Home > Moda Eventi > Mondo Prezioso 2012, 38a edizione del Salone del Gioiello Contemporaneo a Tarì di Marcianise

Mondo Prezioso 2012, 38a edizione del Salone del Gioiello Contemporaneo a Tarì di Marcianise

A TARI’ MONDO PREZIOSO E’ L’ORA DELL’EXPORT
Dal Salone del Gioiello Contemporaneo il nuovo jewel code
Giunto alla sua 38a edizione, Mondo Prezioso il Salone del Gioiello Contemporaneo riapre i battenti dal 6 all’8 ottobre al centro orafo Tarì di Marcianise (Ce) con una ventata di novità.
Prima tra tutte, l’internazionalizzazione. In linea con gli obiettivi del 2012, i mercati esteri sono al centro delle attività promozionali dedicate all’evento, parallelamente al proseguimento delle già consolidate iniziative legate alla promozione delle aziende su tutto il territorio nazionale.
Sulla scorta dell’esperienza acquisita e messa a punto dal Tarì sul mercato nazionale, dove ormai è da anni radicata un’approfondita conoscenza degli operatori e una forte fidelizzazione della clientela nazionale, l’obiettivo è individuare nuove opportunità commerciali, a beneficio delle aziende del Tarì e naturalmente per tutti gli espositori, anche per i nuovi mercati e di incrementare la quota di export delle aziende del centro, attestata oggi sul 30% del fatturato e destinata prevalentemente ai paesi europei e del mediterraneo, Stati Uniti, Russia e Cina.
Innovazione e design nella produzione dei gioielli, uniti ad una manifattura artigianale made in Italy sono i fattori di successo sviluppati nel corso di una lunga tradizione e su cui si potrà contare nello sviluppo di questa strategia.
Le aziende del Tarì che, puntando su una specifica identità di prodotto o di brand, su  storie aziendali consolidate, o ancora su organizzazioni più giovani ed efficienti che in passato, hanno deciso di sposare con maggiore entusiasmo e coinvolgimento questo obiettivo hanno dato vita negli ultimi mesi ad un vero e proprio “Club Export”, aperto a tutti gli imprenditori del centro, il cui obiettivo è quello di diffondere sia internamente che presso i principali appuntamenti internazionali i progetti del Tarì, facendo da traino positivo per tutte le altre aziende del polo, anche di dimensioni inferiori.
In coincidenza con Mondo Prezioso, le prime 13 aziende top del Tarì, rappresentative di diversi settori orafi come gioielleria, orologi, corallo, cammeo, perle e bijoux, hanno, così, aderito allo start up del progetto con un incoming di 21 buyers esteri selezionatissimi. 15 i paesi esteri che saranno presenti, i cui rappresentanti saranno ospiti delle aziende del Club: Azerbaijan, Croazia, Estonia, Georgia, Lituania, Moldavia, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Ucraina, Cipro, Egitto, Slovenia e Ungheria.
Questa iniziativa è, in ordine di tempo, solo la prima di un percorso strategico del Tarì teso alla internazionalizzazione delle imprese e all’ampliamento delle opportunità di business che si stanno sviluppando in questi mesi.
Ma le novità di questa edizione del salone, giunto ormai con grande successo al suo 14° anno di vita, non finiscono qui.
In coincidenza con l’evento, parte il nuovo progetto JEWEL CODE ideato dal TadLab, il laboratorio di design del centro orafo di Marcianise (Ce).
La Gallery del Design, tappa obbligata ormai per tutti coloro che fanno del loro appuntamento al Tarì il momento di incontro con le nuove tendenze e con le novità proposte dal mercato, presenta le 8 regole d’oro di un nuovo bon ton del gioiello, spiritoso e glam.
Il progetto proseguirà anche dopo il salone, fino a maggio 2013, attraverso un percorso di studio e di analisi dei consigli raccolti tra gli opinion leader del settore, che porterà alla realizzazione di un vero e proprio vademecum, snello e prezioso, dedicato a tutte le donne.
IL TARI’ JEWEL CODE: LE 8 REGOLE “D’ORO”
Obiettivo del Tarì non è quello di dettare regole rigide e di etichetta come si usavano in passato, ma individuare nuove tendenze e nuove abitudini nell’uso dei gioielli, decodificando semplici suggerimenti per valorizzare se stessi ed il prezioso che si indossa creando, se possibile, anche nuove “occasioni d’uso”.
Lontani, oramai, anni luce dalla indecisione su quale gioiello indossare per la prima a teatro, il TadLab ha attualizzato la scelta, riportandola ai tempi moderni e identificando “8 momenti della giornata per 8 stili diversi”.
BUSINESS – Eleganza e praticità da mattina a sera per la donna in carriera. Lo stile business coniuga buon gusto e senso della misura a femminilità. Irrinunciabile I’orologio: classico senza tempo o contemporaneo oltre misura, per una vera donna di polso!
HAPPYHOUR – E’ il momento del tempo libero, per un pomeriggio di shopping, in palestra, un aperitivo o una serata a cinema, I’aggettivo è “easy”. E’ preferibile indossare gioielli dal look disinvolto e leggero e quando si pratica sport ok ad ornamenti colorati ed energici, meglio se con una precisa funzione d’uso.
FASHION EVENT – In un’epoca in cui si amalgamano vecchio e nuovo, antico e moderno, mixare è la parola d’ordine. Via libera quindi a mix di stili, materiali, tendenze diverse se ciò è guidato sempre dal gusto e dalla raffinatezza personali. Bandito ogni classicismo, c’è spazio solo per gioielli glamour ed estrosi.
ELEGANT DINNER – II Tarì chiama in campo il guru della moda Coco Chanel secondo cui “Alcune persone pensano che il lusso sia I’opposto della povertà. Non lo  è. E’ I’opposto della volgarità.” Così per una serata di gala, una cerimonia o un happening mondano, per la donna I’ideale sarà indossare un solo gioiello veramente prezioso. Anche I’uomo può giocare con diversi accessori, ma senza esagerare, alternando fede ed orologio a gemelli, bracciali  o catenine.
VALENTINE’S DAY – E se come diceva la splendida Marilyn Monroe “i diamanti sono i migliori amici di una donna”, quando si parla d’amore I’anello resta ancora il sogno ambito e desiderato da tutte e per iI quale non c’è dubbio: diamante, smeraldo, rubino, I’importante è che risplenda al dito della felice fortunata.
DISCO – Musica è fantasia e libertà di movimento. Ecco perché i gioielli si muovono al ritmo del giusto sound e catturano tutti i colori della notte! Materiali alternativi, colori fluo il dictat è osare!
ART EXHIBITION – E’ il gioiello di design protagonista di un pomeriggio dedicato al vernissage, per fare a gara con I’arte. Sofisticata ed intellettuale, attratta dal classico e dal moderno la donna ama girare tra Ie opere d’arte tra un quadro di Van Gogh o di Keith Haring.
SCHOOL – Semplicità, allegria ed economicità senza rinunciare ai valori tradizionali è il linguaggio adatto per i teen-ager e per i più giovani!
IL SALONE MONDO PREZIOSO
14 anni di attività, 500 espositori, 25.000 operatori. Il salone del centro orafo Tarì si conferma uno degli incontri immancabili per gli operatori del settore italiano, presentando le nuove tendenze della gioielleria, orologeria, argenteria e oreficeria e mira a consolidarsi come prima fiera del settore orafo del centro sud Italia.
Mondo Prezioso si sviluppa su 45.000 mq di superficie (del centro Tarì) più 9.500 mq esterni di esposizione in cui, in una modalità innovativa rispetto alle fiere del settore, sono presenti le ultime novità non soltanto delle 400 aziende stabilmente insediate al Tarì, ma anche di  espositori esterni, rappresentativi delle realtà più all’avanguardia e provenienti da tutta Italia ed in particolare il 51% nord, 24% centro, 16% sud e 9% estero tra Germania e Belgio.
Il successo della manifestazione è caratterizzato da un mix di elementi tra cui la estrema eterogeneità dei prodotti e brand presenti, sia in forma stabile che come espositori (il Tarì oggi rappresenta la totalità dell’offerta italiana di preziosi di fascia media e medio alta), ma soprattutto i “servizi artigianali” che il 40 % delle aziende presenti stabilmente al Tarì offrono. Incastonatura, saggi, riparazioni, argentatura, restauro, consulenza gemmologica, prototipazione e moltissimi altri settori specializzati in attività artigianali sono una specificità esclusiva del Tarì.
La formula che il Tarì sostiene in modo fermo è quella dell’artigianato innovativo. Creatività esclusiva, competenze di altissimo livello, innovazione tecnologica. L’artigianato oggi è sinonimo di altissima qualità nella produzione, di esclusività nel design e di individuazione delle competenze da parte del punto vendita, che è libero di scegliere, preferendo la creatività  all’assortimento codificato dai brand globali.
IL TARI’ IN  NUMERI
– 16 anni di attività
– 400 aziende stabilmente presenti (30% produzione, 30% servizi, 40% distribuzione).
– 3500 presenze quotidiane (7000 durante le fiere di settore)
– 400.000 operatori presenti annualmente
– 3 manifestazioni fieristiche specializzate per il settore l’anno, con oltre 25.000 presenze consolidate per ogni edizione e la partecipazione di 500 aziende
– 850 milioni di euro di fatturato consolidato l’anno
– 30% del prodotto delle aziende destinato all’export (in prevalenza paesi europei e del mediterraneo, Stati Uniti, Russia, Cina).
– 135.000 mq. di estensione globale, per un totale di oltre 80.000 mq. dedicati permanentemente alle attività di produzione e distribuzione dei soci, cui si aggiungono i 9.500 mq. dei padiglioni fieristici

Categories: Moda Eventi Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: