Archive

Posts Tagged ‘Antonio Maiello’

Antonio Maiello, teatro all’aperto per una notte a Place Vendôme

Il Maestro Antonio Maiello infiamma Place Vendôme

 per una notte, trasformata in un enorme teatro all’aperto

 Parigi – Pubblico delle grandi occasioni, ieri sera, nella suggestiva e raffinata Place Vendôme che ha deciso di aprirsi per la prima volta a «La Fête de la Musique», il più grande evento di musica della Francia, scegliendo l’eccezionale concerto del Maestro Antonio Maiello dal titolo Memento Memoria.

Una delle piazze più famose al mondo, si è trasformata così, per una sera, in un grande teatro all’aperto ospitando il concerto new classical del noto artista italiano. Uno spettacolo coinvolgente, intriso di colori ed umori del Mediterraneo. 

Per l’occasione, gli spettatori sono stati catapultati in un emozionante viaggio musicale che ha visto protagonisti Antonio Maiello  e i suoi Artisti del mondo:

Le meravigliose voci di Orlika (Israele), Jacqueline Ferry (Italia), Mounir Troudi (Tunisia), e Andrea Barbera (Italia). Il ritmo del percussionista Lotfi Soua (Tunisia). La virtuosità del danzatore di Tannoura Ibrahim Hassan (Egitto). L’eleganza dei danzatori Sara Manca e Theo Piu (Italia).

http://www.antoniomaiello.it/Antonio_Maiello/Il_Nuovo_Concerto.html

Nella scrittura della partitura e nella sua esecuzione, Antonio Maiello, accoglie i canoni del pianismo tradizionale classico europeo unito a quello popolare del 900. Ciò nonostante, l’autore non è culturalmente eurocentrico, infatti, in questo lavoro ci sono le influenze di generi musicali di provenienza geografica diversa, ma ormai acquisiti nella sua cultura musicale che completano la partitura con elementi innovativi e proposte creative di grande impatto, senza mai rifugiarsi in un unico standard musicale. Sorprendente nel suo amalgama sonoro, il dialogo tra il pianoforte e la percussione araba. A momenti di pianismo puro si alternano spazi in cui i due strumenti si intrecciano arrivando a  scambiarsi i  ruoli con un pianoforte estremamente ritmico ed una darbouka che quasi rincorre una melodia. Lo spettacolo viaggia di pari passo con la suggestiva danza aerea di straordinari acrobati, che a volte scandiscono il tempo come un  metronomo, a volte liberi in aria  sottolineano le emozioni della musica con la creatività, l’eleganza della loro danza, il suggestivo arcobaleno di colori dei loro costumi.