Archive

Posts Tagged ‘Campania’

Campania, rifiuti trasferiti presto in Germania

L’Unione Europea si è dichiarata soddisfatta del piano di intervento per la rimozione definitiva dei rifiuti a Napoli. L’immondizia sarà trasportata in Germania ed in altri Paesi stranieri, come l’Olanda, la Danimarca, la Svezia e il Belgio. Le migliaia di tonnellate di rifiuti napoletani saranno dunque spalmante in tutto il nord Europa, da lì triturate, riciclate e distrutte. Il piano d’intervento è contenuto in una lettera a risposta della soluzione di messa in mora per la situazione rifiuti ed ha ottenuto l’apprezzamento della Commissione Europea.

Fonte: AGS Cosmo

Enzo Boschi, probabile sisma tra Campania e Calabria entro 30 anni

Allo studio dell’INGV, c’è lo sciame sismico che si ripresenta con inquietante sistematicità nelle zone della Basilicata e della Calabria. L’ente avrebbe istallato 4 nuovi sismografi per poter meglio monitorare la situazione e il presidente dell’INGV, Enzo Boschi ha dichiarato già nel 2008 il sussistere della possibilità che un forte terremoto si verifichi in quelle zone entro 30 anni, più precisamente, fra la Campania meridionale e la Calabria. Secondo Boschi, il terremoto non dovrebbe affatto riguardare la zona dello stretto di Messina, anche perché studi e casistica suggeriscono che in quell’area, fra un terremoto e l’altro, passano dei millenni. Le dichiarazioni di Boschi, capitarono in concomitanza con le affermazioni dell’US Geological Survey, che ipotizzò il ‘big-one’ fra il 2028 e il 2038, nella zona della California, sulla faglia di Sant’Andrea e che la sua intensità sarà pari ad almeno un 6.7 su scala Richter, un sisma molto simile a quello che colpì Northridge nel 1994 in cui morirono 72 persone e ci calcolarono circa 25 miliardi di dollari in danni. I ricercatori statunitensi suggeriscono che non ci si deve preoccupare di quelle zone che negli ultimi 100-120 anni non hanno subito forti terremoti, bensì di concentrare l’attenzione in quelle zone come San Francisco che da molto tempo non registrano scosse di forte intensità. La stessa ipotesi riguarderebbe dunque anche l’Italia e nella zona della faglia di Castrovillari e il bacino di Mercure, da moltissimo tempo non si rilevano eventi sismici di grande intensità.

Fonte: AGS Cosmo