Archive

Archive for November 8, 2012

“Wedding Story” Sposa D’Este, evento esclusivo nell’elegante centro storico di Este

November 8, 2012 Leave a comment

Domenica 11 Novembre 2012, i famosi atelier Sposa D’Este, in collaborazione con i qualificati partner del brand, ospitano l’evento di presentazione del nuovo Sposa D’Este Magazine 2013. I partecipanti all’evento avranno modo di ricevere, in esclusiva, una copia dell’importante Magazine, ormai giunto alla sua nona edizione, oltre che di incontrare personalmente i partner che, dall’anno scorso, collaborano puntualmente con Sposa D’Este per offrire servizi correlati al mondo delle nozze, nell’ottica di fornire un servizio sempre più completo ai futuri sposi. La giornata sarà impreziosita dalla presenza di una compagnia teatrale che intratterrà gli ospiti con piccoli sketch legati al matrimonio per introdurre la “Wedding Story”, importante novità pensata e voluta da Sposa D’Este per il 2013.
Il prestigioso evento avrà luogo negli atelier Sposa D’Este e Uomo D’Este in via M. D’Azeglio 14, 22, 30 ad Este (PD). La data da segnare sul calendario è domenica 11 Novembre 2012, dalle 16:00 alle 20:00.
Il protagonista principale della giornata sarà ovviamente il nuovo Sposa D’Este Magazine che si rinnova, non solo proponendo nuove raffinate collezioni di abiti da sposa, sposo e cerimonia, ma anche arricchendo la graziosa rubrica di consigli per l’organizzazione del matrimonio con nuovi e interessanti spunti per le future coppie di  sposi. Tutti i presenti all’evento riceveranno, in esclusiva, una copia del Magazine.
L’evento sarà, inoltre, l’occasione per presentare a tutti gli ospiti i nuovi e qualificati partners che vanno ad ampliare la rete di professionisti attivi nei settori legati al matrimonio con i quali Sposa D’Este collabora da anni, al fine di offrire al cliente un interessante ventaglio di possibilità e servizi. I partner sono professionisti selezionati da Sposa D’Este sul territorio, cui rivolgersi con fiducia per mettere a punto ogni singolo aspetto delle nozze. Creata per offrire ai clienti varietà ed esclusività, la rete di professionisti, attivi da diversi anni nei vari settori legati al matrimonio, condivide un forte spirito di collaborazione e sinergia volto al comune obiettivo di soddisfare le esigenze dei futuri sposi dalla ristorazione alla gioielleria, dall’agenzia di viaggi all’intrattenimento. Ma la novità più interessante che verrà presentata all’evento è il tema dello spettacolo teatrale che accompagna ogni pagina di Sposa D’Este Magazine 2013 e l’originale concorso Wedding Story dedicato a tutti gli sposi che potranno vedere rappresentata la propria storia d’amore al loro ricevimento di nozze. Attraverso un semplice form sul sito, infatti, i futuri sposi hanno la possibilità di raccontare la loro “favola” d’amore e vederla pubblicata sulla pagina “le vostre storie” del sito, dove potrà essere votata da chiunque ne apprezzi l’originalità o il romanticismo. La storia che riceverà il maggior numero di preferenze sarà messa in scena da una compagnia teatrale al ricevimento di nozze della coppia vincitrice. Sposa D’Este sceglie quindi di stupire i futuri sposi con una sorpresa che sa di romanticismo ed emozione pura e che saprà coinvolgere e far emozionare, non solo i suoi innati protagonisti, ma anche tutti i presenti, così da rendere quel giorno davvero indimenticabile.

Categories: Moda Eventi Tags:

