione EPOCHE’-ONLUS, Progetto Educativo Global Casa Famiglia – Associazioni del Derby del Cuore – Associazione NPS- Network Persone Sieropositive di Rosaria Iardino – Associazione ATENA ONLUS, terapie neurochirurgiche avanzate del prof. Giulio Maira – Telethon – Fondazione Fibrosi Cistica – Presidente Matteo Marzotto – Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Fondazione Umberto Veronesi, NPS Italia,
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore rappresenta un valido mezzo di comunicazione vantando un pubblico di riferimento da sempre impegnato nel sociale. In quest’ottica, quanto effettuato nel campo della comunicazione ha un immediato riscontro tangibile e ha un’enorme valenza di esposizione dei vari brand.
La mostra viene presentata alla stampa, ad una selezionata mailing di oltre 2000 ospiti, tra cui rappresentanti istituzionali, opinion leader, addetti ai lavori e celebrities in occasione di una serata di gala che rappresenta uno degli eventi di beneficenza e mondani più seguiti delle festività natalizie, durante la quale viene effettuata la prima grande vendita delle creazioni.
L’evento è diventato un naturale catalizzatore dell’attenzione mediatica e del pubblico, questo è dimostrato dai numerosi ospiti e visitatori delle le passate edizioni.
La serata di gala inaugurale ha avuto in media 2000 presenze in ogni edizione, oltre una importante partecipazione di giornalisti della stampa nazionale e internazionale.
Un Ufficio Stampa dedicato si occupa costantemente dei rapporti con i giornalisti e si preoccupa di fornire notizie aggiornate durante tutto il periodo antecedente, contemporaneo e successivo alla manifestazione.
http://www.ilnataledei100alberidautore.net
Il sito Web ufficiale che contiene tutte le informazioni sulle scorse edizioni arricchito con un archivio fotografico, comunicati stampa, news e link con i siti delle aziende partner
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – Comunicazione
TG1 TG2 TG2 COSTUME E SOCIETÀ TG3 – NAZIONALE E REGIONALE RAI UTILE RAI INTERNATIONAL TG5 TG4 STUDIO APERTO TG LA7 SKY TG24 E- ENTERTAINMENT FASHION TV DOMENICA IN LA VITA IN DIRETTA UNO MATTINA COMINCIAMO BENE SABATO E DOMENICA WEEKEND IN FAMIGLIA RAI2 ITALIA SUL DUE LE IENE STRISCIA LA NOTIZIA BUONA DOMENICA VERISSIMO SIPARIO TUTTE LE MATTINE E’ MODA MARKETTE ODEON TV LEONARDO SAT 2000
Spazio espositivo di via Borgognona 38 concesso dalla famiglia Fendi Palazzo della cancelleria – Roma Pio Sodalizio dei Piceni – Roma
Villa Farnesina – Roma Villa Celimontana – Roma Istituto Geografico Italiano – Roma Hotel Parco DeiPrincipi – Roma Xmas village Villa borghese – Roma Accademia Valentino – Roma Accademia L’Oreal – Roma Galleria Cesare Lampronti – Roma Pala Parioli – Roma Palazzo Reale – Milano
Sono solo alcune delle prestigiose sedi di cui Il Natale dei cento alberi d’autore si fregia di esser stato gradito ospite.
Unico nel suo genere, nonostante i molteplici tentativi di imitazione, giunto alla sua XVIII Edizione, Il Natale dei 100 Alberi d’Autore ha un format ed un marchio registrati e protetti a livello internazionale dai numerosi tentativi di imitazione.
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – Location prestigiose
A.S.ROMA ACCADEMIA KOEFIA ACCADEMIA MODA E COSTUME ACQUA DI PARMA ADORISADORA AFEF JNIFEN AGATHA RUIZ DE LA PRADA AGOGOA ALBA PARIETTI ALBERTA FERRETTI ALBERTO BORGESE ALBERTO LEONARDI ALBERTO SARTORIS ALBINO ALESSANDRA FERRI ALESSANDRO DELL’ACQUA ALESSANDRO GASSMAN ALESSANDRO SAFINA ALESSIA MARCUZZI ALFIERI & SAINT JOHN ALFONSO SIGNORINI ALLEGRI ALTA ROMA ALV ANDARE LONTANO VIAGGIANDO ALVIERO MARTINI AMADEUS AMBRA ANGIOLINI AMICI DI MARIA DE FILIPPI ANASTACIA ANDRE LAUG ANDREW MAC KENZIE ANGEL & DEVIL ANGELA MELILLO ANGELO MARANI ANNA FALCHI ANNA FENDI ANNA GALIENA ANNA LA ROSA ANNA MOLINARI ANTEPRIMA ANTICA MURRINA VENEZIANA ANTONELLA CLERICI
ANTONIO FUSCO ANTONIO GRIMALDI ANTONIO GUARDA NARDINI ANTONIO MARRAS ANTONIO RICCI PER STRISCIA NOTIZIA AQUILANO RAIMONDI ARCHIVIO PRIVATO ARIANNA MARCHETTI ARION LIBRERIE ARTEMIDE NEGOZI STORICI DI ROMA ATHINA CENCI ATTOLINI COUTURE AVIREX BAGATELLE BAGUTTA BALDININI BARBARA DE ROSSI BEDY MORATTI BENEDETTA PARIGINI BENTLEY BEPPE FIORELLO BERNARD DELLETRE’ BERTOLETTI 1882 BETTY BEE BIANCA GUACCERO BLUMARINE BLUNAUTA BOBO VIERI BORBONESE BORSALINO BOTTEGA VENETA BRIONI BRUNO CARUSO BRUNO VESPA BULGARI BYBLOS CALVIN KLEIN CAMILLO BONA CANDIDA MORVILLO CAPALBIO CAPPELLINI CARLO AGGRAVI
CARLO CONTI CARLO PIGNATELLI CAT SPECIAL HELMETS CAVALIERI HILTON CELINE CERRUTI CESARA BONAMICI CESARE LANZA CESARE PACIOTTI CHIARA BONI CHIARA CASELLI CHIARA MUTI CHIRO’S CINDY CRAWFORD CLARISSA BURT CLAUDIA CARDINALE CLAUDIA GERINI CLAUDIA SCHIFFER C LAUDIO BAGLIONI CLAUDIO MONTIAS CLEMENTE J. MIMUN COMUNICARE: LA VIA DELLA PACE INTERIORE PER IL DALAI LAMA CONSUELO POGGI CORNELIANI COSTUME NATIONAL – ENNIO CAPASA COVERI CRAKING ART GROUP CRISTINA FERRARI – FISICO CRISTINA PARODI CUSTO BARCELONA DAMIANI DANIELA GERINI DANIELA POGGI DE CARLIS RODOLFO DEBORA COMPAGNONI DIADORA DIDI LEONI DIEGO DELLA VALLE DIESEL DIONNE WARWICK DIRK BIKKEMBERKS DSQUARED2
EDWIGE FENECH ELA WEBER ELIE SAAB ELIO FIORUCCI EMILIO PUCCI ENRICO COVERI ENRICO MIGLIO ERIKA CALESINI ERMANNO SCERVINO ERNESTO ESPOSITO EROS RAMAZZOTTI ETRO
ETTORE MOCCHETTI EVA HERZIGOVA F. C. INTERNAZIONALE FABIO CANINO
FABIO GRASSI FABRIZIO FRIZZI FAUSTO SARLI DONNA RUMMA FEDERICA FENDI – CAFFE FLORIAN
FIONA SWAROVSKY FIORDALISO FIORELLO E BALDINI FISICO – CRISTINA FERRARI FLORINDA BOLKAN
FOGAL FRANCESCA D’ALOJA FRANCESCA REGGIANI FRANCESCO BRUSCIA FRANCESCO SCOGNAMIGLIO FRANCO CIAMBELLA FRANCO MARIA RICCI FRANCO NERO FRANCO ZEFFIRELLI FRANKIE MORELLO FRANTOIO OLEARIO MURAGLIA FRATELLI ROSSETTI FRED MELLO FRETTE FURSTEMBERG GABRIEL GARKO GABRIELE SALVATORES
GABRIELLA MARIOTTI GAI MATTIOLO GALITZINE GALLO
GAS GATTINONI GENNY GEORG JENSEN GERARDO SACCO GIADA DESIDERI GIANMARCO CHIEREGATO GIAMMARCO TOGNAZZI GIAN PAOLO GIANNOTTI GIANCARLO FISICHELLA GIANCARLO GIANNINI GIANFRANCO FERRÈ GIANLUCA D’ELIA GIANNA NANNINI GIANNI BATTISTONI GIANNI CALIGNANO GIANNI CANISTRÀ GIANNI IPPOLITI GIANNI MAZZA GIANNI SERRA GIANNI VERSACE GIGI D’ALESSIO GIGI MARZULLO GIGI PROIETTI GIORGIA GIORGIO ARMANI GIORGIO FORATTINI GIORGIO PANARIELLO GIULIANA TESO GIULIANO GEMMA GIULIO BASE GIUSEPPE TORNATORE GIUSEPPE ZANOTTI GIVENCHY GRIMALDI GIARDINA GUCCI GUERRAZ HAPPINES IS A 10DOLLAR TEE HELLO KITTY BY VICTORIA COUTURE
Il Natale dei 100 Alberi d’Autore – Gli Autori sino ad oggi
HOGAN HYDROGEN I PINCO PALLINO IAIA FORTE ICEBERG ILARIA E SAMANTHA DE GRENET IRENE FERRI IRENE PIVETTI ISABELLA FERRARI ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN ITALIA INDEPENDENT IUMARA WATCH & JEWELRY JAMAL TASLAQ JANET DE NARDIS JEAN PAUL TROILI JIMMY CHOO JO CHAMPA JO NO FUI JOCELYN JOHN RICHMOND KANGRA KATIA NOVENTA KATIA RICCIARELLI KRIS & KRIS KRIZIA L’OREAL LA MER LA PERLA LA PRAIRIE LACOSTE LAFTY LIE LANCETTI LANIFICIO LUIGI COLOMBO LAPO ELKANN LAURA FREDDI LAURA MORANTE LAURA PIERALISI LARDINI LAWRENCE STEEL LE GARS LEGA VOLLEY FEMMINILE A 1 LEITMOTIV LELLO ESPOSITO
LENNY E CINTHIA KRAVITZ LEO GULLOTTA LEONARDO PIERACCIONI LES COPAINS
LES TROPEZIENNES LILLI GRUBER LINO BANFI LISSONI
LITRICO ALTA MODA LIVIA CHIOCCARELLI LORELLA CUCCARINI LORENZA MARIO LORENZO RIVA LORETTA GOGGI LORIBLU
LOUIS VUITTON LUCA CARBONI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO LUCA TOMASSINI LUCE MONACHESI LUCIANO REGOLO LUCIANO SOPRANI LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE LUIGI SCIALANGA LUISA CORNA LUXURY FASHION MADE IN CARCERE MADONNA MALO MAMA DESIGNLAB MANDARINA DUCK MANUEL BOZZI MARA CARFAGNA MARA VENIER MARC JACOBS MARCO CORETTI MARCO MAZZEI MARELLA FERRERA MAREVIVO MARGHERITA BUY MARIA DE FILIPPI MARIA GRAZIA CUCINOTTA MARIA ROSARIA OMAGGIO
MARIANGELA MELATO MARIELLA BURANI MARINA DI RIPABIANCA MARINA RIPA DI MEANA MARINA SPADAFORA MARIO CEROLI
MARISA LAURITO MARTA MARZOTTO MARTINA COLOMBARI MARTINO MIDALI MARUSKA ALBERTAZZI MASSIMILIANO FUKSAS MASSIMO GERVASI MASSIMO GHINI MASSIMO RANIERI MASSIMO REBECCHI MATILDE BRANDI MATTEO MARZOTTO MATTIOLI GIOIELLI MAURIZIO COSTANZO MAURO FINICELLI MAURO PIKKIO
MEDUSA FILM MERCEDES MICHELE CUCUZZA MICHELLE HUNZIKER MICOL FONTANA MIETTA
MILA SCHON MILENA MICONI MISS ITALIA MISSONI
MITA MEDICI MONICA BELLUCCI MOSCHINO NANAN NANTAS SALVALAGGIO NAOMI CAMPBELL NAPOLIMANIA NARCISO RODRIGUEZ NATALIA ESTRADA NATURAL WINNING WOMEN NAZIONALE ITALIANA DI CALCIO NICOLA DEL VERME NINA MORIC NINO LETTIERI OFFICINA SANTA MARIA NOVELLA ORESTE LIONELLO ORNELLA MUTI
ORNELLA VANONI OXS – VIC MATIE’ PALADINI PAOLA PEREGO PAOLO BELLI PAOLO BONOLIS PAOLO LIMITI PAOLO MALDINI PARAH
PASQUALE BRUNI PATRIZIA MOLINARI PATRIZIA PELLEGRINO PAUL SMITH
PIANO PIANO DOLCE CARLOTTA PIERO CHIAMBRETTI PIERO FIGURA PIERRE CARDIN
PINO DANIELE PINO STRABIOLI PIPPO BAUDO PIRELLI – P ZERO POMELLATO QUINTESSENTIALLY RADIO RDS
RAF RAFFAELLA BERGÉ RAFFAELLA CURIEL RAIMONDO VIANELLO RAMONA BADESCU RAOUL BOVA RENATO BALESTRA RENATO ZERO RENÈ CAOVILLA RICCARDO GAY RINASCENTE RITA RUSIC ROBERTA CAPUA ROBERTA DI CAMERINO ROBERTO CAPUCCI ROBERTO CAVALLI ROBIN WILLIAMS ROCCOBAROCCO ROMEO GIGLI ROMINA POWER ROSANNA LAMBERTUCCI ROSITA CELENTANO ROSY GARBO ROVER
S.A.S ALBERTO DI MONACO S.S.LAZIO SABRINA FERILLI SALVATORE FERRAGAMO SAMUELE BERSANI
SANDRA MONDAINI SARLI SARTORIA TIRELLI SAVE THE QUEEN SCUDERIE FERRARI SCUDERIE RENAULT SEDUZIONI DIAMONDS DI VALERIA MARINI SHARON STONE
SILVANA GIACOBINI SIMONA IZZO SIMONA VENTURA SIMONETTA SIMONETTA
SMART SONY PICTURES ITALIA SOPHIA LOREN SPORTMAX STEFANIA SANDRELLI STEVEN FAIRCHILD STRENESSE SUSANNA AGNELLI SUSANNA TORRETTA SWAROVSKY SWATCH SWEET YEARS TEO MAMMUCCARI TEO TEOCOLI THES & THES TIZIANA LUXARDO TOD’S TOM FORD TOMMASO CASCELLA TONY WARD TOSCA D’AQUINO TOYOTA TRE CASE TRUDY – SEVI TRUSSARDI VALENTINO VANESSA GRAVINA VANESSA REDGRAVE VERSACE VIC MATIE’ VIVIENNE WESTWOOD WOLFORD
XIX EDIZIONE
A sostegno del fondo per la ricostruzione dei beni artistici per il restauro del Teatro Borgatti di Cento e di F 4 D – fashion for development – part of ONU
Associazione Sergio Valente
Via del Babuino 109 – 00186 Roma Tel: + 39 06 64770050 Fax +39 0664770041 sergiovalenteic@virgilio.it
Presidente Associazione: Sergio Valente XVIII Edizione
Il Natale dei cento alberi d’autore Organizzazione e Comunicazione : Simona Gabrielli 333.7463297 – simonagabrielli@fastwebnet.it Edoardo Tasca 335.5289325 – eduardotasca@libero.it
Segreteria:
Fabiana Valente e Federico Romano
Tel: + 39 06 64770050 Fax +39 0664770041 – + 39 366 7283210 100alberi@libero.it -www.ilnataledei100alberidautore.net

Categories: Eventi, Vernissages e Mostre Tags: ,