Home > Cinema... Cinema > “Red Riding 1980” di James Marsh (2009)

“Red Riding 1980” di James Marsh (2009)

locandina

1980. Uno squartatore si aggira per il paese. A qualche anno dal caso delle bambine sequestrate e violentate che segnò l’opnione pubblica un’altra serie di omicidi torna a colpire nella medesima zona. Ad indagare non sono le stesse persone ma poco ci manca, perchè procedendo nell’investigazione cominciano ad emergere fantasmi del recente passato. I poliziotti vittime della sparatoria che chiude il film precedente non sono morti e in quel locale erano presenti anche altre due persone che nessuno aveva notato…
James Marsh, già regista del pluripremiato documentario Man on wire, prende la vischiosa materia del romanzo di David Peace adattandosi alle atmosfere della trilogia ma portando con sè uno sguardo ravvicinato. Il suo episodio non ha l’oscurità e la disperazione degli altri eppure riesce a rimanere lo stesso attaccato ai suoi personaggi nel senso stretto del termine. Molti sono i primi piani e pochi i totali, lo Yorkshire visto da Marsh è quasi inesistente perchè esistono solo i protagonisti.
Anche il sangue e lo sporco, quasi marchi di fabbrica in questa trilogia degli orrori provinciali inglesi, subiscono nelle mani del regista un curioso trattamento. Al contrario di Red riding: 1974 la violenza non regna in ogni inquadratura (anche quelle prive di efferatezza) ma arriva con prepotenza solo in alcune selezionate immagini che sono al tempo stesso rivelatrici e impressionanti come ad esempio quella che rivela l’identità dello squartatore.
Per Marsh la violenza non è un fatto quotidiano anche in una storia di ordinario omicidio. La polizia è corrotta ma la sua “violenza” è per l’appunto mentale, è un verme che striscia nelle istituzioni e si fa sopraffazione, omertà e solo alla fine scoppia in pugni, tagli e lividi. Una simile prospettiva annacqua un po’ il ritmo ma riesce con grande abilità a superare il problema del capitolo di mezzo mantenendo viva la sottotrama in attesa della conclusione nel terzo film.

Fonte: Mymovies

locandinapg2

Categories: Cinema... Cinema Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: