Home > Eventi > “Bugs, Daffy, Silvestro & Co. I cartoni animati della Warner Bros.”, viaggio alla riscoperta dei cartoon al Museo Nazionale del Cinema di Torino

“Bugs, Daffy, Silvestro & Co. I cartoni animati della Warner Bros.”, viaggio alla riscoperta dei cartoon al Museo Nazionale del Cinema di Torino

Si concluderà il 27 maggio la mostra intitolata “Bugs, Daffy, Silvestro & Co. I cartoni animati della Warner Bros.” Una “Prima europea”, che, dopo aver toccato i principali musei statunitensi, a partire dal MoMA di New York, è stata allestita abilmente all’interno del Museo Nazionale del Cinema di Torino; partendo dalla grande Aula del Tempio continuando sulla rampa elicoidale della Mole, che raggiunge più livelli espositivi.
Un appuntamento per chi voglia ammirare i disegni colorati su fogli di acetato, i bozzetti a matita, le stampe, gli storyboard, i documenti e i manifesti dei formidabili personaggi nati dalla fucina d’animazione targata Warner Bros.
Denominate vere e proprie “Stelle” dei Cartoon, i personaggi rivelati dal 1930 al 1969, dal genio di grandissimi animatori, come Fritz Freleng (il padre di Porky Pig, Gatto Silvestro, la Pantera Rosa…) Bob Clampett (il canarino Titti), Chuck Jones, creatore tra gli altri di Beep Beep e Willy il coyote; con le loro trame sfacciate e avventure irriverenti, entrano anc’or oggi quotidianamente nelle nostre case, amati da grandi e piccini a livello nazionale e internazionale.
E fu proprio il mezzo televisivo, negli anni 70′, a farli conoscere in tutto il mondo, facendo leva sull’approccio divertente e spericolato, sempre piu specchio della cultura americana del tempo.
A differenza della Disney, dolce e favoleggiata, i cartoni animati della Warner portarono le loro storie su un immagine più moderna, caratterizzate da un umorismo grottesco, azioni energiche e personaggi contraddistinti anche dalle loro gag esplosive, come il vincente Bugs Bunny e la sua celebre frase :” Ehmm..che succede amico ?! “ (“Eh, what’s up, doc?” nell’originale); frequenze incalzanti e movimento ritmico.
Nel corso degli anni l’officina della Warner ha vinto sei premi Oscar, lo stile della Warner Bros è sintetizzato dalle parole dello sceneggiatore della casa di produzione:
“Scrivevamo cartoni per adulti , ecco il nostro segreto”.
L’imponente quantità di materiale originale proviene in parte dalla collezione privata di Steve Schneider, collezionista e studioso americano che ne ha curato anche l’allestimento.
Una mostra divertente e preparata in modo istruttivo, grazie alla quale si apprende il processo produttivo del cartone animato; in un museo da sempre organizzato in modo affascinante, per il gioco di luci, suoni e immagini che rendono tutte le esposizioni molto suggestive. Una bella esperienza a cui il visitatore, non rimarrà indifferente. Per chi dunque, non abbia ancora mai visitato il museo del cinema più importante a livello nazionale, e per i curiosi e/o amanti dei personaggi storici, ma sempre contemporanei, come quelli della Warner Bros.
And that’s not all folks!
In occasione della mostra, per il mese di aprile, il Museo Nazionale del Cinema di Torino organizzerà degli eventi in collaborazione con il Cinema Massimo propone un’ incursione nell’universo dei Looney Tunes.
Sabato 7 e domenica 8 aprile, alle ore 15.00, verranno replicati, nella Sala Tre del Cinema Massimo, Il meglio di Bugs Bunny e Il meglio di Beep Beep & Wile E. Coyote, una selezione delle migliori storie dei personaggi più popolari della serie.
Il Museo Nazionale del Cinema organizza una serie di iniziative legate al mondo dell’animazione tra Looney Tunes e Merrie Melodies. Per tutti i sabati e le domeniche del mese di aprile, alle ore 15.00, verranno proiettati, nella Sala Tre del Cinema Massimo, i cartoni animati della Warner Bros.
Per questo week-end, in occasione della Pasqua, non saranno attivate le attività di animazione organizzate dai Servizi Educativi del Museo Nazionale del Cinema in abbinamento alle proiezioni del week-end. Le attività riprenderanno regolarmente nei giorni 14 e 15 aprile 2012.

Fonte: Noisymag

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: