Home > Curiosità > Stereogrammi, fantastico mondo delle immagini colorate

Stereogrammi, fantastico mondo delle immagini colorate

Chi di voi sa cosa è uno stereogramma? Avete notato niente di strano nell’immagine utilizzata per la miniatura di questo articolo? Gli stereogrammi sono delle immagini che ingannano la mente perché a prima vista sembrano dei banali pattern colorati ma al loro interno contengono un’immagine nascosta che tutti possono riuscire a vedere, seguendo questi pochi e semplici consigli. Vediamo allora, nel dettaglio, cosa sono e come funzionano gli stereogrammi.
Come vederli
Vedere uno stereogramma è molto semplice. Se non ci riuscite subito non vi preoccupate, basterà allenare i vostri occhi la prima volta (potrebbero essere necessari anche sessioni da 2 o 3 minuti ripetute più volte) e vi assicuro che, quando avrete imparato a vederli, le volte successive impiegherete meno di cinque secondi per visualizzare l’immagine nascosta.
La tecnica migliore per riuscire a vederli e per non affaticare gli occhi è quella della visione parallela: dovete guardare l’immagine come se l’oggetto che volete mettere a fuoco, si trovasse dietro il vostro monitor. In questo modo le linee visive di ogni occhio arriveranno allo stereogramma in parallelo e l’immagine lentamente apparirà. La vedrete letteralmente “staccarsi” dallo sfondo colorato. Ricordatevi che l’immagine nascosta può essere bidimensionale o tridimensionale, ma in entrambi i casi sarà fatta della stessa texture dell’immagine stereoscopica ma su un livello differente e cioè in primo piano.
Posizionatevi a circa 30 cm dal vostro schermo, fissate un punto qualsiasi dell’immagine e piano piano rilassate gli occhi come se voleste guardare nel vuoto. Se iniziano a bruciarvi gli occhi, guardate altrove e riprovate dopo qualche minuto. Se non riuscite a vedere niente, non vi preoccupate, le prime volte è normale! Provate di nuovo la tecnica descritta sopra, alternandola con queste varianti: se state leggendo questo articolo da un tablet o altro dispositivo mobile, fissate un oggetto lontano e piano piano muovete il tablet fino a farlo arrivare davanti agli occhi ma continuando a fissare l’immagine lontana; oppure, se ancora non vedete niente, fissate un punto dello stereogramma e piano piano avvicinatevi senza cercare di rimettere a fuoco quel preciso punto, ma cercando di mantenere una visione d’insieme e sfocata.
Purtroppo è difficile spiegare come vedere lo stereogramma, ma una volta che avrete capito il funzionamento e come tenere gli occhi, vi sembrerà tutto molto banale. Il fascino degli stereogrammi consiste nel fatto che, una volta messa a fuoco l’immagine nascosta, potrete guardarla anche per venti o trenta secondi consecutivamente senza “perderla” e soprattutto resterà nitida anche sbattendo gli occhi!
A seconda del monitor dal quale la state guardando, provate eventualmente ad aumentare lo zoom del browser. Per i principianti, infatti, è molto più semplice provare con immagini grandi.
Come crearli
Creare uno stereogramma è molto semplice. Esistono, infatti, dei programmi appositi per farlo nei quali dovremo caricare una texture scelta a piacere (qualsiasi texture che trovate su google va bene) e un’immagine dell’oggetto che vogliamo nascondere (deve necessariamente essere un’immagine con sfondo nero e oggetto bianco bidimensionale o tridimendionale). Una volta eseguita questa operazione, con un semplice click avremo il nostro stereogramma personalizzato.

Fonte: Tasc

Categories: Curiosità Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: