Archive

Posts Tagged ‘Alessandro Passaré’

“Mal d’Africa”, mostra di Alessandro Passaré al Castello Sforzesco di Milano

May 16, 2012 Leave a comment

MAL d’AFRICA
Alessandro Passaré
la costruzione di una collezione
Milano, Castello Sforzesco Sala Castellana
27 Ottobre 2011 30 settembre 2012
La collezione “Alessandro Passaré” si compone di più di 400 pezzi di arte africana, precolombiana e oceanica. Comprende, inoltre, una notevole quantità di diapositive (circa 9000) e di materiale manoscritto del collezio- nista (libretti di viaggio e schede delle opere).
Nel 2010 parte della raccolta è stata data in comodato d’uso alle Raccolte Extraeuropee del Castello Sforzesco in vista dell’apertura del futuro spazio di esposizioni per le culture di
Americhe, Asia e Africa in corso di costruzione nell’area dell’ex Ansaldo di Porta Genova a Milano. La colle- zione di diapositive e il materiale manoscritto è, invece, custodito dalla Fondazione ed è in corso di riordino. In occasione dell’anno sull’Africa, che vedrà l’apertura di una serie di grandi esposizioni a Milano, si mostrerà per la prima volta al pubblico questa grande rac- colta privata, nota ai collezionisti e agli amatori per alcuni grandi capolavori, ma per il resto in gran parte sconosciuta.
Alessandro Passaré
Alessandro Passaré, medico e collezionista milanese, effettuò a partire dagli anni Sessanta del XX secolo numerosi viaggi in Africa, tra i quali diciassette traversate del Sahara.
Fu prima colle- zionista di arte del Novecento, e poi, seguendo la “pista” del primitivismo nelle arti mo- derne, giunse a interessarsi in maniera assai precoce (per l’Italia) all’arte africana.
Ad oltre mezzo secolo di distanza dalle grandi spedizio- ni etnografiche nel continente africano, che portarono alla costruzione delle collezioni storiche dei musei di mezza Europa, Passaré raccolse sul campo un gran numero di oggetti, soprattutto manufatti in pietra ed oggetti d’uso ben conscio che, ormai, la grande scultura africana si trovava sui mercati internazionali e non certo presso le tribù autocto- ne. Protagonista del collezio- nismo italiano di arte africana, riuscì a comprare un numero straordinario di opere, pur non perdendo mai la passione per gli oggetti raccolti sul campo, specialmente i manu- fatti in pietra, che nella loro forma essenziale e “primitiva”, evocavano un mondo esotico ormai alla portata di tutti: i moderni esploratori aiutati dalla grande industria del turi- smo.
Allestimento
L’allestimento, nella sala Castellana presso il Cortile della Rocchetta al Castello Sforzesco, mira a presentare la collezione in dodici installazioni, dove ve r ranno illustrate le modalità di formazione di una raccolta d’arte africana – quella di Alessandro Passaré – creatasi in un’epoca in cui la ricerca di ogget- ti sul campo non era più né sufficiente né di qualità.
Dove si compra un’opera d’arte cosiddetta
“etnica”?
Quanto la si paga? Come si forma il gusto di un
collezionista? Qual è il ruolo dei “mediato-
ri” africani in tutto questo? La storia della for- mazione di que- sta collezione si dipana come un
romanzo d’avven- tura tra Milano, Lomè e Parigi, ed è in fondo la storia di tutti coloro che, comprando un feticcio di legno – vuoi da un grande antiquario o sempli- cemente in un merca- tino – hanno sentito il “Mal d’Africa”.
Contatti
Raccolte Artistiche – Raccolte Extraeuropee
Castello Sforzesco – 20121 Milano Conservatore: Carolina Orsini Tel. 0288463744 e-mail: luciana.gerolami@comune.milano.it
Fondazione Passaré
via Tortona 86, 20144 Milano Direttore Generale: Carla M. Donaio Cell. +39 339.65.65.656 e-mail: info@fondazionepassare.com