Archive

Archive for September, 2013

Aldo Reggiani, muore il celebre eroe dello sceneggiato ‘La Freccia Nera’

September 27, 2013 Leave a comment

Aldo_Reggiani_-_La_donna_della_domenica

Muore improvvisamente il celebre attore e doppiatore italiano Aldo Reggiani, noto personaggio legato al mondo della televisione e del teatro, scomparso ieri all’età di sessantasei anni a Roma, colto da un’ischemia mentre era in vacanza in Sardegna lo scorso 26 giugno 2013.  Nato a   a Pisa il 19 dicembre 1946, conobbe una grande notorietà alla fine degli anni ’60 protagonista del famoso sceneggiato La freccia nera, a fianco di Loretta Goggi.

Categories: Obituario Tags:

“Mi ricordo…” di Giorgio Guazzaloca, Gruppo Perdisa Editore

September 18, 2013 Leave a comment

-623- Copertina Guazzaloca.indd

“Ricordo Laura Betti, terribile e simpaticissima, che volle donare alla sua città e alla mia amministrazione l’archivio di Pier Paolo Pasolini, di cui era esecutrice testamentaria. “Però mi devi far avere a casa due belle fiorentine! Ma fai suonare direttamente al mio appartamento, altrimenti se le mangia il portiere”.
Nr. 7 – “Ricordo quando volli riportare la statua di S.Petronio al suo posto originario, sotto le Due Torri. Apriti cielo. L’opposizione di allora, con il supporto di qualche amico “esperto d’arte”, insorse. Lo smog, la pioggia, il sole ela neve avrebbero danneggiato il monumento: questo sentenziarono gli “esperti a sostegno”. Un giorno incontrai in via Rizzoli un signore che aveva letto sui giornali del “veto”, che mi apostrofò così: “Tenga duro. Anche Galvani, Garibaldi e Minghetti sono all’aperto e godono di ottima salute”. Tenni duro.
Nr. 103 – “Ricordo quando sedevo al tavolo del bar della piazza Bulgarelli e Dalla. Si formavano file di fan e loro, pazienti, firmavano autografi e si mettevano in posa per le fotografie. Erano molto spiritosi: “Vorrei cantare come te”, diceva l’uno. “Avrei voluto giocare come te…”, rispondeva l’altro”.
Nr. 98 – “Ricordo il cardinale Biffi, la volta che mi disse: “La firma in calce a un contratto è un atto inutile: di una persona onesta non serve la firma, di una disonesta la firma non vale”.
Gianni Agnelli, Giulio Andreotti, Giacomo Biffi, Lucio Dalla, Federico Fellini, Indro Montanelli, Alberto Moravia, Giorgio Napolitano, Romano Prodi, Givi Riva…
Sono solo alcuni dei personaggi che Giorgio Guazzaloca ricorda in questo libro che narra i sentimenti e gli avvenimenti di una vita intensa che lo ha visto ricoprire importanti incarichi pubblici e associativi non solo nella sua città, Bologna, ma anche a livello nazionale.
Ricordi di momenti felici e di momenti tristi che lo hanno visto protagonista, assieme a gente comune, ai suoi famigliari e spesso a noti personaggi della politica, della cultura, della scienza e dello sport.
Brevi frammenti per raccontare vicende personali e pubbliche che tracciano la storia di una città e di una nazione in un arco di tempo lungo sessant’anni, scritti con tocco lieve da un’angolazione mai retorica, franca e intellettualmente onesta.
Giorgio Guazzaloca, bolognese, 67 anni, ha ricoperto importanti incarichi pubblici e associativi fra i quali: presidente Ascom- Confcommercio Bologna, presidente Confcommercio Emilia Romagna, presidente Camera di Commercio di Bologna, consigliere Rolo Banca 1473, sindaco di Bologna e componente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Antitrust)
Dal 1986 è giornalista pubblicista. Per Alberto Perdisa editore , nel 2011, ha pubblicato “Gente di Bologna”.
Mi ricordo…
Giorgio Guazzaloca
Prezzo euro 12,00Pagine 128
Isbn 978-88-8372-623-1

“Storia di Luca” di Maria Vaccari, Monica Vaccari e Fulvio De Nigris, Gruppo Perdisa Editori

September 17, 2013 Leave a comment
-605- Copertina.indd
Luca era un ragazzo di quindici anni molto allegro, simpatico, amava la compagnia, le buone letture, era un appassionato cinefilo e un attento conoscitore di fumetti, frequentava la V ginnasio del Liceo Minghetti a Bologna. Il suo è stato un destino avverso e per molti aspetti ancora incomprensibile, la sua vita una battaglia combattuta con orgoglioso coraggio e tenace ottimismo.
Idrocefalo dalla nascita e affetto da una scoliosi che si andava aggravando di anno in anno, Luca aveva seguito un percorso terapeutici, consistito in interventi di neurochirurgia da un lato e l’uso di ingombranti busti e gessi dall’altro. Il problema della scoliosi sembrava vicino alla soluzione: era necessario un piccolo intervento preparatorio a quello più impegnativo e risolutivo alla colonna vertebrale.
In seguito a quella operazione “di routine”, Luca è entrato in coma: 210 giorni di coma dopo un’ operazione “perfettamente riuscita”: un evento “nè prevedibile, nè prevenibile”, come recitava un laconico bollettino medico.
Una scrittura coinvolgente per raccontare un alternarsi di sentimenti tra speranza e disperazione, che dimostra quanto l’amore con la A maiuscola possa tramutare una tragedia individuale in una nuova speranza per il futuro di tanti.
Attorno a Luca è nata l’associazione “Amici di Luca” e poi “La Casa dei Risvegli Luca De Nigris”, centro all’avanguardia per la cura dei giovani in coma. Dal libro è stato realizzato il film “L’Alba di Luca”, prodotto da Rai Cinema.
Gli autori. Maria Vaccari è Presidente dell’Associazione di volontariato “Gli amici di Luca”, che ha sede a Bologna; con la sorella Monica e Fulvio De Nigris, giornalista e critico teatrale, direttore del Centro di Studi per la Ricerca sul Coma, sono impegnati in un’ incessante attività di informazione e di supporto per quanti si trovano ad assistere pazienti in coma.
Finalmente ritorna in libreria un libro che ha commosso tante persone ma che è anche una testimonianza di speranza. Un’operazione chirurgica considerata di routine va male e fa precipitare in coma un ragazzino e nella disperazione i suoi genitori.
Una scrittura coinvolgente per raccontare un alternarsi di sentimenti tra speranza e disperazione che dimostra quanto l’amore con la A maiuscola possa tramutare una tragedia individuale in una nuova speranza per il futuro di tanti .
Attorno a Luca è nata l’associazione “Amici di Luca” e poi “La Casa dei Risvegli”, centro all’avanguardia per la cura dei giovani in coma.
Dal libro è stato realizzato il film “L’Alba di Luca” prodotto da Rai Cinema che ha riscontrato un notevole successo.
Maria Vaccari è Presidente dell’Associazione di volontariato “Gli amici di Luca”, che ha sede a Bologna; con la sorella Monica e il marito Fulvio De Nigris, giornalista e critico teatrale, direttore del Centro di studi per la Ricerca sul Coma, svolge un’incessante attività di infomrazione e di supporto per quanti si trovano ad assistere pazienti in coma.

