Archive

Archive for July 6, 2012

“Musica in Villa”, concerto di Tullio de Piscopo & Band… dal Blues al Jazz con andamento lento

July 6, 2012 Leave a comment

Tullio de Piscopo & Band in viaggio “dal Blues al Jazz con andamento lento”
Sabato 7 luglio a Villa Cagnola di Gazzada Schianno (Varese) per “Musica in Villa”  il batterista napoletano e il suo quartetto si esibiscono nel concerto organizzato dalla Pro Loco  con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.
“Dal blues al jazz con andamento lento”: questo il programma del viaggio musicale che Tullio de Piscopo e la sua band faranno sabato 7 luglio alle 21.00 per il settimo concerto di “Musica in villa”, la rassegna estiva ospitata da Villa Cagnola a Gazzada Schianno (Varese).  Il concerto è organizzato dalla Pro Loco di Gazzada con il contributo della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.  De Piscopo, voce, oltre che batteria e percussione, sarà accompagnato da  Fabio Visocchi al pianoforte e tastiere, Gianluca Silvestri alla chitarra, Cesare Pizzetti al contrabbasso e basso elettrico, Matteo Mammolo Mammoliti alle percussioni. Nel concerto, De Piscopo ripercorrerà la sua carriera con brani per sola batteria, ossia gli storici assoli come Melodic Drum, altri suonati con l’Hang, uno strumento di estrazione orientale, poi i Groovie tratti dai Pionieri del Blues, inoltre intramontabili pagine musicali di standard jazzistici. Non mancheranno brani di grande successo dal suo repertorio pop che restituisce l’atmosfera dei caldi suoni del Mediterraneo e dei vicoli di Napoli.
«Musica in Villa è una manifestazione di riferimento per il territorio –dice il presidente della Bcc Roberto Scazzosi–; come banca locale abbiamo deciso anche quest’anno di collaborare con la Pro Loco per una rassegna di altissimo livello che è sempre in grado di offrire al pubblico artisti di fama internazionale».
De Piscopo, nato a Napoli il 24 febbraio 1946, è cresciuto in una famiglia di percussionisti. Era quasi scritto nel destino, quindi, che diventasse il batterista più ricercato negli studi di registrazione italiani, non solo per il jazz, ma anche per la musica leggera (Celentano, Mina, Jannacci, Vanoni, Vecchioni, De Andrè, Gaber, Modugno, New Trolls, Franco Battiato e tanti altri). Nello stesso anno inizia la collaborazione con il grande Astor Piazzolla con il quale incide “Libertango” seguito poi da “Summit” con Gerry Mulligan e Astor Piazzolla. Nel 1980 compie una tournée con Severino Gazzelloni all’insegna del flauto danzante. Nel 1992 per la stagione del Bicentenario del Gran Teatro La Fenice di Venezia, De Piscopo ha tenuto due concerti presentando “Drum Contest” per batteria e percussioni e la Pic Nic Suite di Claude Bolling con Roberto Fabbriciani, Massimiliano Damerini, Max Moriconi e Massimo Scattolin.
Nel 1998, al Blue Note di New York, in occasione della prima mondiale di Count Basie Orchestra, la commissione culturale della Windtel Communication gli assegna il premio alla carriera. Il 24 settembre 2000, De Piscopo è ospite del Campidoglio con il Presidente della Repubblica Ciampi al Vittoriano di Roma in diretta televisiva davanti a 3000 giovani per un concerto di buon augurio per l’inizio dell’anno scolastico. L’11 novembre 2000 De Piscopo partecipa al Giubileo della Terra, per un concerto in onore dei lavoratori nel mondo, alla presenza di Papa Giovanni Paolo II.
Attualmente insegna batteria presso la Nuova Accademia di Musica Moderna a Milano. Dal 2007 è Direttore artistico del Festival Sorrento Jazz.
L’ingresso intero è di € 15, ridotti € 10. Il concerto si terrà anche in caso di maltempo.

Battistella, partner di Harry’s for Children

July 6, 2012 Leave a comment

Battistella partner questa sera di Harry’s for Children
Mirco Battistella: responsabilita’ sociale d’impresa e’ da sempre valore aziendale della nostra casa spumantistica
”Essere sponsor di questo evento benefico di raccolta fondi organizzato dalla Fondazione Luchetta per la ricostruzione delle scuole bolognesi di Crevalcore, distrutte dal sisma che ha colpito l’area il mese scorso, e’ un momento importante per la nostra casa spumantistica, da sempre sensibile a tematiche legate allo sviluppo sociale e culturale. La responsabilità sociale d’impresa e’ un valore aziendale che continueremo a coltivare con convinzione; siamo consapevoli che andiamo un po’ contro corrente, ma aiutare, con questo piccolo gesto, un’intera comunità, ci rende più forti e ci fa sentire utili”.
Con queste parole Mirco Battistella, dell’omonima casa vinicola produttrice di Prosecco DOP nel Coneglianese, nominato qualche giorno fa ‘Uomo del giorno’ da Marco Liorni dell’emittente radiofonica nazionale RDS, http://www.rds.it/intro (per aver fatto conoscere i ‘vini italiani funzionali’ a Pechino), commenta la partnership con il celebre ‘Harry’s’ di Trieste e Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin per l’organizzazione della serata ‘Harry’s for Children’, tenuta il 3 luglio scorso nella splendida cornice di Piazza Unità d’Italia a Trieste.
”Ero ancora in Cina a presentare i nostri ‘functional wines’ al partner di Shanghai, la settimana scorsa, quando mi hanno proposto di partecipare a questa serata benefica nel capoluogo friulano; ho subito voluto partecipare in qualità’ di sponsor con il nostro ‘Battistella, il Prosecco’ extra dry Millesimato 2011 DOP. Il ricavato della serata,  che si terrà nella terrazza dell’Harry’s dei Duchi d’Aosta, verrà interamente devoluto al Comune di Crevalcore per la ricostruzione della scuola dell’Infanzia “Camillo Paltrinieri” e della Scuola Primaria “Ugo Pizzoli” a Palata Pepoli comune di Crevalcore -Bologna- così come indicato dalla Fondazione Luchetta – conclude Battistella”.
 

Rabat, patrimonio mondiale dell’Unesco

July 6, 2012 Leave a comment

Rabat, capitale del Marocco, è stata iscritta sulla lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco, dal Comitato del Patrimonio Mondiale riunitosi venerdi’ a S.Pietroburgo, in Russia. Rabat è stata giudicata “esemplare” dal Comitato, che l’ha eletta senza passare ai voti. Sei siti sono stati valutati ed hanno consacrato a livello mondiale la capitale marocchina: la ville nouvelle, i Giardini d’Essai e i giardini storici, la medina, la Kasbah dei Oudayas, le mura e le porte almohadi, oltre al sito archeologico di Chellah. La medina di Rabat, che è un vero e proprio tesoro architetturale, è attualmente oggetto di un restauro dal costo totale valutato in oltre 300 milioni di Dh.

Fonte: My Amazighen

Categories: Cultura News Tags: , ,