Panasonic, nuovo approccio alla cura del paziente con il Toughbook

November 8, 2012 Leave a comment

IN REPARTO CON I TOUGHBOOK ALL’OSPEDALE DI VIMERCATE.
La Struttura
L’Ospedale di Vimercate è la struttura principale all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate, costituitasi nel 2009 a seguito del riassetto organizzativo del sistema sanitario lombardo conseguente all’istituzione della Provincia di Monza e Brianza, e comprendente anche i quattro presidi ospedalieri di Desio, Carate, Giussano e Seregno.
L’assistenza medica in mobililità. I Toughbook Panasonic modificano l’approccio alla cura del paziente
Nel 2007, l’Ospedale di Vimercate decide di dotarsi di un’infrastruttura wireless che colleghi tutti i reparti e di cogliere una sfida importante per il futuro della struttura: impostare i servizi di cura al paziente sulla mobilità e sulla totale disponibilità del dato clinico. La scommessa è quella di informatizzare gradualmente la cartella clinica dei pazienti nell’ottica di abbandonare completamente la versione cartacea, mettendo al servizio del personale ospedaliero uno strumento che possa essere usato in completa mobilità, davanti al letto del paziente, in corridoio, in pausa pranzo.
A seguito di un processo di valutazione e selezione dei diversi dispositivi mobili disponibili sul mercato, l’azienda decide di avviare una collaborazione con Panasonic Toughbook, dotandosi di diversi modelli di portatili touch-screen.
Ad oggi, dopo esser stati progressivamente introdotti in tutti i reparti di ricovero ospedaliero, circa 300 portatili Panasonic Toughbook sono utilizzati quotidianamente dal personale clinico di Vimercate – 250 medici e 800 infermieri – diverse unità sono state introdotte con successo nella struttura di Seregno, mentre l’azienda ospedaliera si prepara ad estendere la sperimentazione anche alla struttura di Desio.
I motivi del successo 
“Dall’inizio del progetto i dispositivi Panasonic in uso sono stati gradualmente aggiornati e sostituiti con i modelli più recenti, come il Toughbook CF-C1” afferma Giovanni Delgrossi, Direttore dei  Sistemi Informativi dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate, “ma mai in questi cinque anni abbiamo pensato di sostituirli con altri prodotti”.
Questo perché i Toughbook Panasonic rispondono perfettamente ai requisiti dell’utilizzo in ospedale: una grande autonomia (la doppia batteria intercambiabile a caldo assicura fino a 12 ore con una sola ricarica), solidità e robustezza (le macchine restano normalmente accese 24/7) e maneggevolezza. Un altro criterio che ha giocato a favore nella loro scelta è la possibilità di utilizzare portatili come il CF-C1 anche in modalità tablet convertibile con touchscreen, che ne rende più agevole e veloce l’utilizzo.
Il progetto della cartella clinica elettronica 
Il progetto che ha visto protagonisti i Panasonic Toughbook a Vimercate è quello della cartella clinica elettronica: sfruttando la connettività continua assicurata dall’infrastruttura wireless, le tradizionali cartelle cartacee sono state progressivamente sostituite da quelle elettroniche che rendono disponibili in qualunque luogo e momento ad un numero illimitato di utenti (medici ed infermieri), l’accesso a tutti i dati clinici del paziente. “Le farmaco-terapie dei pazienti, gli esami strumentali e del sangue, le immagini radiologiche, gli elettrocardiogrammi” continua Giovanni Delgrossi “tutto il mondo sanitario del paziente è disponibile in tempo reale, con enormi vantaggi sul piano dell’efficientamento delle pratiche terapeutiche”. Questo vale in particolar modo per aspetti impegnativi delle cure mediche come la somministrazione da parte dell’infermiere della corretta farmaco-terapia al paziente, un processo che prima passava attraverso l’interpretazione della grafia lasciata dal medico sulla carta.
Inoltre, con una singola cartella clinica a disposizione, i diversi utenti (consulenti, infermieri, medici) erano costretti ad attendere per poterla usare; ora ciascuno di loro può accedere simultaneamente e indipendentemente dagli altri al dato clinico, verificarlo, modificarlo se necessario, senza la necessità di recarsi dal paziente e quindi con un grande risparmio di tempo.
La possibilità di utilizzare i Toughbook di Panasonic per effettuare l’attività di prescrizione delle prestazioni che devono essere erogate al paziente, per comunicarle ai diversi laboratori e, in seguito, per consultare i referti e i risultati degli esami, garantisce la chiarezza del dato clinico, univoco e comprensibile per tutti, e la sua disponibilità in tempo reale e in modo intensivo. Entrambi questi risultati si traducono in una maggiore efficienza nell’organizzazione del lavoro: attraverso la loro sistematizzazione, le informazioni sul paziente diventano più trasparenti e sicure, permettendo una maggiore velocità di gestione del singolo caso.
“La chiave del successo di questi prodotti è la loro affidabilità: utilizziamo da 5 anni macchine che sono in funzione tutto il giorno tutti i giorni e che non danno il minimo problema. Sono molto robuste e resistono anche ai “maltrattamenti” del personale, che in corsia a causa della fretta o dell’urgenza non può certo maneggiarli con particolare cura o delicatezza. Inoltre, sono comodi e leggeri e i medici si sono ormai abituati a portarseli dietro ovunque” conclude Delgrossi.

Categories: Salus, Tecno-Logie Tags:

G:.O:.M:.P:.A:., Monsignore N:.H:. Sandro Pulin nomina ambasciatore di pace 2012 per Abruzzo e Marche

November 8, 2012 Leave a comment

IL: “S:.G:.M:. – S:. A:. IL SACRO PRINCIPE TEUTONICO FEDERICIANO – ARCONTE DEL G:.O:.M:.P:.A:. – MONSIGNORE N:.H:. SANDRO PULIN”, PER IL SUO STRAORDINARIO, PERSONALE IMPEGNO A FAVORE DELLA PACE, NELLA: “GRANDE RUSSIA”, NEI PAESI DELL’EST EUROPEO, DELL’AREA BALCANICA E NELLO STRATEGICO: “BACINO ADRIATICO – MEDITERRANEO”, DOPO LA SUA RECENTE NOMINA DELLO STRAORDINARIO OLIO ABRUZZESE: “XORO XOLIO”, A SUO PERSONALE: “GRANDE OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA TUTTO D’ORO – G:.O:.M:.P:.A:. PER LA PACE NEL MONDO – S:.A:. IL SACRO PRINCIPE N:.H.. SANDRO PULIN”, DA TUTTO IL COMITATO PROMOTORE, DELLA: “XIX° EDIZIONE” DEL PRESTIGIOSO: “PREMIO – 2012, PER IMPRENDITORI – ABRUZZO / MARCHE”, E’ STATO (CON IL PATROCINIO DELLA: “REGIONE ABRUZZO”, DELLA: “REGIONE MARCHE”, DELLA: “PROVINCIA DI TERAMO”, DELLA: “PROVINCIA DI ASCOLI”, DEL: “COMUNE DI ASCOLI PICENO” E DELLA: “UNIONE DEI COMUNI CITTA’ TERRITORIO DI VAL VIBRATA”), UFFICIALMENTE NOMINATO, ALL’UNANIMITA’: “AMBASCIATORE DELLA PACE – 2012”.
LA NOMINA SARA’ CONSEGNATA, DAGLI AMICI DELL’ABRUZZO, NELLE MANI DI: “S:.A:. IL MONSIGNORE N:.H:. SANDRO PULIN”, IL: “10 NOVEMBRE 2012”, DURANTE UNA PUBBLICA: “CERIMONIA DI NOMINA” CHE SI SVOLGERA’ A: “MONTEPRANDONE” (ASCOLI PICENO), IN OCCASIONE DELLA SPECIALE: “SERATA DI GALA”, ORGANIZZATA PRESSO L’HOTEL RISTORANTE: “DIMORA DI BACCO”.
“S:.A:. IL MONSIGNORE N:.H:. SANDRO PULIN”, NELL’ACCETTARE IL GRADITO, PUBBLICO RICONOSCIMENTO, DEGLI AMICI ABRUZZESI, HA COMUNICATO AI MEDIA CHE RITIRERA’ LA PRESTIGIOSA, NUOVA: “NOMINA”, ASSIEME ALLA SUA PERSONALE: “GRAN FIDUCIARIA G:.O:.M:.P:.A:. PER L’ABRUZZO”, LA BELLA E BRAVA IMPRENDITRICE ABRUZZESE: “DR.SSA ANGELICA BIANCO” CHE E’ ANCHE, L’IDEATRICE E LA PRODUTTRICE, DEL PRESTIGIOSO ED ESCLUSIVO: “XORO XOLIO – IL PRIMO GRANDE OLIO G:.O:.M:.P:.A:. TUTTO D’ORO – S:.A:. IL SACRO PRINCIPE N:.H:. SANDRO PULIN”.

Casablanca, 7^ edizione della Festimode Casablanca Fashion Week

November 8, 2012 Leave a comment

Preludio al viaggio: appuntamento a Casablanca dall’8 all’10 novembre 2012 per la 7edizione della Festimode Casablanca Fashion Week
Dopo New York, Londra, Milano e Parigi, la Fashion Week apre finalmente le porte a Casablanca. Primo appuntamento internazionale per la moda contemporanea in Marocco, la Festimode Casablanca Fashion Week si svolge quest’anno dall’8 al 10 novembre 2012, presso la Cathédrale du Sacré-Cœur.
Dal 2006, la FCFW esporta l’arte degli stilisti marocchini nelle platee nazionali e internazionali, dando luce ai numerosi talenti del Paese. A partire da quest’edizione, l’evento assume una dimensione internazionale accogliendo, oltre agli stilisti marocchini, anche i designer provenienti dall’intera area mediterranea. Tra questi, l’italiano Paolo Errico e la designer turca Hatice Gökçe.
La Fashion Week di Casablanca si conferma uno tra i maggiori propulsori per lo sviluppo del settore creativo del Marocco e un importante vettore per la diffusione internazionale dell’immagine moderna del Paese, rendendo Casablanca una delle capitali mondiali della moda.
Questa 7^ edizione sarà l’occasione per scoprire i designer marocchini,
tra cui Said Mahrouf, Noureddine Amir, e Fadila El Gadi.
La FCFW sceglie Casablanca, non soltanto perché si tratta della più grande città del paese, ma per l’energia e la creatività che questa città sa esprimere. In occasione della ricostruzione della città, l’influenza delle arti decorative marocchine e dello stile arabo-andaluso si è mescolata agli stili più diversi, quali l’Art Nouveau, l’Art Déco, ma anche il cubismo e gli stili moderni, che fanno di Casablanca una città con un elevato profilo estetico. Casablanca vanta, inoltre, la presenza di numerose boutique e del più grande centro commerciale di tutto il continente africano,
il Morocco Mall, di recente inaugurazione.
Casablanca è diventata così la città di riferimento per tutte le fashion addicted.
Per ulteriori informazioni : www.casablancafashionweek.com

Francesco Baccini, miglio disco “Interprete” con la Targa Tenco 2012

November 8, 2012 Leave a comment

A “Baccini canta Tenco” la Targa Tenco 2012 per il miglio disco “Interprete”
L’album “Baccini canta Tenco”, prodotto dalla OrangeHomeRecord e distribuito da Edel, ha vinto la Targa Tenco per il miglior disco “di interprete” del 2102. A stabilirlo, una giuria di 200 giornalisti, di gran lunga la più ampia e rappresentativa in Italia in campo musicale. Le Targhe saranno consegnate nel corso di una serata al Teatro Coccia di Novara, sabato 8 dicembre.
L’ultimo lavoro discografico di Francesco Baccini ha ricevuto, meno di un mese fa, un altro prestigioso riconoscimento, il Lunezia Live 2012.
“Sono felice ed emozionato – dice Francesco Baccini – per la Targa Tenco che rivinco dopo vent’anni e soprattutto perché arriva da uno spettacolo dedicato a Luigi a cui tengo molto. Vorrei dedicare il premio a Pepi Morgia che è stato il primo a credere in questo progetto. Ringrazio, inoltre, tutti quelli che hanno creduto in questa cosa: Armando Corsi che si è occupato degli arrangiamenti, Marzio Angiolani, coautore, insieme a me,  dello spettacolo, il produttore del disco Raffale Abbate e i musicisti che mi accompagnano in questo viaggio che porta Luigi in giro per i teatri italiani: Marco Fadda, Luca Falomi, Filippo Pedol e Luca Volontè”.
Il tour, partito nel gennaio 2011 da Genova aveva ottenuto già molti riconoscimenti: “Premio speciale Tour dell’anno 2011” del MEI, nell’ambito del festival Supersound,  Enriquez Sirolo 2011, Isabella d’Este 2011 e Primi d’Italia 2011 sezione musica.
A Baccini era arrivato anche il grazie della famiglia Tenco per il “viaggio emozionante nell’intera produzione artistica di Luigi, e che ne esalta l’estrema attualità, dalle canzoni più conosciute a quelle raramente eseguite”.

Categories: Musica News Tags: ,