Archive

Archive for April 26, 2013

“Nina” di Elisa Fuksas (2013)

April 26, 2013 Leave a comment

locandina NINA
La vicenda nasce da una scusa. Dal caso. Il suo migliore amico le chiede un favore: prendersi cura di Omero, il cane depresso dei genitori. La ragazza accetta, trasferendosi nella casa di famiglia dell’amico. Un quartiere sconosciuto, abbagliante, fuori scala: l’Eur. Qui le persone appaiono e scompaiono. Qui ogni cosa è all’apparenza immobile, ogni spazio un deserto disabitato. Eppure, da questo momento in poi, per la ragazza inizia un periodo nuovo, magico,fatto di incontri. Una serie di personaggi perennemente in bilico tra il miraggio e la realtà costellano questa strana estate. Il professor De Luca, sinologo napoletano, Ettore, atipico bambino custode del palazzo dove è finita a vivere, il cane Omero, Marta, ragazza energica e vitale a cui Nina fa lezioni di canto “clandestine” ma soprattutto Fabrizio, un violoncellista incontrato per caso ed inseguito per scelta, nelle notti male illuminate e nei giorni di sole implacabile dell’Eur. Traghettatori a volte inconsapevoli a volte no in questo intervallo di crescita che condurrà Nina ad una inaspettata consapevolezza: quella del sentire e del sentirsi.
Si parte dalla realtà per raccontare i desideri, le fantasie, la poesia. Delle cose e delle persone. Per scoprire che in un’estate divisa tra chi parte e chi resta, c’è chi non parte e non resta. Quelli come Nina, che vede la realtà per trasformarla in immaginazione. Il mondo di una storia che ha una geografia fantastica, fatta di cose piccole e semplici, di sudore, di ideogrammi, di determinazione e di indeterminatezza. Di buio denso e sole abbagliante. Ogni contrasto e contraddizione è un’opportunità di futuro in questo agosto. Dove tutto è davvero possibile, anche capire che l’unica cosa che davvero conta è quella a cui prima non avevamo mai pensato.
Elisa Fuksas è nata a Roma nel 1981. Nel 2005 si laurea in Architettura.
Dal 2007 ha scritto e diretto video musicali, documentari e cortometraggi, tra questi:
“Please leave a message” (Nastro d’argento 2007); “Armani Ginza tower”; la video istallazione “Artificial Desire” per il nuovo museo del Design di Barcellona.
Tra i documentari: “l’Italia del nostro scontento”, riflessione sullo stato della bellezza in Italia,  “FFR: for future reference” sul concetto di Libertà nell società cinese ed americana realizzato per il Van Alen Institute di New York, “La nuvola. Work in progress” che racconta la passione per il lavoro attraverso le storie di un cantiere.
“Nina” (2012) è il suo primo lungometraggio.
USCITA CINEMA: 18/04/2013
GENERE: Drammatico
REGIA: Elisa Fuksas
SCENEGGIATURA: Elisa Fuksas, Valia Santella
ATTORI:
Diane Fleri, Andrea Bosca, Luigi Catani, Ernesto Mahieux, Luca Marinelli, Marina Rocco
FOTOGRAFIA: Michele D’Attanasio
MONTAGGIO: Eleonora Cao, Natalie Cristiani
PRODUZIONE: Magda Film, Paco Cinematografica
DISTRIBUZIONE: Fandango
PAESE: Italia 2013
DURATA: 80 Min
FORMATO: Colore
Sito Ufficiale

Categories: Cinema... Cinema Tags:

Anna Maria Proclemer, muore la grande signora del teatro italiano

April 26, 2013 Leave a comment

Anna Maria Proclemer, muore la grande signora del teatro italiano

Muore nella notte tra il 24 e il 25 aprile la celebre attrice teatrale, cinematografica e doppiatrice Anna Proclemer, quasi novantenne, nella sua casa romana. Nata a Trento il 30 maggio del 1923, sale per la prima volta sul palcoscenico nel 1942 in ‘Nostra Dea’, regia di Massimo Bontempelli con il Teatro dell’Università di Roma. da qui l’inizio della sua grande carriera recitando durante la guerra con il Teatro delle Arti di Anton Giulio Bragaglia, con le compagnie dell’IDI, di quella Pagnani-Cervi e di Ricci. In seguito lavora accanto a nomi celebri come Vittorio Gassman e Luigi Squarzina al Teatro d’Arte e al Piccolo Teatro di Milano per la regia di Giorgio Strehler. Sposa lo scrittore Vitaliano Brancati nel 1946 dal quale si separa nel 1954, poco prima della sua morte. Nel 1956 inaugura il debutto televisivo con Giorgio Albertazzi, con il quale condivide sentimenti e lavoro. Sul grande schermo interpreta diversi film importanti e nel suo repertorio molti testi di scrittori e registi teatrali famosi, tale da farle assumere l’appellativo di Anna Vivaldi. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha commemorato alla famiglia il seguente messaggio: “Scompare con Anna Proclemer un’artista di forte personalità e grande talento che ha lasciato un segno inconfondibile sulla scena teatrale italiana. Partecipo con animo commosso al dolore dei famigliari”.

Categories: Obituario Tags: