Archive

Archive for December 15, 2012

Triste annuncio per la morte di Alida Chelli

December 15, 2012 Leave a comment

Alida Chelli2

Triste annuncio per la morte di Alida Chelli, famosa cantante e attrice italiana, ex moglie del celebre attore Walter Chiari, spenta all’età di sessantanove anni, affetta da molto tempo da una lunga malattia, presso l’Ospedale Sant’Eugenio a Roma. Alida Rustichelli, nome di battesimo, nata a Carpi nel 1943, figlia di Carlo Rustichelli, noto compositore di colonne sonore per il cinema, iniziò da giovane la sua carriera musicale partecipando a diversi varietà televisivi, non che partecipando a numerose commedie teatrali. Molte le sue presenze anche televisive. Alida Chelli si era sposata dal 1969 al 1972 con il comico e conduttore televisivo Walter Chiari, dal quale ha avuto un figlio, Simone Annicchiarico. Dopo aver concluso  il periodo matrimoniale ebbe una relazione sentimentale con Pippo Baudo.

Pippo Baudo, in segno di commozione, rilascia una dichiarazione all’Ansa:” Donna importante e artista eccezionale, artista clamorosa, che però non credeva molto nelle sue qualità. Per me un lutto personale. L’ho amata tanto Alida e da lei sono stato tanto amato, sto andando da lei per salutarla, mi aspetta Simone (il figlio che l’attrice aveva avuto con Walter Chiari). È stata una tappa importante della mia vita: Simone era un bambino, aveva sette anni quando è cominciato il nostro amore, io l’ho un po’ cresciuto, si era molto legato anche a mia figlia Tiziana, per lui anche oggi provo sentimenti paterni. Era arrivata al successo cantando in film di Pietro Germi, “Un maledetto imbroglio”, una canzone scritta dal padre Carlo Rustichelli. Quel brano si intitolava “Sinnò me moro”, fu un successo enorme, lei era una cantante e una ballerina bravissima. È stata in assoluto la più grande Rosetta in Rugantino. Però era sempre incerta sulle sue capacità, la cercavano tutti e lei rinunciava alle parti. Nel privato, invece, era una donna brillante, spiritosa, ironica, bella. Una donna importantissima. Gli ultimi anni sono stati molto difficili. Era malata, ha combattuto e sofferto moltissimo: non si piaceva più, non voleva essere vista, io la sentivo solo per telefono, chissà forse alla fine la morte è stata una liberazione. Accanto a lei comunque, innamorato della sua mamma, c’era Simone”.

“Christmas in Gospel 2012”, 8° edizione con Joyful Gospel Singers al Teatro Comunale di Atri

December 15, 2012 Leave a comment

Locandina Gospel 2012 B-w600-h600

CHRISTMAS in GOSPEL 2012   8°  EDIZIONE
25  Dicembre  ATRI, Teatro Comunale -ore 18,15
Joyful Gospel Singers (New Orleans) U.S.A.
*posto unico per 1 concerto € 10
Per prevendite e prenotazioni: vincdaddy@yahoo.it   cell. 3297430801
L’Associazione Culturale Musicale O.Redding in collaborazione con il Comune di Atri  PRESENTA: “CHRISTMAS IN GOSPEL 2012”. Dopo i successi degli anni passati, si rinnova anche quest’ anno  l’invito a trascorrere il pomeriggoi del 25 dicembre  circondati dalla musica che meglio rappresenta la suggestione di questo magico periodo. Un invito all’ascolto delle sonorità Afro-Americane, delle più belle voci che con l’emozione del proprio canto annunciano la Natività.
Joyful Gospel Singers : sono una originale e dinamica formazione composta da alcuni fra i migliori cantanti provenienti da gruppi e corali gospel delle chiese battiste di New Orleans.
Il gruppo affonda le proprie radici nella più genuina e intensa tradizione della musica religiosa della popolazione nera della Louisiana, nel suo spirito originario dove la “voce è strumento fondamentale” capace di rievocare l’emozione umana nel modo più diretto e prorompente.
Grazie ad una vibrante potenza vocale ed interpretativa, il gruppo riesce a trasmettere grande calore ed una rigenerante carica di gioia che trova nella dirompente vocalità e gestualità delle voci leaders, il punto di massima espressività. Ed é proprio dal vivo che i Joyful Gospel Singers riescono a dare il meglio di se stessi, dimensione artistica sulla quale hanno costruito il loro successo in tutto il mondo, imponendosi come uno dei migliori “live group” a livello internazionale.
Line-up:
Alfred CASTON – guitar, backing vocals
Albert MICKEL – lead vocal
Jan RANDOLPH – lead vocal
Carolyn SHIELD – backing vocals
Lisa COLE – background vocals
Angela DUNN – keyboard player
Oliver ALCORN – drummer

Muore Ravi Shankar, musicista indiano ‘Re del sitar’

December 15, 2012 Leave a comment

Ravi Shankar dies at 92
Triste annuncio per la morte del grande musicista indiano Ravi Shankar, nominato Re del sitar, spento all’età di novantadue anni negli Stati Uniti d’America, decesso secondo alcune fonti giornalistiche straniere lo scorso martedì presso l’ospedale di San-Diego. Nato a Varanasi nel 1920, famoso per la sua musica classica indiana, celeberrimo per la rinomanza internazionale grazie al suo strumento a corde preferito, il sitar indiano, una celebrità anche tra i musicisti occidentali. Ambasciatore culturale per l’India, ammirato dal musicista George Harrison, membro del celebre gruppo dei Beatles, tra l’altro fonte d’ispirazione per alcuni brani collaborando insieme in alcuni tour negli Stati Uniti e in Europa, non che seguito anche dai famosi Rolling Stones. Premiato per tre volte dai Grammys, era ritenuto tra i validi candidati anche quest’anno per il premio 2013.

Categories: Obituario Tags:

Muore Galina Vishnevskaja, cantante d’opera e regista teatrale

December 15, 2012 Leave a comment

Galina Vishnevskaja

Triste annuncio per la morte della famosa cantante d’opera e regista teatrale Galina Vishnevskaja, spenta all’età di ottantasette anni, conosciuta a livello internazionale per il suo contributo al mondo del teatro.
Nata il 25 ottobre 1926 a Leningrado, dopo aver vissuto l’assedio della città, prestò servizio nelle forze antiaeree a soli sedici anni. Salì sul palcoscenico per la prima volta all’età di diciotto anni. Dal 1952 lavorò assiduamente con il Teatro Bolshoj, nel quale intraprese più di trenta ruoli.
Nel 1974 lasciò l’Unione Sovietica insieme con il marito, il violoncellista Mstislav Rostopovich, in quanto perseguitati dalle autorità per il supporto fornito allo scrittore attivista Aleksande Solzhenitsyn spostandosi dapprima negli Stati Uniti, poi in Francia, anni durante i quali esibì il suo talento teatrale nei maggiori teatri del mondo, non che portando sulla scena opere liriche di notevole rilievo come regista. Nel 1990 tornò finalmente in Russia.

Categories: Obituario Tags:

“La maschera” di Luigi Pirandello

December 15, 2012 Leave a comment

Luigi Pirandello

La maschera

Io non ti prego, o vuoto cranio umano,
che il gran nodo mi voglia distrigar.
Follie d ’Amleto! Io sto co ’l Lenau: è vano
de la vita la Morte interrogar.

A che avventarti questa malacia
che in van mi rode, in stolidi perché?
Non vo ’ sapere a qual mai uom tu sia
appartenuto – ora, appartieni a me.

Tu nulla forse m ’avresti insegnato
quando un cervel chiudevi ed un pensier;
ora m ’insegni a ridere del fato,
e a vivere la vita – unico ver.

Vogliam noi oggi, amico teschio, un poco
rifarci de le noje aspre del dí?
Io ho pensato di prenderci gioco…
Amico teschio, indovina di chi?

De la luna, di lei… Non ti se ’ accorto
ch ’ella ti fa da un pezzo l ’occhiolin?
Anch ’ella è morta, come tu sei morto,
e vi potreste intendere un pochin.

Quando sorge dai monti e le gioconde
acque del Reno incande e le città,
co ’l primo raggio suo ti circonfonde,
da la finestra, e a contemplarti sta.

Vogliamo la comedia de la vita
rappresentar stasera tutti e tre?
Io tu e la Luna (sarà presto uscita);
la miglior parte la riserbo a te.

Ho comprato una maschera di cera,
che un volto finge di donna gentil,
una parrucca che par chioma vera,
e velo nero d ’ordito sottil.

Vedrai bel gioco! Scambio de la Luna,
temo di te non m ’abbia a innamorar…
Tu sembrerai un ’andalusa bruna
a le carezze del raggio lunar.

E allora dal mio tavolin vicino
un bel canto d ’amore io comporrò;
e quindi a te, facendo un grave inchino,
al lume de la Luna il leggerò.

Tu certamente non me ’l loderai,
e allora io ti dirò con molto ardor:
“Bella fanciulla, che lode non dài,
lodi io non voglio, ma voglio il tuo cor”

Né sí, né no. Ma in questo caso, è noto,
val sí il tacere; ed io cadrò al tuo piè,
e ti dirò… Tu ridi, o teschio vuoto
che sciocca vita! io rido al par di te.

Bonn am Rhein, 1890.

Categories: Musa Tags: