Archive

Archive for February 5, 2013

Bob Dylan, prima esposizione italiana del musicista

February 5, 2013 Leave a comment

Bob Dylan, prima esposizione italiana del musicista

Il celebre cantante Bob Dylan prova a coinvolgere il suo pubblico attraverso il mondo dell’arte, esponendo a Milano con la sua prima mostra di dipinti a Palazzo Reale nelle stanze dell’Appartamento di Riserva dal 5 febbraio al 10 marzo 2013. Il famoso poeta della canzone si presenta in veste pittorica con la serie più recente tra le sue creazioni figurative, perché secondo Robert Allen Zimmerman alias Bob Dylan la musica non è tutto. L’esposizione comprende 23 dipinti della serie “New Orleans Series” prodotta tra il 2008 e il 2011, nei quali si tratteggia l’atmosfera un po’ losca, ma cool della città americana negli anni ’40 e ’50.
Francesco Bonami, curatore della mostra afferma: “Vere e proprie immagini fotografiche, i dipinti si muovono fra l’isolamento dei soggetti e scene dove i personaggi sono immersi in una tensione ed una violenza intime. Amore e violenza sembrano però rimanere sempre sul bordo della tela, creando una strana atmosfera di sospensione. L’emozione rimane intrappolata nel dipinto, in attesa che lo sguardo dello spettatore la liberi. Anche il tempo è come rallentato e Dylan unifica la sua illusione pittorica svuotando quasi completamente i lavori del loro colore, come su una vecchia pellicola un po’ sbiadita”.

Arnold Schwarzenegger, sostegno a favore della legge sulle armi

February 5, 2013 Leave a comment

Arnold Schwarzenegger, sostegno a favore della legge sulle armi

Il celebre attore Arnold Schwarzenegger, tornato in grande stile sulla scena cinematografica con il nuovo film “The Last Stand – L’ultima sfida”, in un’intervista rilasciata alla rubrica televisiva in onda su Iris “Note di Cinema”, dichiara il appoggio in sostegno all’impegno del presidente Obama per limitarne la vendita delle armi in America: “Tutti devono impegnarsi per impedire che si ripetano stragi e perdite di vite umane: con leggi sulle armi, con la sicurezza nelle scuole, con l’educazione dei nostri figli e con la cura delle malattie mentali. Al cinema hai sempre un copione, in politica invece non c’è sceneggiatura: devi occuparti della vita reale della gente. Ogni giorno, dalla mattina alla sera, devi fare i conti con una serie di sorprese, problemi, tragedie umane, difficoltà di ogni tipo”.
“I’ll be back”… battuta del suo personaggio più celebre nel film di “Terminator” dichiara il suo ritorno nel mondo del cinema: “La politica è piena di sfide e impegnarmi come governatore è stato importantissimo. Ma fare l’attore mi appassiona sempre. Credo proprio che ‘Terminator 5’ si concretizzerà, la sceneggiatura procede benissimo, e tra i miei progetti c’è anche un seguito di ‘Conan il barbaro’ e ‘Twins-I gemelli'”.

Laura Pausini, venti anni di successi con un album originale di “La Solitudine”

February 5, 2013 Leave a comment

Laura Pausini, venti anni di successi con un album originale di La Solitudine

La celebre cantante italiana Laura Pausini per festeggiare i suoi venti anni di straordinario percorso di successi in tutto il mondo da quando nel lontano 1993 vince il Festival di Sanremo con la canzone “La Solitudine”, in collaborazione con Warner Music e iTunes, ha preparato un album particolare per i suoi fan più esigenti rilanciando il brano con una  versione originale esclusiva in italiano, inglese e spagnolo, eccezionalmente editate insieme, il quale sarà disponibile dal 26 febbraio al 5 marzo, in esclusiva per iTunes, in vendita fino al 5 marzo.

Categories: Musica News Tags:

“Il vero e il falso”, viaggio nel tempo per raccontare l’evoluzione del fenomeno della falsificazione a Palazzo Reale a Milano

February 5, 2013 Leave a comment

Il vero e il falso, viaggio nel tempo per raccontare l’evoluzione del fenomeno della falsificazione a Palazzo Reale a Milano

IL VERO E IL FALSO  – 28 gennaio – 24 marzo 2013
Un vero e proprio viaggio nel tempo per raccontare l’evoluzione del fenomeno della falsificazione: dalle monete alle banconote fino alle forme elettroniche di pagamento.
Strutturata per aree tematiche, la mostra raffronta i più rappresentativi casi di contraffazione con l’originale esposto e permette di inquadrare il fenomeno nei secoli, dai falsi impropri dell’Unità d’Italia alla falsificazione nel periodo bellico fino ai rapporti tra i falsari e la criminalità organizzata.
Alcuni stand espositivi approfondiscono la storia della monetazione e le più importanti operazioni di servizio della Guardia di Finanza nel contrasto alla falsificazione negli strumenti di pagamento.
In mostra anche “La stanza del falsario”, ricostruzione di una stamperia clandestina realmente rinvenuta e posto sotto sequestro.
ll progetto, realizzato prima a Roma e successivamente in altre città italiane, viene arricchito ad ogni nuova tappa con materiale espositivo che richiama fatti, storie e circostanze legate ai luoghi che ospitano la mostra. A Milano, dodicesima e utlima tappa,  il percorso approfondisce le Cinque Giornate e la Liberazione del secondo dopoguerra – episodi nel quale fu importante il ruolo dei finanzieri – con una splendida raccolta di medaglie e di monete risorgimentali. La mostra si sofferma anche sul contrabbando e sui traffici di valuta che nel tempo hanno interessato in particolare la Lombardia e le aree di confine con la Svizzera.
Una sezione archeologica presenta invece reperti e materiali forniti dalle Soprintendenze per i Beni Archeologici di Toscana, dell’Umbria e dalla Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma insieme a materiali numismatici del Museo Correr e editti e provvedimenti giudiziari emanati dalle Autorità della Serenissima in materia di contrasto
alla contraffazione provenienti dall’Archivio di Stato di Venezia.
ORARI DELLA MOSTRA
lunedì 14.30-19.30*
martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30-19.30*
giovedì e sabato 09.30-22.30*
* ultimo ingresso un’ora prima della chiusura
INGRESSO GRATUITO
DOVE Piazza Duomo 12 – Milano

“Costantino 313 d.C.”, mostra celebrativa dell’Editto di Costantino a Milano

February 5, 2013 Leave a comment

Costantino 313 d.C.
A Palazzo Reale di Milano dal 25 ottobre 2012 al 17 marzo 2013 una mostra celebra l’anniversario della emanazione dell’Editto di Costantino a Milano nel 313 d.C..
Dal 25 ottobre 2012 al 17 marzo 2013, Palazzo Reale di Milano ospita la mostra Costantino 313 d.C., progettata e ideata dal Museo Diocesano di Milano e curata da Gemma Sena Chiesa e Paolo Biscottini.
Questa mostra celebra il 17° centenario dell’emanazione a Milano nel 313 d.C., da parte dei due Augusti Costantino e Licinio, delle disposizioni note come l’editto di Milano. Esse assicuravano la liceità del cristianesimo e di tutte le altre fedi religiose in tutto l’impero romano.
L’esposizione vuole richiamare l’importanza della città di Milano nel IV secolo al centro del processo di unificazione dell’Europa e il livello culturale e artistico raggiunto dall’Impero all’età di Costantino.
Le sei sezioni del percorso espositivo illustrano l’aspetto di Mediolanum, sede imperiale, nel IV secolo d.C, la trasformazione dell’Impero operata da Costantino, dalle ultime persecuzioni alla sua scelta di rendere lecito il cristianesimo, sotto il segno del Chrismon, e la diffusione del simbolo, formato dall’incrocio delle due lettere iniziali del nome di Cristo (Xi e Rho), raffigurato su monete e su oggetti preziosi e d’uso comune in tutto l’Impero. Segue una sezione dedicata alle testimonianze figurative pagane di età costantiniana che documentano il clima di tolleranza culturale voluto dall’imperatore.
Con particolare attenzione vengono raccontati i principali protagonisti del mondo di Costantino:l’esercito con una affascinante parata di armi della cavalleria imperiale, la chiesa con i primi luoghi di culto del cristianesimo ufficiale, la corte documentata da una galleria di ritratti imperiali e da splendidi oggetti d’arte che ci restituiranno la realtà della vita dell’epoca.
La mostra si conclude con una spettacolare sezione relativa alla figura di grande modernità diElena madre di Costantino imperatrice e santa. Il suo volto, i suoi viaggi alla ricerca della Croce e la sua fama in età moderna vengono documentati da grandiose statue-ritratto, raffinati oggetti, disegni e dipinti.
L’iniziativa è promossa e prodotta da Comune di Milano – Cultura, Moda, Design, Palazzo Reale, Museo Diocesano di Milano e la casa editrice Electa, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma, l’Arcidiocesi di Milano e l’Università degli Studi di Milano.
L’evento è posto sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e della Segreteria di Stato del Vaticano, con il Patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Patronato della Regione Lombardia e il Patrocinio della Provincia di Milano. La mostra è realizzata con il sostegno della Fondazione Bracco.
TITOLO Costantino 313 d.C.
GENERE Storica
DATE Dal 25-10-2012 Al 17-03-2013
STRUTTURA Palazzo Reale
Piazza Duomo, 12
20100 Milano (Milano)
INFO 0254917
COSTO 5,50 – 10,50
RECENSIONE
L’esposizione, ideata dal Museo Diocesano di Milano, curata da Gemma Sena Chiesa e Paolo Biscottini, prodotta da Comune di Milano-Cultura, Moda e Design-Palazzo Reale, Museo Diocesano ed Electa, celebrerà l’anniversario della emanazione nel 313 d.C. dell’Editto di Milano, da parte dell’imperatore romano d’Occidente Costantino e del suo omologo d’Oriente, Licinio. Con esso si inaugurava un periodo di tolleranza religiosa e di grande innovazione politica e culturale.
Il percorso si articola in sei sezioni che, attraverso un’esposizione suggestiva di più di 200 preziosi oggetti d’archeologia e d’arte e ricostruzioni inedite, approfondiscono tematiche storiche, artistiche, politiche e religiose: dalla Milano imperiale, alla conversione di Costantino, ai simboli del suo trionfo, all’esercito e i suoi armamenti, alla corte e ai preziosi oggetti d’arte. Una importante sezione è dedicata ad Elena, singolare figura femminile della corte imperiale e della storia della Chiesa.