Home > Vernissages e Mostre > “Costantino 313 d.C.”, mostra celebrativa dell’Editto di Costantino a Milano

“Costantino 313 d.C.”, mostra celebrativa dell’Editto di Costantino a Milano

Costantino 313 d.C.
A Palazzo Reale di Milano dal 25 ottobre 2012 al 17 marzo 2013 una mostra celebra l’anniversario della emanazione dell’Editto di Costantino a Milano nel 313 d.C..
Dal 25 ottobre 2012 al 17 marzo 2013, Palazzo Reale di Milano ospita la mostra Costantino 313 d.C., progettata e ideata dal Museo Diocesano di Milano e curata da Gemma Sena Chiesa e Paolo Biscottini.
Questa mostra celebra il 17° centenario dell’emanazione a Milano nel 313 d.C., da parte dei due Augusti Costantino e Licinio, delle disposizioni note come l’editto di Milano. Esse assicuravano la liceità del cristianesimo e di tutte le altre fedi religiose in tutto l’impero romano.
L’esposizione vuole richiamare l’importanza della città di Milano nel IV secolo al centro del processo di unificazione dell’Europa e il livello culturale e artistico raggiunto dall’Impero all’età di Costantino.
Le sei sezioni del percorso espositivo illustrano l’aspetto di Mediolanum, sede imperiale, nel IV secolo d.C, la trasformazione dell’Impero operata da Costantino, dalle ultime persecuzioni alla sua scelta di rendere lecito il cristianesimo, sotto il segno del Chrismon, e la diffusione del simbolo, formato dall’incrocio delle due lettere iniziali del nome di Cristo (Xi e Rho), raffigurato su monete e su oggetti preziosi e d’uso comune in tutto l’Impero. Segue una sezione dedicata alle testimonianze figurative pagane di età costantiniana che documentano il clima di tolleranza culturale voluto dall’imperatore.
Con particolare attenzione vengono raccontati i principali protagonisti del mondo di Costantino:l’esercito con una affascinante parata di armi della cavalleria imperiale, la chiesa con i primi luoghi di culto del cristianesimo ufficiale, la corte documentata da una galleria di ritratti imperiali e da splendidi oggetti d’arte che ci restituiranno la realtà della vita dell’epoca.
La mostra si conclude con una spettacolare sezione relativa alla figura di grande modernità diElena madre di Costantino imperatrice e santa. Il suo volto, i suoi viaggi alla ricerca della Croce e la sua fama in età moderna vengono documentati da grandiose statue-ritratto, raffinati oggetti, disegni e dipinti.
L’iniziativa è promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, Moda, Design, Palazzo Reale, Museo Diocesano di Milano e la casa editrice Electa, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma, l’Arcidiocesi di Milano e l’Università degli Studi di Milano.
L’evento è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e della Segreteria di Stato del Vaticano, con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Patronato della Regione Lombardia e il Patrocinio della Provincia di Milano. La mostra è realizzata con il sostegno della Fondazione Bracco.
TITOLO Costantino 313 d.C.
GENERE Storica
DATE Dal 25-10-2012 Al 17-03-2013
STRUTTURA Palazzo Reale
Piazza Duomo, 12
20100 Milano (Milano)
INFO 0254917
COSTO 5,50 – 10,50
RECENSIONE
L’esposizione, ideata dal Museo Diocesano di Milano, curata da Gemma Sena Chiesa e Paolo Biscottini, prodotta da Comune di Milano-Cultura, Moda e Design-Palazzo Reale, Museo Diocesano ed Electa, celebrerà l’anniversario della emanazione nel 313 d.C. dell’Editto di Milano, da parte dell’imperatore romano d’Occidente Costantino e del suo omologo d’Oriente, Licinio. Con esso si inaugurava un periodo di tolleranza religiosa e di grande innovazione politica e culturale.
Il percorso si articola in sei sezioni che, attraverso un’esposizione suggestiva di più di 200 preziosi oggetti d’archeologia e d’arte e ricostruzioni inedite, approfondiscono tematiche storiche, artistiche, politiche e religiose: dalla Milano imperiale, alla conversione di Costantino, ai simboli del suo trionfo, all’esercito e i suoi armamenti, alla corte e ai preziosi oggetti d’arte. Una importante sezione è dedicata ad Elena, singolare figura femminile della corte imperiale e della storia della Chiesa.

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: