Home > Fiere Internazionali > “VINTAGE! La moda che vive due volte”, rassegna dedicata allo stile e alla cultura del Novecento

“VINTAGE! La moda che vive due volte”, rassegna dedicata allo stile e alla cultura del Novecento

piegh. VINTAGE URBINO_3 ante OK

DALL’1 AL 3 GIUGNO NELLA CULLA DEL RINASCIMENTO TORNA “VINTAGE! LA MODA CHE VIVE DUE VOLTE”

Per il secondo anno consecutivo Romagna Fiere, la società forlivese che da oltre 20 anni è specializzata nell’organizzazione di eventi fieristici, torna protagonista a Urbino grazie a “VINTAGE! La moda che vive due volte”. L’evento, dedicato allo stile e alla cultura del Novecento, da venerdì 1 a domenica 3 giugno si svolgerà nella prestigiosa e affascinante cornice del Collegio Raffaello in piazza della Repubblica e permetterà ai visitatori (per i quali l’ingresso sarà gratuito) di dare libero sfogo alla propria curiosità acquistando capi, accessori moda, complementi d’arredo e prodotti che sapranno evidenziare e riaffermare la specifica personalità di ognuno di loro.

Un fine settimana di solennità e celebrazioni, dal Patrono San Crescentino alla Festa della Repubblica, nel quale la manifestazione che si avvale del patrocinio del Comune di Urbino si inserisce con una proposta molto articolata tra stand dedicati all’abbigliamento, al remake, al design, al modernariato e al collezionismo, mostre, spettacoli, tanta musica e divertimento anche per i bambini. Molto più di una mostra-mercato, ma una manifestazione che rilegge e interpreta il passato, dando uno spaccato completo sul “come eravamo”. 

“VINTAGE! La moda che vive due volte” ha difatti saputo imporsi negli anni come punto di riferimento nazionale nella ricerca e nella proposta a un pubblico attento appassionato di collezionisti, addetti al settore moda, stilisti, e di semplici appassionati, degli articoli senza tempo che hanno caratterizzato diverse epoche storiche mantenendo intatto ancora oggi il proprio fascino. 

La rassegna si articola in 4 aree tematiche e propone 40 espositori selezionati e qualificati provenienti da tutto il territorio nazionale. A “VINTAGE! La moda che vive due volte” si potrà trovare:

VINTAGE
L’area principale dedicata all’abbigliamento e agli accessori appartenuti al secolo scorso. Questi cimeli, definiti Vintage, sono oggetti di culto ancora attualissimi, che hanno segnato un’epoca e sono rimasti nella memoria collettiva anche grazie alla qualità superiore con cui sono stati prodotti e la possibilità che oggi offrono di reinventare uno stile personale, ricercato e vivace.

FASHION REMAKE
Vintage non è solo sinonimo di passato o malinconia del tempo che fu, ma un nuovo modo per guardare al futuro: le sartorie creative, piccole aziende artigiane e designer, mettono in vendita in quest’area le loro creazioni frutto di rielaborazione di materiali datati o dismessi, siano essi tessuti, lane, legno, carte da parati o pvc. Tutto può avere una nuova vita e creare nuove forme d’arte.

MODERNARIATO & DESIGN
Area dedicata agli oggetti della memoria e alle curiosità del passato: piccoli antiquari e collezionisti espongono vinili, latte d’epoca, giocattoli antichi, profumi da collezione, radio, tv, fumetti, libri, per compiere un salto indietro nel tempo in un’atmosfera da marchè-aux-puces.

VINTAGE FOOD

A deliziare il palato dei visitatori tre Vintage Dinner proporranno una ristorazione tipica dal sapore di altri tempi.

MOSTRA EVENTO “VALENTINO: STILE ITALIANO”

All’interno del Collegio Raffaello e in collaborazione con “A.N.G.E.L.O. Vintage Palace” di Lugo di Romagna, per tre giorni sarà possibile ammirare una mostra tematica di capi d’abbigliamento e accessori che raccontano il percorso evolutivo di Valentino, lo stilista di fama internazionale simbolo della femminilità di cui saranno esposti abiti da mille e una notte.

“Ho sempre desiderato rendere belle le donne” ed in 45 anni di carriera ci è riuscito in maniera esemplare. La quintessenza dell’italianità, un romano affascinato dal glamour della Dolce Vita che s’inserisce nel mondo della moda con classe ed eleganza infondendo femminilità e bellezza. Maestria del taglio, perfezione della fattura e amore per la bellezza, la donna una creatura da venerare, ammirare e valorizzare. Passione per il dettaglio, per l’equilibrio tra ricami preziosi e semplicità del drappeggio, colori tenui bilanciati dall’uso del rosso che porta il suo nome. Valentino Garavani rappresenta tutto questo, Valentino è lo stile italiano.

Una mostra ricca di fascino, un percorso stilistico dagli anni ‘70 agli anni ‘90 che attraverso un’attenta selezione, dal prezioso archivio A.N.G.E.L.O dei capi più rappresentativi del designer, racconta la storia di uno stile unico. Saranno 15 gli abiti esposti in tutto il loro splendore. Una particolare tecnica di alta sartoria in tutte le fasi di lavorazione e senza mai scendere a compromessi acquisita con le scuole unita all’esperienza del couturier che contraddistingue tutti i suoi capi. Il gusto fortemente riconoscibile grazie ad un mix di femminilità, ricerca, scenografia e ricchezza, ispirato spesso agli anni d’oro del cinema hollywoodiano e ai forti riferimenti alla storia dell’arte, Valentino è sempre stato il preferito tra capi di Stato e loro consorti, famiglie Reali ed attrici celebri per le serate di red carpet. 

Valentino Clemente Ludovico Garavani nasce l’11 maggio del 1933 a Voghera (Pavia). Fin dalla più tenera età dimostra interesse verso il bello e la grazia, la danza e la sartoria. Giovanissimo, dopo gli studi a Milano, si trasferisce a Parigi. Nel 1957 torna in Italia e fonda l’atelier Valentino, in via Condotti. Nel 2007 Valentino dice addio alla moda, rimanendo un punto di riferimento nel mondo.

TRE GIORNATE DI MUSICA DAL VIVO

Come da tradizione anche la musica è grande protagonista a “VINTAGE! La moda che vive due volte” e sotto il cielo delle notti di giugno saremo tutti “Figli delle Stelle”, oggi come 40 anni fa. Il piazzale del Collegio Raffaello sarà l’ideale palcoscenico sul quale rivivrà il ritmo della disco music degli anni ’70, ’80 e ’90: l’epoca del funky, dei pantaloni a zampa d’elefante, delle piste da ballo e delle pettinature “afro”. Una miscela esplosiva che non è solo revival, ma che è capace ancora oggi di scatenare la gente, di influenzare gli stili musicali, di “fare costume”.

Ad animare le tre serate, a partire dalle 17.00, sarà Giuseppe Moratti, dj molto apprezzato sulla scena della movida dei locali della Riviera Romagnola che lo hanno visto protagonista in consolle: dal Cocoricò al Peter Pan, dal Kinki all’Altromondo Studio. Con lui venerdì sera si ballerà al ritmo della musica dei mitici anni ’70, sabato “Disco Ringo e gli intramontabili anni ‘80” e domenica gran finale con “The Fabolous 90’s”.

  • I MITICI ANNI 70 – Nasceva nella grande mela il fenomeno Disco, una musica dal sound commerciale che prendeva origine dal soul e dal funky la quale avrebbe conquistato le classifiche e fatto ballare intere generazioni in tutto il mondo. Ascolterete dalle storiche hit dello Studio 54 a Donna Summer , dagli Abba ai Village People, tra pantaloni a zampa d’elefante, acconciature afro style e glitterball.
  • GLI INTRAMONTABILI ANNI 80 – Unici e intramontabili gli anni Ottanta sono stati contemporaneamente l’età d’oro delle superstar Pop come Michael Jackson, Madonna, i Duran Duran e i Queen così come anche il decennio di alternative musicali bellissime come Cure,  Run DMC e Depeche Mode. In Italia lo stile spaziava dal Moncler dei paninari al chiodo dei punk. Continuano a condizionare le generazioni a venire sia musicalmente che esteticamente e resteranno per sempre nei nostri cuori.
  • I FAVOLOSI ANNI 90 – Gli anni novanta sono stati davvero favolosi,  nella nostra Riviera e in tutta Italia il fenomeno delle discoteche ha toccato il suo apice. La diffusione della musica house ed elettronica arrivata dagli Stati Uniti e da Londra ha rivoluzionato le abitudini e il divertimento dei giovani e non solo.  Look dai colori sgargianti e dalle forme trasgressive hanno rivoluzionato il costume: dalla gonna da uomo di Jean Paul Gaultier agli stili più eccentrici proposti dai nuovi stilisti come Thierry Mugler, Alexander McQueen, Martin Margiela e Yohji Yamamoto.  La musica è stata protagonista di questa decade, dalla Love Parade di Berlino ai grandi locali di Ibiza,  ascolterete i classici e le hit che hanno caratterizzato quelle notti magiche.

L’ARTE DEL BURLESQUE

Anche la 2ª edizione di “VINTAGE!” a Urbino proporrà spettacoli affascinanti e sensuali. Parliamo del Burlesque, un’arte ironica, teatrale, capace di coinvolgere con il suo erotismo raffinato sin dalla seconda metà dell’Ottocento quando nacque nell’Inghilterra Vittoriana.

Sabato 2 e domenica 3 giugno verrà portata sul palco da due dive internazionali: Wonderful Ginger e Giuditta Sin. Due gli spettacoli che le vedranno protagoniste: sabato alle 21.30 e alle 22.00 e domenica alle 21.00 e alle 21.30.

Wonderful Ginger

Wonderful Ginger è una performer italiana di fama internazionale,  vincitrice  del Vertigo Burlesque Festival 2015 di Roma si esibita svariate volte in Uk, Germania, Francia, Amsterdam e Stoccolma , Un sogno a occhi aperti fatto di melodie indimenticabili e lustrini con cui vi farà  tornare indietro nel tempo e rivivere la bellezza degli anni d’oro del cinema Hollywoodiano Ginger produce routine creative e spiritose e costumi strabilianti che, uniti al suo fascino italiano, vi faranno innamorare in pochissimo tempo!.

Giuditta Sin 

Surreale, distratta, svagata e poetica e appassionata del movimento culturale “Fin de siècle” e dall’estetica dell’art nouveau, trae ispirazione dalle opere simboliste, decadenti e surrealiste, dalle controverse opere di Colette e da danzatrici rivoluzionarie come Loie Fuller, Isadora Duncan e Ruth St. Denis. Da sempre affascinata dalla figura della vamp e dalla sensualità delicata ed impertinente delle dive degli inizi del ‘900, dalle atmosfere fiabesche, decadenti e a tratti oscure e malinconiche, Giuditta crea performance che rifiutano ogni possibile etichetta ma sono puri atti di bellezza.

Resident performer del Velvet Cabaret del Micca Club ed insegnante al l’Accademia del burlesque dello stesso, è producer insieme alla performer Vampfire del “Burlesque Riot Alternative Burlesque Revue” a Roma. Si è esibita con successo ai Burlesque Festival e Burlesque Awards di Milano, Roma ,New York, Londra, Berlino, Stoccolma e New Orleans.

SPAZIO BIMBI

La rassegna porrà attenzione anche ai più piccoli con uno spazio pensato per i bambini e dedicato al loro divertimento. Ovviamente in stile e a tema vintage. Venerdì pomeriggio servizio di trucca-bimbi e area con i giochi di una volta da riscoprire assieme a genitori e nonni; nel pomeriggio di sabato tanti spettacoli di danza a tema vintage e domenica pomeriggio, la sempre affascinante arte del teatro dei burattini.

INFO, ORARI E PREZZI

www.romagnafiere.it nella sezione EVENTI EXTRA

Dove trovarci: Collegio Raffaello – piazza della Repubblica, Urbino-

Orari al pubblico: venerdì 1 dalle 14.00 alle 24.00 – sabato 2 e domenica 3 dalle 10.00 alle 24.00.

Ingresso gratuito

Parcheggi visitatori: Borgo Mercatale e Santa Lucia

 

Advertisements
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s

%d bloggers like this: