Home > Biografie > Freddie Mercury

Freddie Mercury

Freddie Mercury

Freddie Mercury, alias di Farrokh Bulsara, leggendario cantante del famoso gruppo dei Queen, non che compositore musicista, nasce il 5 Settembre 1946 a Zanzibar, isola esotica attualmente della Tanzania in quel periodo un protettorato britannico, figlio di un esponente politico inglese spesso in viaggio in quanto cassiere della Segreteria di Stato per le Colonie.
Frequenta gli studi elementari a Bombay, in India, successivamente completati in Inghilterra, terra di origine della famiglia. Nel 1966, fortemente dotato per le arti e il design, ottiene l’ammissione presso l’istituto Earling Art College di Londra dopo aver superato brillantemente con il massimo dei voti l’esame di arte dell’Isleworth Polytechnic, ottenendo alla fine un diploma  in materie artistiche. Durante questo periodo crea una linea di abbigliamento e scrive articoli per alcuni periodici londinesi, ma allo stesso tempo conosce il suo compagno di corso Tim Staffell, cantante e bassista degli Smile, di cui erano componenti il chitarrista Brian May e il batterista Roger Meddows-Taylor. Bulsara tenta di entrare nel gruppo come secondo cantante, ma la sua richiesta inizialmente viene scartata. Ma la sua intraprendenza lo porta ad avvicinarsi al gruppo degli Ibex e in breve si cimenta in diverse esibizioni in vari club locali, fino a quando frequentando i medesimi palcoscenici musicali gli stessi May e Taylor, ormai compagni di suonate notturne, lo invitano ad esibirsi sul palco per suonare insieme alcuni dei loro brani.
Gli anni difficili prima dell’ascesa lo portano ad inseguire molteplici strade musicali, prima con gli Ibex, rinominati poi Wreckage, poi con un nuovo gruppo chiamato Sour Milk Sea, fino a quando non si trova nuovamente faccia a faccia con i due musicisti May e Taylor, rimasti senza cantante del gruppo, con i quali decise di formare nel 1970 una nuova band denominata “Queen”. Nello stesso periodo nasce lo pseudonimo di Freddie Mercury, appellativo preso in prestito e ossequio al mitologico messaggero degli dei. L’esigenza di un bassista porterà poi John Deacon a completare la formazione nel 1971.
Dotato di una straordinaria gestualità ricca di effervescente interpretazione drammatica, camaleontico nel suo aspetto sempre diverso e rinnovato – da menzionare il caratteristico look ‘Casto clone’ caratterizzato da capelli corti e baffi eccentrici, moda in voga degli omosessuali del periodo – empio di un temperamento tipicamente wild, animalesco e aggressivo nella sua arte musicale, ma dotato di una canorità estrema di grande superiorità musicale, artefice della melodia moderna, quale considerevole performer in grado di illuminare le arene colme di migliaia di spettatori pronti a lasciarsi trasportare da ogni suo piccolo gesto.
Assolutamente spettacolare e indimenticabile artista della musica contemporanea, ingnito dalle inequiparabili doti sceniche,  ardimentoso e intrepido nel vivere la sua identità, più volte dichiarante la propria omosessualità senza alcun imbarazzo.
L’ultima esibizione della band si tenne il 9 Agosto 1986 nel parco di Knebworth esibendosi davanti a 120.000 spettatori.
Colpito dal virus dell’Aids, contratto probabilmente proprio nel 1986, scompare prematuramente il 24 novembre 1991 in seguito ad un feroce attacco di polmonite.

Marius Creati

“A fronte di quanto scritto, un caloroso invito a voler perseguire senza inibizioni le proprie velleità sessuali, ma con una sentita oculatezza scegliendo doverosamente di indossare il condom durante i rapporti, specie quelli propriamente a rischio poiché derivati da incontri fortuiti”.

Categories: Biografie Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: