Archive

Posts Tagged ‘Delos Books’

“Vampiri and the City” di Kerrelyn Sparks, Delos Books

October 19, 2011 Leave a comment

VAMPIRI AND THE CITY di Kerrelyn Sparks

Delos Books, Odissea Vampiri, pagg. 300, euro 14,90

Può un vampiro trovare il vero amore in un reality TV?

Chi dice che un vampiro non può avere tutto?
Darcy Newhart pensa che sia un vero colpo di genio – il primo reality tv in assoluto dove mortali e vampiri si sfidano per il titolo dell’ Uomo più Sexy della Terra. Come direttore del programma, Darcy potrà riprendere la sua carriera e finalmente potrà avere una vita lontano dall’ Harem di vampiri. Okay, tecnicamente lei è ancora morta, ma non è male. Ora deve solo assicurarsi che i mortali non vincano. Se solo non fosse così distratta dal super sexy e vivo concorrente di nome Austin…
Ma ancora Darcy non sa che Austin Erickson è in realtà un uccisore di vampiri e che lui ha messo gli occhi sulla bionda dalle lunghe gambe che dirige il programma. E non sa che Austin non ha mai voluto nessuna donna tanto intensamente.

L’ultima frontiera dei romanzi sui vampiri non è l’orrore, non è il simbolismo, né tantomeno il fascino dell’immortalità. È il divertimento, seducente e spregiudicato: nasce così la vampire-sexy-comedy. Ed è subito successo.

Se li tiri fuori dalle loro bare nere d’ebano. Se cominci a levargli marsina e altri ridicoli orpelli ottocenteschi e lasci che abbiano un aspetto moderno e patinato “à la” Robert Pattinson. E, soprattutto, se fai di tutto affinché maree di ragazzine e di donne giovani (e non) comincino a desiderarli, allora — a questo punto — puoi davvero aspettarti di tutto.

Puoi anche immaginare che i vampiri, che prima per stare tra noi dovevano aspettare la notte ed evitare l’aglio, ora sfilino sotto ai riflettori delle televisioni. O che magari siano protagonisti di un reality “Uomini contro vampiri” dove il vincitore è semplicemente il più sexy. Tutto questo lo fa, con visibile godimento, Kerrelyn Sparks, nel suo ultimo romanzo Vampiri and the City, in uscita nel mese di maggio 2011 per i tipi di Delos Books, la casa editrice milanese che ormai sui vampiri la sa davvero lunga.

FIGLIO DEL NOSTRO TEMPO

Se un libro come Vampiri and the City fosse apparso solo quindici anni fa alcuni si sarebbero scandalizzati, altri non avrebbero capito, alcuni avrebbero subito rubato alcune preziosissime idee (e fatto probabilmente un mare di soldi) e comunque tutti avrebbero spalancato gli occhi e lasciato cadere la mascella.

Perché il divertimento con cui Kerrelyn Sparks imbastisce questa storia improbabile eppure per noi tutto sommato “comprensibile” è assolutamente figlio del nostro tempo. Come figli del nostro tempo sono i “nuovi vampiri” e i reality show: idee che se ci fossero state raccontate anche solo 15 anni fa ci avrebbero riempito di incredulo stupore e che invece oggi sono parte di trend che avanzano da più di un decennio.

Sono infatti questi due elementi che La Sparks usa per costruire una vampire-sexy-comedy che rappresenta quanto di più moderno e insolito la letteratura del genere sia in grado di offrire oggi. Con risultati — inoltre — di estremo successo, come mostrano le charts USA nelle quali i romanzi della Sparks veleggiano sempre tra le prime posizioni.

IL GIOCO DELLE PARTI

Proprio come in Come sposare un vampiro milionario, altro romanzo della Sparks pubblicato da Delos Books e parte delle serie Vampiri e Paletti, anche al centro della divertente trama di Vampiri and the City c’è l’attrazione fatale tra un umano e un vampiro. Solo che in questo caso i giochi sono ribaltati: Darcy Newhart, bionda e superattraente dirigente televisiva è la vampira, e Austin Erickson è l’umano. Il gioco d’attrazione tra loro è delicato e complesso: la prima infatti ha messo in pista il primo reality show tra umani e vampiri e il secondo è un proprio concorrente di quello stesso show, agguerritissimo e del tutto ignaro che la bella Darcy. per la quale sta perdendo visibilmente la testa, sia da poco una vampira. Anche perché, se lo venisse a sapere…

Fonte: Delos Books

Categories: Lectio Tags: ,

“Alcune ragazze mordono” di Chloe Neill, Delos Books

October 14, 2011 Leave a comment

ALCUNE RAGAZZE MORDONO di Chloe Neill

Delos Books, Odissea Vampiri, pagg. 350, euro 14,90

“I vampiri di Chicago mi hanno uccisa. Mi hanno guarita. Mi hanno cambiata”

Dopo aver vissuto nell’ombra per tanti secoli, i vampiri decidono di rivelare la loro esistenza al mondo. Essi sono riuniti in “Case”, e si governano con un sistema del tutto simile a quello feuda- le: ogni Casa ha un Signore (Master) a cui tutti i vampiri appartenenti a quella casa devono giurare fedeltà e sottomettersi.
A ventisette anni Merit viene trasformata in vampiro dal Master della Casa dei Cadogan. Merit deve adattarsi alla sua nuova vita notturna e ai suoi nuovi immensi poteri, che fanno di lei uno dei vampiri più potenti del mondo; inoltre deve integrarsi nella Casa, di cui diventa la Sentinella. In un momento molto delicato, sotto la minaccia di una guerra tra vampiri e tra vampiri e umani, Merit deve proteggere il suo clan e il suo Master terribilmente sexy, diventando allo stesso tempo un’importante liason tra il mondo sovrannaturale e quello umano.
“Meravigliosamente irresistibile… il primo libro di una nuova serie che si preannuncia favolosa.” Usa Today
“Spiritoso, sexy e delizioso… una lettura obbligata per chi ama la Urban Fantasy!” Romantic Times

Da un’autrice emergente un romanzo irresistibilmente sexy e appassionante che apre un ciclo già di grande successo negli USA e che introduce nell’universo vampiresco una nuova  eccitante eroina.

La trasformazione è al centro di ogni religione. Trasformare l’essere umano, portarlo “altrove” e infondergli nuova vita, eterna. Questo vale anche per i vampiri: quello che loro fanno è esattamente prendere gli uomini e farli diventare esseri nuovi, diversi. Farli diventare – eternamente – vampiri

La cosa vale anche per i nuovi vampiri, quelli che hanno iniziato a vivere e ad avere successo in opere come Twilight o True Blood. E che ora proseguono la loro scalata nella popolarità con un nuovo ciclo letterario, un ciclo di enorme successo negli USA che sbarca anche in Italia grazie a Delos Books che porta sugli scaffali delle librerie italiane il primo di questi incredibili romanzi: Alcune ragazze mordono, opera d’esordio di una giovane e talentuosa scrittrice.

LA SECONDA GENERAZIONE

Dopo L.A. Banks, Tanya Huff, Raven Hart e la strepitosa Charlaine Harris, una nuova stella si affaccia nel mondo ormai popolato degli autori che si sono dedicati  — con indiscutibile successo – a immaginare e raccontare il mondo dei nuovi vampiri.  Il suo nome è Chloe Neill è in America è stata una vera rivelazione. Perché accade di rado che una giovane autrice esordiente azzecchi al primo colpo un successo pari a quello che la Neill ha colto con il primo romanzo della serie “I Vampiri di Chicago”.

Insieme a scrittrici come Lynsay Sands e Kerrelyn Sparks, la Neill può forse essere inserita già in una specie di “seconda ondata” di autori del genere urban fantasy, quello che rivitalizza e attualizza – in un contesto attuale e moderno – il seducente mito dei vampiri. Di certo queste autrici non possono attribuirsi i meriti dei pionieri che hanno fatto da apripista, ma hanno dalla loro un indubbio punto di forza. Grazie infatti alle esperienze di chi è venuto prima sanno benissimo quali elementi introdurre per ottenere una perfetta alchimia in grado di “stregare” gli affamati e appassionati lettori.

AL SANGUE NON SI COMANDA

Come in ogni ciclo che si rispetti, anche nei Vampiri di Chicago abbiamo una protagonista. È una giovane ragazza di ventisette anni – Merit – che viene “vampirizzata”, subendo appunto la radicale trasformazione che la fa rinascere a nuova vita, e che entra così a far parte di una delle “case” dei vampiri: le speciali congreghe che si riconoscono nella fedeltà a un vampiro Master, cui si sottomettono. Il caso vuole che il Master della Casa di Merit sia un essere terribilmente sexy, e che lei conquisti subito il ruolo di Sentinella: una posizione estremamente delicata che la vedrà presto coinvolta in prima persona nella terribile guerra tra Case che si prepara.

Fonte: Delos Books

 

Categories: Lectio Tags: ,

“Al primo morso” di Lynsay Sands, Delos Books

October 10, 2011 Leave a comment

AL PRIMO MORSO di Lynsay Sands

Delos Books, Vampiri & Paletti, pagg. 384, euro 14,90

«Un assaggio non è mai abbastanza… Prendete un morso di una rinfrescante, divertente commedia vampiresca» Carly Phillips, autore bestseller del New York Times

Lissianna ha passato secoli a desiderare il suo uomo ideale, non un semplice spuntino veloce, e quest’uomo sexy nel suo letto sembrerebbe poter essere un candidato.
Ma c’è un’altra, più importante questione: la sua tendenza a svenire alla vista del sangue… un cavillo particolarmente seccante per un vampiro. Naturalmente non guasta che quest’uomo abbia un collo delizioso. Quale femmina vampiro a sangue freddo potrebbe trattenersi dal morderlo?

Il dottor Gregory Hewitt si riprende dallo shock di svegliarsi nel letto di uno sconosciuto… ma lo fa velocemente appena vede una bellissima donna sul punto di offrirgli una notte di selvaggia passione. Ma è possibile trovare il vero amore con una femmina di vampiro, o sarà solo un buon pasto? Questa è una domanda in cui Greg potrebbe voler affondare i denti…

Il lato rosa, sexy e leggero della rinascita della letteratura dedicata ai vampiri ha una sua nuova specialista: l’americana Lynsay Sands puntualmente nelle classifiche dei bestseller USA e ora in Italia con il suo secondo romanzo.

Il morso sarà anche il primo, ma lei non è seconda a nessuno. Perché Lynsay Sands è una che sui vampiri la sa lunga. L’autrice del ciclo dedicato ai vampiri canadesi Argeneau – che si distingue all’interno della letteratura sui succhiasangue per la forte vena di umorismo (ed erotismo al femminile) – arriva ora in Italia con un secondo romanzo, dopo il successo di Bianco, celibe & vampiro.

Naturalmente è di nuovo Delos Books a portare questo eccitante romanzo nelle librerie, insieme alle uscite di settembre 2011. Un libro che – come il precedente – fa parte della collana di recente costituzione denominata Vampiri & Paletti, destinata appunto ad accogliere tutti quei romanzi che dell’affascinante mondo dei nuovi vampiri esaltano il coté rosa, pieno di umorismo e di delicato erotismo: un mix che ha incontrato già i favori del pubblico femminile degli Stati Uniti e che ora si appresta a mietere vittime anche in Italia.

UN DIVERTENTE POUT-POURRÌ

Mescolare liberamente i generi, liberi da ogni vincolo, al fine di ottenere un divertissement che contenga in uguali dosi tutti gli elementi della lettura d’evasione leggera. È questo gioco “senza regole” che costituisce la ricetta di successo dei romanzi della Sands, che al pari di altre autrici come Kerrelyn Sparks sta spopolando nelle classifiche dei bestsellers. I suoi vampiri sono così diversi da tutti gli altri perché sdrammatizzano il lato più romantico e passionale (á la Twilight, per intenderci) — che fa tanto colpo sul pubblico più adolescente — e si rivolge a giovani donne adulte: le stesse che hanno amato Sex and the City, se volete, che ha stabilito un po’ i nuovi canoni di un certo immaginario femminile.

Anche nei romanzi della Sands quindi la donna è conquistatrice: un ruolo che diventa ancor più intrigante dal momento che le protagoniste sono immortali vampire che si intrattengono con giovani uomini sexy.

È certamente anche il caso di Lissianna, la protagonista di Al primo morso, che in quanto vampira immortale ha una fame davvero millenaria di sangue e di… maschi. Ma ciò cui lei aspira non è un amore da mordi e fuggi, bensì una storia seria, destinata a durare. Il dottor Gregory Hewitt, che si trova a un certo punto nel suo letto, sembra essere la vittima, …pardòn, l’uomo giusto. Ma è chiaro che affinché la loro unione sia benedetta entrambi devono saper fare qualche compromesso. È la cosa non è affatto facile…

Fonte: Delos Books

Categories: Lectio Tags: ,

“Bianco su Nero” di Vittorio Curtoni, Delos Books

October 6, 2011 Leave a comment

BIANCO SU NERO di Vittorio Curtoni

Delos Books, Odissea, pagg. 200, euro 12,00

Nove viaggi nell’ignoto dello spazio interno dal grande maestro della fantascienza italiana. Introduzione di Valerio Evangelisti

Cosa vuole l’ombrello parlante che convince Enrico ad acquistarlo, e piano piano comincia a manipolare la sua vita? Come mai a scuola alcuni bambini hanno cominciato a fare discorsi strani, descrivendo nei dettagli luoghi e persone che non esistono? Cosa rimane dei delinquenti sottoposti alla procedura empatica, con la quale un’altra persona entra nel loro stesso cervello per ripulirlo? Vale la pena morire in un’esplosione, se l’esplosione è eterna?
E quel misterioso Shekhinah che ti sembra di conoscere da tutta la vita riuscirà davvero a cambiare l’universo?
Sono solo alcune delle domande alle quali si può dare risposta leggendo questo libro.
E non è detto che basti.
Nove racconti, nove sguardi nel rutilante spazio interno di uno dei più grandi scrittori italiani di science fiction, Vittorio Curtoni, capace come pochi altri di dimostrare che spesso questo genere può dare il meglio di sé proprio nelle storie brevi.

In Italia, da almeno quarant’anni, fantascienza fa anche rima con Vittorio Curtoni.

Il direttore e fondatore della rivista Robot degli esordi – quella che per tre anni, dal 1976 al 1979 “sconvolse” il mondo della SF italiana – e l’attuale direttore della rinata Robot, che dal 2003 è tornata a dominare le scene, è una figura centrale e poliedrica della letterature fantascientifica.

Divulgatore, saggista, giornalista, infaticabile traduttore. E scrittore di grande qualità. Che ora ritorna a pubblicare, cimentandosi nel format che in molti gli riconoscono come quello che gli è più congeniale: il racconto breve.

Sono infatti ben nove i racconti recenti di Curtoni raccolti nell’antologia Bianco su Nero, pubblicata da Delos Books e in tutte le librerie dal mese di settembre. Nove racconti destinati a rinforzare, se mai ve ne fosse bisogno, il rapporto di Curtoni con il suo pubblico e a ribadire le qualità creative di un grande sperimentatore della fantascienza di casa nostra.

IL LABORATORIO DELL’IMMAGINARIO

Coltivare l’originalità della propria voce, dare forma alle proprie visioni, coniugare l’analisi della contemporaneità con la spinta propulsiva della creatività. Quale scrittore non ambirebbe a ricevere critiche capaci di mettere in luce tutti questi aspetti all’interno della propria opera?

Vittorio Curtoni è uno dei pochi scrittori italiani (e non solo di fantascienza) che può dire di aver raggiunto questo traguardo. Uno di cui un collega (e quindi necessariamente anche un po’ rivale), ha detto: “Curtoni non si colloca in nessuna scuola perché quella scrittura così particolare, viscerale e lucidissima, sottile eppure appassionata, appartiene unicamente a lui” Sono parole di Valerio Evangelisti, che vanno ad aggiungersi a quelle di molti altri – critici, appassionati e scrittori – che hanno riconosciuto a Curtoni la capacità, la volontà  e persino l’ostinazione di sapersi porre al di fuori dalle scuole, delle mode e delle tendenze: l’unico modo per produrre letteratura “resistente”, capace di durare e di assomigliare, innanzitutto, a se stessa.

È con questa necessaria premessa che occorre quindi avvicinarsi alla nuova raccolta di racconti di Curtoni. “Piccole” storie di fantascienza lontane dalle astronavi, dai mondi ignoti, dai futuri immaginari, ma non per questo meno stupefacenti e capaci di produrre quel salto che solo un’immaginazione feconda, allenata e tenace è in grado di realizzare.

Fonte: Delos Books

 

Categories: Lectio Tags: ,

“Attrazione Infernale” di Terri Garey, Delos Books

October 5, 2011 Leave a comment

ATTRAZIONE INFERNALE di Terri Garey

Delos Books, Odissea Streghe, pagg. 380, euro 14,90

Una nuova storia di Nicki Styx, la ragazza sensitiva dai poteri eccezionali che le permettono di comunicare con le anime dei morti rimaste bloccate su questa Terra perché hanno ancora delle storie “in sospeso”.

L’aver sfiorato la morte e aver fatto un rapido giro nell’aldilà hanno reso Nicki Styx, la proprietaria di un negozio di abiti vintage, un’amica dei morti suo malgrado. Può vedere e sentire gli spiriti, e altroché se vogliono farsi sentire! Fortunatamente il suo nuovo ragazzo, un medico molto sexy di nome Joe Bascombe, è pronto ad aiutarla, specialmente quando Nicki affronta il suo ultimo fantasma: una donna che indossa un abito di lustrini rosa e che detiene la chiave di alcuni segreti di famiglia.
Sfortunatamente salta fuori che ci sono più scheletri nell’armadio di famiglia di quanto lei pensasse, inclusa una sorella gemella e una casa misteriosa piena di spiriti e di sorprese. Le cose vanno di male in peggio quando fa la sua comparsa il diavolo stesso, determinato a sedurre Nicki e a farle vendere la propria anima per una sola, incredibile notte!

Una nuova avventura della “strega” Nicki Styx, il personaggio nato dalla penna dell’americana Terri Garey che si riaffaccia sugli scaffali delle librerie italiane grazie alla collana Odissea Streghe di Delos Books.

È passato poco più di un anno dalla comparsa del primo volume della neonata collana Odissea Streghe, pubblicata da Delos Books, e già oggi si festeggiano diversi successi editoriali. A far da apripista sicuramente – oltre ai romanzi di Charlaine Harris che hanno per protagonista Harper Connelly – c’è stato  il primo libro di Terri GareyLe ragazze morte sono facili, cui va oggi ad aggiungersi il suo secondo romanzo tradotto in italiano, Attrazione infernale.

Naturalmente anche questo esce all’interno della ormai consolidata collana di Delos Books. E naturalmente anche questo vede protagonista Nicki Styx, sensitiva “suo malgrado”, eroina condannata al contatto con un universo di sensazioni nuove e diverse in seguito a un’esperienza liminare che l’ha portata a tu per tu con la morte e che – come nella migliore tradizione dello sciamanesimo e dell’esotersimo – le ha lasciato un ingombrante e il più delle volte scomodo dono.

EROTISMO… DIABOLICO

Naturalmente l’idea che sta dietro al successo dei romanzi della Garey — come quello della nuova collana Delos Books — non è venuta dal nulla. La “trovata” di usare  personaggi legati al mondo dell’occulto e del paranormale è stata di recente usata da diversi scrittori americani ed è un po’ uno spin-off derivato dal successo del genere dei nuovi vampiri, che ha una storia ormai quasi decennale, e di quello dell’urban fantasy. In tutti questi casi la rivisitazione del mondo dell’occulto si basa su una riattualizzazione del fascino di determinate figure che vengono calate nel nostro mondo – siano esse vampiri, lupi mannari, mutaforma o streghe – svecchiandole da tutti gli orpelli gotici ottocenteschi e liberando la carica erotica e seduttiva che in esse è comunque da sempre più o meno celata.

Nei romanzi della Garey questo mantiene però sempre un alto tasso di ironia: l’erotismo – sicuramente presente come uno degli elementi che animano l’intreccio – è giocoso, divertito e divertente e mai volgare.

È sicuramente il caso anche di Attrazione infernale dove Nicki si ritrova alle prese nientemeno che con gli assalti del tentatore per eccellenza: il diavolo, qui intento a proporre alla ragazza – che ha già il suo bel da fare con le chiamate per nulla gradite di torme di spiriti – un patto che la allontanerebbe dal suo ragazzo, il medico Joe Bascombe. Ma per quanto la tentazione possa sembrare irresistibile, il prezzo da pagare sarebbe alto. E Nicki non è una  da farsi mettere nel sacco tanto facilmente…

Fonte: Delos Books

 

Categories: Lectio Tags: ,

“Rot & Ruin” di Jonathan Maberry, Delos Books

October 4, 2011 Leave a comment

ROT & RUIN di Jonathan Maberry

Delos Books, Odissea Zombie, pagg. 460, euro 14,90

Abbiamo fatto amicizia con i vampiri. Abbiamo preso il tè con le streghe. Adesso però ci sono loro a tenerci compagnia: sono i non-morti, o meglio – per dirla con la lingua del voodoo – gli zombie, protagonisti della nuova collana di Delos Books e del primo romanzo della stessa: il super premiato Rot & Ruin di Jonathan Maberry.

Il nuovo millennio ha una vera passione per il gotico. Perché sa prenderlo e trasformarlo, dandogli nuova vita. È accaduto con i vampiri, che hanno aperto la strada. Poi sono arrivati gli altri, tutti gli altri: lupi mannari e streghe. E infine, buoni ultimi, loro. Certo che parlare di nuova vita quando si parla di zombie sembra quasi una presa in giro…

Ma non è così: anche queste figure del folklore haitiano che la cultura popolare americana e il cinema hanno saputo fare proprie fino a renderle celebri in tutto il mondo meritano una nuova chance. A dargliela oggi ci ha pensato Jonathan Maberry, scrittore sceneggiatore di successo, che arriva nelle librerie italiane per la prima volta con Rot & Ruin, edito naturalmente per i tipi di Delos Books che ormai ci ha abituato al suo ruolo di talent scout per il mercato nostrano di autori e generi che godono poi di grande e meritato successo.

Nell’America post-apocalittica infestata dagli Zombie dove Benny Imura vive, ogni adolescente deve trovarsi un lavoro al compimento del quindicesimo anno di età, o dimezzare per sempre la propria razione quotidiana di cibo. Benny, però, non è interessato a portare avanti il business di famiglia, ma non ha scelta visti i precedenti fallimenti lavorativi; così accetta di diventare un cacciatore di zombie come quel vigliacco di Tom, il suo fratellastro. Il ragazzo si addentra nella desolata Rot & Ruin, il territorio in cui sono confinati gli zombie, con riluttanza, convinto di svolgere un lavoro noioso e pressoché inutile… prima di imbattersi in un terra senza dio, che gli aprirà gli occhi su un mondo totalmente diverso dalla vita a cui era abituato. Conoscerà il suo passato, i lati nascosti della personalità di Tom e il motivo per cui viene considerato da tutti come un eroe: perché là fuori, lontano dalle recinzioni del fortilizio, le distese aride di Rot & Ruin pullulano di rinnegati assassini a caccia
di adolescenti, di segreti mortali, di zombie e di bellezze cresciute nelle oscurità del tempo. Rot & Ruin è molto più che un deserto senza vita.

CONTAMINAZIONE

Forse la parola chiave del successo di questi romanzi che stanno dettando le regole dell’etertainment letterario è questa. Generi che si mescolano, personaggi che vengono traslati dal loro ambiente originario in nuove situazioni, nuovi scenari. Il gotico si mescola con la fantascienza e con i supereroi producendo un nuovo epos: lo urban fantasy, che pesca a mani libere da un immaginario vastissimo. Nella carriera di Jonathan Maberry, autore di Rot & Ruin, questa cosa è altamente visibile, appariscente: romanziere, drammaturgo, sceneggiatore, Maberry è cresciuto alla scuola della Marvel Comics – scrivendo storie di personaggi blasonati come Spider-Man e Wolverine. Più volte premiato al prestigioso Bram Stoker Award per i suoi romanzi, vanta già una opzione da parte del canale tv ABC per alcuni suoi lavori, che diverranno presto serie tv. Con Rot & Ruin, primo Zombie Novel ha vinto un Gold Star Award nel 2010: giusto coronamento per un autore che è iscritto tanto alla Science Fiction Writers Associations che alla Horror Writers Association.

FUTURO MORTALE

Lo scenario in cui si svolge l’appassionante trama di Rot & Ruin è infatti quello tipico di molta fantascienza post-apocalittica: un mondo devastato, dove vigono nuove regole e popolato da esseri spietati. Come gli zombie, appunto, confinati nel territorio di Rot & Ruin, terra senza Dio e senza leggi. È in questa riserva di disperazione che si avventura Benny, un giovane che ha accettato, per sopravvivere, di fare il cacciatore di zombie. Ed è qui, in questo che credeva essere un deserto senza vita, che scoprirà molte cose che non credeva possibili né tantomeno reali.

