Archive

Archive for the ‘Musica’ Category

Dita Von Teese, sexy ed elegante come un fashion film nel nuovo video dei Monarchy

February 4, 2013 Leave a comment

Monarchy_Dita_Von_Teese

Il nuovo video dei Monarchy, Disintegration, è sexy ed elegante come un fashion film. La protagonista è Dita Von Teese, regina incontrastata del burlesque, che presta la voce alla band in un featuring riuscito e credibile. La struttura narrativa, unita ad un’estetica impeccabile, crea un’alchimia capace di trascinare lo spettatore nel  mondo  contorto dei desideri segreti dell’attrice. Dita, inserita in un contesto anni ’50 tra props e abiti d’epoca, è una donna infelice che, imprigionata in un ruolo sociale che la vuole moglie e madre perfetta, evade dal mondo reale immaginando uomini nudi e sfiorando coi pensieri amanti mascherati. Il regista passa da un mondo all’altro cambiando cifra stilistica con abilità: il mondo reale, statico e fintamente rassicurante, è descritto attraverso colori pastello e movimenti lenti e controllati mentre quello che ospita le fantasie della protagonista è fatto di di ombre, contrasti e rapidi ravvicinamenti della macchina da presa. Dita Von Teese incanta e seduce mentre si spoglia davanti a due uomini mascherati che la guardano impassibili. La storia, raccontata per immagini da Roy Raz attraverso inquadrature  grafiche unite ad un’estetica patinata, giunge al suo culmine quando il pungiglione di una zanzara inquadrata in macro penetra nella pelle della donna e lei prova inaspettatamente piacere invece che dolore. Ogni certezza crolla e i due mondi opposti si fondono ed esplodono, ma solo nella mente della protagonista. Fuori, tutto scorre immobile ( a cura di The Kids)

Fonte: VM-Mag

Categories: Musica Tags: ,

Oum, primo album internazionale Soul of Morocco

February 4, 2013 Leave a comment

Oum-Soul-of-Morocco-(2013-01-30)

Lei è Oum, cantante unica e raffinatissima del panorama musicale marocchino, nata a Marrakech. La sua musica richiama influenze jazz, sarahoui, amazigh, arabe e africane. A marzo l’uscita del suo cd, primo a livello internazionale: Soul of Morocco. La location del video ufficiale è il Festival di Musica del Deserto e del Mondo, nella città di M’Hamid El Ghizlane… un luogo magico e irripetibile…se potete fateci un salto… vi resterà nel cuore per una vita…

Fonte: My Amazighen

Categories: Musica Tags:

“David Bowie is”, prossima retrospettiva per il camaleontico Duca Bianco al Victoria&Albert Museum di Londra

September 8, 2012 Leave a comment

E’ sicuramente una leggenda della musica pop degli anni 70 e 80 che ha segnato gli stili di vita di molti giovani. David Bowie, il camaleontico Duca Bianco, la prossima primavera sarà il protagonista di una mostra dal titolo “David Bowie is” che sarà allestita al Victoria&Albert Museum di Londra. Durante la mostra saranno esposti più di 300 oggetti, tra cui canzoni scritte a mano, costumi originali, strumenti e album. La mostra sarà inaugurata il 23 marzo e sarà visitabile fino al 28 luglio.  Sul versante moda – Bowie ha attraversato numerosi stili e ha avuto molte collaborazioni con il mondo fashion – saranno esposti i costumi di Ziggy Stardust realizzati da Freddie Burretti, quelli indossati durante il tour di Aladdin Sane disegnati da Kansai Yamamoto, ma anche foto di moda realizzati da Herb Ritts, Helmut Newton e John Rowlands.

Fonte: VM-Mag

Adele, trionfo al Billboard Music Awards 2012

Si sono celebrati a Las Vegas all’MGM Grand Garden Arena i Billboard Music Awards 2012 I prestigiosi premi assegnati dal celebre settimanale americano agli artisti più influenti nel panorama musicale mondiale. È Adele la regina dopo aver trionfato ai Grammy e ai Brit Awards, ha ottenuto 12 statuette delle 18 per cui era stata nominata tra cui quelle come Artista e Album dell’anno, grande assenza  per la cantante inglese. Mentre il Il Billboard Icon Award 2012 è stato consegnato invece a Stevie Wonder. I secondi più premiati con sei riconoscimenti sono andati al duo dei LMFAO che hanno aperto lo spettacolo, c’è stato anche un momento di cordoglio per ricordare la scomparsa della grandissima Whitney Houston: coinvolti John Legend e Jordin Sparks, Whoopi Goldberg e la figlia Bobbi Kristina.

Emilio Di Iorio

Categories: Musica Tags: ,

Arisa, tappa romana per il suo Amami Tour

Dopo aver calcato  il podio nella 62esima edizione del Festival di Sanremo e  aver ricevuto il premio della sala stampa radio –tv con la canzone “La notte” via con il suo Amami tour che  farà tappa all’auditorium Parco della Musica (Sala Sino poli) di Roma, dopo le tappe di Milano, Brescia, Bologna e Napoli. Il disco comprende 11 brani che si apre e si conclude con due pezzi scritti dalla stessa “Amami “ e “Missiva d’amore”, arrangiato e prodotto da Mauro Pagani, “Amami” è un disco della maturità: “In passato sono sempre stata troppo attenta a non risultare scomoda per nessuno. L’invidia della gente mi fa paura – ha dichiarato la cantante -. Per anni mi sono sentita in debito con tutti qualsiasi cosa facessero o non facessero per me. Vivere delusioni serie mi ha reso più coraggiosa e cosciente del fatto che esisto anch’io. Ho trovato la forza di comunicare tutta me stessa, senza avere paura del giudizio altrui”. In  brevissimo tempo già ha conquistato le prime posizioni e la top ten dei più venduti in Italia e sulla piattaforma iTunes.

Categories: Musica Tags:

Carla Bruni, inizio del quarto album

Dopo il ruolo di premier dame di Francia, l’ex modella ora torna a fare la cantautrice e dedicarsi al suo nuovo album, il quarto per la precisione che dovrà uscire in autunno, la sua passione per la musica che non ha mai abbandonato; nel 2008, poco dopo il suo matrimonio con Sarkozy, la Bruni aveva fatto uscire con la casa discografica Naive, “Comme si de rien n’etait”. Il primo disco, “Quelqu’un m’a dit”, del 2002, ebbe un grande successo con 1,2 milioni di copie vendute in Francia e 800 mila all’estero, mentre per i successivi lavori le vendite risultarono in calo. Tra le tracce  del disco ci sarà anche una canzone dedicata a suo marito Nicolas Sarkozy l’ex presidente francese (“Mon Raymond, il est compliqué mon Raymond” – Il mio Raymond, è complicato il mio Raymond), ed un’altra a tematica anti –giornalistica “Les diseux”, e una traduzione della celebre “Douce France”: omaggio a dieci anni dalla morte del cantautore francese Charles Trenet. “Il disco non è finito – spiega il suo agente Bertrand de Labbey a Figaro.fr -. Le tracce audio strumentali sono pronte ma le voci non sono ancora del tutto state inserite. La gravidanza di Carla ha interrotto il progetto”.

Emilio Di Iorio

Categories: Musica Tags:

Chavela Vargas, omaggio a Frida Kahlo e Llorona…

May 14, 2012 Leave a comment

Chavela Vargas la conobbi verso la fine degli anni ’80, grazie ad un amico sudamericano musicista, e ne rimasi affascinato. Purtroppo non ho mai avuto la possibilità di ascoltarla dal vivo (con rammarico; uno dei suoi ultimi concerti fu a Barcellona al teatro Liceu  qualche anno fa, e me lo persi pur essendo nella capitale catalana per lavoro).  Oggi ha 93 anni.  Questa canzone è tra le miei preferite; se avete visto il film Frida vi ricordete di questo piccolo cammeo interpretato dalla Vargas stessa, per onorare la memoria della grande pittrice Frida Kahlo, sua grande amica e amante. È una canzone popolare messicana pre-ispanica, parla delle cose spendide e tragiche che la vita ci riserva, a cui non possiamo sfuggire. Sotto la traduzione (scusate se ci sono delle imperfezioni). Sereno week-end a tutti…

Tutti mi chiamano “il negro”, llorona
negro, ma amoroso
io sono come il peperoncino verde, llorona
piccante ma saporito. Ahimé llorona,
llorona di ieri e di oggi
ieri ero una meraviglia llorona
e oggi neppure l’ombra. Uscivi dalla chiesa un giorno, llorona
quando ti ho visto passare
avevi un huipil così bello, llorona
che mi sei sembrata la Madonna. Ahimé llorona
llorona di azzurro celeste
non smetterò di amarti, llorona
anche se mi costa la vita. Dicono che non soffro, llorona
perché non mi vedono piangere
ci sono morti che non fanno rumore, llorona
ed è più grande la loro pena. Ahimè llorona
llorona di azzurro celeste
anche se mi costa la vita
non smetterò di amarti. Non so che cosa hanno i fiori, llorona
i fiori del camposanto
che quando il vento li muove, llorona
sembra che stiano piangendo. Ahimé llorona
llorona portami al fiume
coprimi con i tuoi capelli llorona
perché sto morendo di freddo. La pena e ciò che non è pena, llorona
tutto è pena per me
ieri soffrivo perché non ti vedevo, llorona
e oggi soffro perché ti ho visto. Ahimé llorona
llorona io ti chiedo
che il tuo huipil di broccato, llorona
mi copra quando sarò morto…

Fonte: My Amazighen

Categories: Cameo, Musica Tags: ,