Archive

Posts Tagged ‘Angelino Alfano’

Angelino Alfano, riscatto e non fine ingloriosa per Umberto Bossi…

Angelino Alfano in un’intervista al Corriere della sera afferma: “Bossi sta facendo una scelta di grande chiarezza che va rispettata, perchè manifesta l’intento di non lasciare punti oscuri. La sua parabola politica e umana merita un riscatto, non una fine ingloriosa”, lo dice a proposito dello scandalo sull’uso dei rimborsi elettorali nella Lega. Poi prosegue: “Le vicende interne alla Lega le osserviamo da fuori e con rispetto per le loro dinamiche. Con Maroni posso dire che c’è sempre stato un ottimo rapporto, non c’è ragione per cui non debba esserci in futuro”.

Secondo  il segretario del Pdl prendere indebitamente il denaro di un partito per fini personali é un atto che non merita di essere giudicato come reato penale imputabile per un qualunque altro cittadino italiano reo. No, una volta uscito allo scoperto il celeberrimo onesto grande politico italiano Umberto Bossi, il Sénatur che ha rubato al popolo per favorire i piaceri della famiglia, il quale per anni ha vituperato la Costituzione Italiana con le sue affermazioni anticostituzionali, merita un riscatto per aver fatto chiarezza sullo scandalo dell’uso dei rimborsi elettorali nella Lega, ossia un continuo deflagrante prestito familiare per olezzare diletti e piaceri dei suoi cari… Davvero un pensiero insensato! Umberto Bossi non merita un riscatto… é il resto d’Italia che merita un atto di giustizia formale contro un comportamento politico che rasenta l’inverosimile, senza offesa per le parti in causa.

Marius Creati

Silvio Berlusconi, possibile fiducia a candidato premier in Angelino Alfano

March 2, 2012 Leave a comment

Silvio Berlusconi nega in una nota di aver espresso perplessità sulla possibilità che il segretario del Pdl Angelino Alfano possa essere il prossimo candidato premier, come invece risulta da sue dichiarazioni riportate oggi da alcuni quotidiani. “Quando saremo chiamati a scegliere il nostro candidato premier, lo faremo sì attraverso lo strumento delle primarie, ma io – ha sottolineato – ho già detto e ripetuto che sosterrò lui, Angelino Alfano”.
“Sono molto dispiaciuto – ha affermato – perché le mie presunte dichiarazioni sul segretario del Popolo della Libertà Angelino Alfano non rispondono assolutamente al mio sentire. Faccio notare che non rispondono neanche a quanto ho dichiarato più volte a giornali nazionali e internazionali. Angelino Alfano è il più giovane leader tra quanti oggi esistono in Italia ed è stato eletto per un grande progetto di cambiamento, in un momento difficile che sta gestendo con indiscussa capacità”.

Fonte: TMNews

Silvio Berlusconi, dialogo e strategia politica per riforme… Monti bravo va sostenuto

February 6, 2012 Leave a comment

Va alzata soglia di sbarramento e lavorare anche sulla giustizia.
“Voglio dare spazio ad Angelino Alfano, che è un giovane bravissimo. Poi ritengo che tornare un’altra volta a Palazzo Chigi sarebbe inutile con l’attuale architettura istituzionale”. In un’intervista su Libero, l’ex premier Silvio Berlusconi spiega così la sua strategia politica per le riforme, che il Pdl dovrebbe realizzare assieme al Pd.
“Il voto degli italiani – dice Berlusconi – si disperde in una miriade di partiti e partitini: la sinistra radicale di Vendola, i Grillini, Di Pietro, i radicali, Fini, l’Udc di Casini, la Lega… Sarebbe opportuno alzare la soglia di sbarramento”. Quindi, spiega, “dobbiamo dialogare con il Partito democratico. E non solo sulla legge elettorale. Bisogna lavorare con loro anche alle altre riforme istituzionali”. Pure la giustizia: ½E perché no, alla fine quaranta loro deputati hanno votato per la responsabilità civile dei magistrati…”.
Berlusconi rinnova attestati di stima al premier: “È molto bravo e non sto scoprendo adesso le sue qualità: è stato il sottoscritto a indicare Mario Monti come Commissario europeo nel ’94”, e aggiunge: “Il governo deve continuare a operare”.
L’ex premier si dichiara “profondamente preoccupato per l’economia italiana ed europea”. “La Cina e le altre economie emergenti aggrediscono le nostre aziende producendo a costi bassissimi. Non so come andrà a finire…”.

Fonte: TMNews