Fonte: Delos Books

Categories: Lectio Tags: ,

“Resa dei conti mortale” di Charlaine Harris, Delos Books

October 1, 2011 Leave a comment

NOVITÀ SETTEMBRE 2011

RESA DEI CONTI MORTALE di Charlaine Harris

Delos Books, Odissea Vampiri, pagg. 384, euro 15,90

È primavera, a Bon Temps, e la cameriera telepate Sookie Stackhouse si ritrova ad affrontare una stagione piena di segreti rivelati… segreti che porteranno radicali cambiamenti nella sua vita.
Con quel suo particolare talento per essere sempre presente dove sta succedendo qualche guaio, Sookie si trova a essere testimone del momento in cui una bomba incendiaria fa esplodere Merlotte’s, il bar dove lavora. Dal momento che Sam Merlotte è conosciuto per essere una delle creature dalla duplice natura, i sospetti cadono immediatamente su quanti nella zona sono ostili ai mutaforme. Sookie ritiene però che le cose non stiano così, e lei e Sam si mettono all’opera per scoprire chi sia il colpevole, e per appurare quale sia il distorto motivo che ha portato a quell’attacco.
L’attenzione di Sookie è però divisa su due fronti. Anche se non è in grado di “decifrare” i vampiri, conosce molto bene il proprio amante, Eric Northman, e la sua “progenie”, Pam, e si rende conto che stanno ordendo un complotto per uccidere il vampiro a cui adesso devono obbedienza. A poco a poco, viene coinvolta nel complotto, che è molto più complicato di quanto lei possa immaginare.
Intrappolata ancora una volta nei letali giochi politici del mondo dei vampiri, Sookie scoprirà di essere anche lei una pedina, proprio come qualsiasi altro essere umano, e che è entrata in gioco una nuova regina…

Charlaine Harris, la grande scrittrice che ha inventato il personaggio di Sookie Stackhouse e dato vita alla serie True Blood sfonda il muro dei dieci e arriva ora nelle librerie con Resa dei conti mortale: il suo nuovo, attesissimo, romanzo.

E con questo siamo arrivati a undici. Chiunque abbia mente di scrivere un libro e intraprendere la carriera di scrittore si accontenterebbe di molto, molto meno.

Charlaine Harris invece le cose sono andate diversamente. Ma una cosa è chiara a tutti: quando si arriva a essere tradotti in 14 lingue, quando si sono scalate più e più volte le classifiche dei bestseller, quando dalle tue opere è stato tratto serial tv, allora non si può parlare di fortuna, né tantomeno di moda.

Resa dei conti mortale, l’undicesimo volume della serie True Blood – che arriva ora nelle librerie italiane grazie come sempre a Delos Books, che ha pubblicato in Italia tutti i romanzi della Harris — perciò non è una conferma, né la prova di un traguardo raggiunto.

È semmai la dimostrazione che esistono ancora grandi scrittori, la cui vena non si esaurisce con il successo, né con la fama e tantomeno con la sicurezza economica che delle prime due è naturale corollario.

UN’EROINA, I SUOI EROI

La cifra del successo del ciclo True Blood è sicuramente in buona parte la figura di Sookie Stackhouse, la giovane telepata (interpretata sugli schermi dall’attrice premio Oscar Anna Paquin) che si trova a suo agio in mezzo a creature come mutaforma e vampiri, assai più che con gli umani, i cui pensieri – spesso troppo rumorosi – le sono facilmente trasparenti e non le danno tregua. Ma, considerato il successo dei romanzi della Harris presso il pubblico femminile, va detto che anche le figure maschili non le sono da meno. Dal vampiro Bill Compton in poi, gli amanti della telepate, compagni di molte avventure mozzafiato e partner d’eccezione, sono stati tutti capaci di rappresentare fantasie femminili e di incarnare il sogno di amanti al tempo stesso passionali e sensibili, sicuramente maschili ma anche sicuramente diversi dalla mediocrità poco interessante del maschio medio americano.

Una di queste figure è quella di Eric Northman, il vampiro dalle origini nordiche (si tratta addirittura di un discendente dei vichinghi e sullo schermo è interpretato dall’attore svedese Alexander Skarsgård) che – apparso nella serie sin dall’inizio — diventa più importante a partire dal quarto capitolo, Morto per il mondo,  per “esplodere” proprio in questo undicesimo romanzo, dove conquista un posto determinante al fianco di Sookie. L’alternanza dei suoi atteggiamenti arroganti e delle sue fragilità, l’aver ingannato e poi sedotto Sookie più di una volta senza esser per lei divenuto davvero centrale, trova in Resa dei conti mortale una sua soluzione, aprendo a nuove eccitanti prospettive nella loro relazione.

Fonte: Delos Books

Categories: Lectio Tags: ,