Storia di Luca
Ragazzino di quindici anni
Maria e Monica Vaccari – Fulvio De Nigris
Prezzo euro 16,00Pagine 292
Isbn 978-88-8372-605-7

“Scene da un probabile inferno” di Salvatore Scalisi, A&A Edizioni

September 13, 2013 Leave a comment

john parker-salvatore-scalisi-copertina[1]

Eddie, l’amico di Parker, invita a casa sua il detective per chiedergli un favore: andare a trovare l’ex compagno di Juana, la sua collaboratrice domestica, la quale da quest’uomo ha avuto una bambina che ha voluto tenergli nascosta. Il motivo è riuscire a farsi dare del denaro che serva ad aiutare in qualche modo la madre e la piccola. Nel frattempo Ted, collega di Parker, dà inizio ad un’indagine il cui scopo è strappare dalle grinfie di una setta religiosa, denominata “Movimento per la salvezza”, il giovane Daniel; e lo fa mettendosi in contatto con un certo Barnes, ex adepto della setta, la cui vicenda all’epoca dei fatti suscitò parecchio interesse nell’opinione pubblica tanto da appoggiare le iniziative dei suoi familiari mirate alla “liberazione” del loro ragazzo. I due investigatori privati, dopo un lungo e laborioso lavoro, si ritroveranno nell’abisso dell’Inferno e dovranno vedersela proprio col diavolo in persona.
15 Ottobre 2013
Prezzo online: € 11.90
Spedizione Gratis
Autore : Salvatore Scalisi
Titolo : Scene da un probabile inferno
Editore: A&A edizioni
ISBN:     9788898408089

Sugar, S1 special event ad Arezzo – 12 settembre 2013

September 12, 2013 Leave a comment

Invito_Sugar_12_09_2013_02_page_001

Shopping sotto le stelle???
S1 VI RISOLVE LA SERATA: se volete chiudere la vostra estate con il botto, venite a vedere cosa succederà!!!

Categories: Moda Eventi Tags: ,

“Una nuova vita” di Antonella Ferrari, poesia e dedica in memoria di Irene Di Carlo

September 11, 2013 Leave a comment

Irene Di Carlo

– Una nuova vita –

Ora rimani in silenzio
ma le persone vere
non hanno bisogno di parole
per intendere quello che i tuoi “occhi” eterni hanno già espresso.
Nel silenzio capiremo quello che con le “carte
il tuo cuore sincero vuole comunicare
Le tue “carte”, come Strade
Hanno girato e girano ora tutto il pianeta
Un fiorellino rosso cade vicino a un cartello
con su scritto FINE
Fine del viaggio,
inizio del nuovo giorno
Forse era sogno, forse è vero
Nessuna distanza temporale nè spaziale
può indebolire l’amicizia tra le persone
che credono ognuna nel valore dell’altra
Perché la vita è speranza e sempre ricomincia..

A te Irene

Antonella Ferrari

Antonella Ferrari

(poesia in commemorazione alla morte di Irene Di Carlo – 11 settembre 2013)

Dedicato a Irene luce nei nostri cuori, a lei che ci ha insegnato cosa sia l’amicizia e l’altruismo vero… A lei che ama il rosso come la passione E l’amore grazie!
Angelica, Marius, i nipoti gli amici e parenti tutti

Categories: Aura, Obituario Tags:

“In ascolto – The Listening” di Giacomo Martelli (2006)

September 6, 2013 Leave a comment

locandina The Listening

Fantaspionaggio con una carica di inquietudine estremamente efficace

La pratica delle intercettazioni su larga scala procede tranquilla nel più grande centro d’ascolto del mondo, in Inghilterra, sotto il controllo dell’Agenzia per la Sicurezza Nazionale americana (NSA). A rivoluzionarne la portata tecnologica giunge Ashe, spietato rappresentante della Wendell-Cranshaw Technologies, azienda privata che ha sviluppato un software satellitare capace di intercettare e registrare qualsiasi conversazione che avvenga nei pressi di un telefono di terra o cellulare, anche se spento. Per poterlo vendere alla cifra esorbitante che costa, però, il software deve rimanere segreto, affinché nessuno ne scopra i limiti. E invece accade che Francesca Savelli, a Roma, entri casualmente in possesso di una valigetta contenente i progetti del programma. Creduta una spia industriale, viene braccata dalla Wendell-Cranshaw con l’aiuto dell’NSA, ma a difenderla c’è proprio un agente di alto rango del servizio segreto, Wagley, che a Roma ha da anni un conto in sospeso.
Il primo pregio, macroscopico, di questo atipico film italiano di spionaggio è tanto banale quanto stranamente fuori moda di questi tempi: l’attualità. Sebbene non esattamente un instant movie, perché discretamente connotato anche come thriller fine a sé stesso, il debutto di Giacomo Martelli ha infatti prima l’acume di scoprire una “piega” nel nostro sistema, poi il coraggio di denunciarla a viso aperto. Questa piega si chiama Echelon, un sistema per l’intercettazione di telecomunicazioni che permette all’intelligence americana di tenere sotto controllo praticamente ogni individuo del mondo, e di mandare a benedire ogni dissertazione sul concetto di privacy. Badate bene: il film è fantaspionaggio, Echelon no. Esiste, eccome. E, messo al centro del film, gli conferisce una carica di inquietudine estremamente efficace, sostenuta meravigliosamente da un Michael Parks eccelso come sempre, al cui fianco Maya Sansa purtroppo scompare.
Il film si incupisce sia visivamente che narrativamente nella parte finale, forse più per limiti di mestiere che non per una scelta consapevole, ma riesce comunque a tenere il ritmo di trovate estetiche quantomeno originali, e a insinuare un timore ancor più strisciante di Echelon: chi, esattamente, controlla i servizi segreti americani?

Fonte: Mymovies

Michele Miglionico, creazioni di alta moda per la prima edizione “Il Gran Galà del Salento”

September 1, 2013 1 comment

Locandina-w600-h600

MICHELE MIGLIONICO AL “IL GRAN GALA’ DEL SALENTO”
La prima edizione “Il Gran Galà del Salento” che si svolge a Nardò (LE) vede lo stilista Michele Miglionico presentare le sue creazioni di alta moda.
Sabato 31 agosto 2013 alle ore 21.00,nell’affascinante scenario di piazza Cesare Battisti a Nardò (LE)gioiello del barocco leccese,. si svolge la serata di moda “Il Gran Galà del Salento” presentata dalla giornalista televisiva Daniela Mazzacane (Telenorba) e da Alfonso Zambrano conduttore radio televisivo (3 Channel SKY).
Il Gran Galà del Salento, è un evento ideato dalle agenzie Margot Events ed Eventarget e dedicato alla L.I.L.T. (Lega Italiana per la Lotta dei Tumori), e alla AIPD (Associazione Italiana Persone Down) promosso dal Comune di Nardò con il patrocinio della Provincia di Lecce.
Ospiti d’eccezione gli stilisti Michele Miglionico e Anton Giulio Grande che rappresentano l’eccellenza del “Made in Italy”, inoltre presenti il giovane stilista Antonio Monopoli creatore della “Flowers Collection” recentemente vincitore del “Fashion in Puglia” come migliore stilista emergente e Francesca Cellammare con il suo “Instant Fashion”.
Altri protagonisti della serata Sonoitalyana, nuova realtà calzaturiera di alta qualità, Lukrezia Gioielli con i suoi preziosi capolavori di arte orafa, la scuola di moda Sitam e la scuola Capelli d’Autore.
L’evento fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale di Nardò organizzato con l’obiettivo di promuovere il territorio salentino con le sue produzioni tipiche e le sue eccellenze e proprio con questi intendi vede la partecipazione di personalità illustri tra cui il Console della Croazia e invitati il Console del Montenegro e della Turchia èinoltre presente il Prof. Roberto Guarducci (Stilista e Docente alla Facoltà di Scienze e Tecnologie della Moda all’Università degli Studi di Bari).

Categories: Moda Eventi Tags: