Home > Cinema News > Isabelle Huppert, ispirazione assorbita da un libro di Ingrid Betancourt

Isabelle Huppert, ispirazione assorbita da un libro di Ingrid Betancourt

Isabelle Huppert, ispirazione cinematografica assorbita da un libro di Ingrid Betancourt

La celebre attrice Isabelle Huppert si lacia intervistare su ‘Io Donna’ e spiega la riceva effettuata sul ruolo di una volontaria ostaggio dei terroristi islamici filippini nel film ambientato nella giungla “Captive”, pellicola diretta da Brillante Mendoza: “Per il mio nuovo film mi sono ispirata a Ingrid Betancourt. Mare, giungla, acqua, formiche, api… Il libro descrive molto bene questa strana reazione alla natura, che a volte è l’aspetto più ostile, altre il più gratificante. Le condizioni erano abbastanza dure. Per fortuna, direi, perché sono state queste a definire i personaggi. Stanchezza, fame, paura, l’angoscia di non sapere se i governi stanno tentando di salvarti o no”. La celebre artista si è ispirata a Ingrid Betancourt, politica colombiana rimasta in prigionia per sei lunghi anni vivendo in condizioni estremamente disagiate, dopo aver letto il suo libro.

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: