Archive

Archive for March, 2012

“Psicoteacuparty”, relax con lo psicologo e abito da sera al Voga di Napoli

March 30, 2012 Leave a comment

Dritte sul corteggiamento e dummy date, “incontri ravvicinati” col proprio alter ego, massaggi antistress e trucco camouflage
Venerdì 30 marzo al Voga (Napoli),“Psicoteacuparty” Atto Secondo, pausa relax con lo psicologo, che mette l’abito da sera trasformandosi in long aperitif
Sognate da tempo di “incontrare” il vostro alter ego e magari scattargli anche una buffa fotografia? Siete in cerca di qualche dritta infallibile su come corteggiare con successo durante un primo rendez-vous? Non sapete a chi confidare e come risolvere piccoli tic, manie e/o fobie che vi assillano durante il giorno? Se avete risposto sì ad almeno una di queste domande, non potete mancare domani, venerdì 30 marzo, al Voga di piazza Vanvitelli (Vomero – Napoli) per il secondo appuntamento con “Psicoteacuparty”, pausa tè con lo psicologo che, vista l’ora, si comincia alle 19.30, si trasformerà in movimentato long aperitif.
Per l’occasione, l’accogliente locale vomerese muterà in un tempio di benessere&bellessere, sia interiore che esteriore, grazie a un gruppo affiatato di professionisti che animerà vari corner dislocati in punti strategici del gettonatissimo ritrovo partenopeo. Così, chi avrà voglia di sfogare le proprie ansie potrà accomodarsi nell’insolito confessionale che vedrà fare gli onori di casa allo psicologo Germano Guarna. Chi, invece, vorrà apprendere i segreti della comunicazione non verbale, da utilizzare all’inizio di un rapporto a due, ma anche durante un colloquio di lavoro, avrà a disposizione la guida della psicologa Grazia Graziano, che darà vita anche a un interessante “dummy date” con tanto di simulazione di un primo appuntamento sentimentale. E, poi, un confortevole punto relax dove abbandonarsi a brevi massaggi rilassanti, antistress e riequilibranti “firmati” dal dottor Salvatore Iovino, esperto in massoterapia estetica e discipline bionaturali; e, ancora, un angolo con la make up artist e visagista Stefania De Vivo, dove imparare a camuffare qualche difetto del viso che non amiamo particolarmente. Chicca della serata, che vedrà in console dj Tommy Beats con le sue sonorità lounge e chill out, un coloratissimo quanto misterioso “fotobox” curato dal paparazzo Salvatore Esposito, dove “tirar fuori” in modo decisamente originale le molteplici (!?!) personalità che albergano in (quasi) ognuno di noi.
Prezzo all inclusive: (bibita/cocktail, buffet, psico-consigli, lezione di corteggiamento, seduta makeup e/o massaggio) 7 euro
Voga – Piazza Vanvitelli 10/A– Vomero (Napoli)

Categories: Eventi Tags:

Fiorella Mannoia, via al nuovo tour della famosa cantante

La prima data che si è svolta al Palalottomatica di Roma lo scorso 24 marzo, con alcuni musicisti africani, con Noemi e Frankie Hi Nrg e si è conclusa con ‘Cara’, famosa canzone di Lucio Dalla, che l’artista ha voluto dedicare all’amico cantautore da poco scomparso. Fiorella Mannoia nel suo nuovo tour propone brani del nuovo CD ‘Sud’, disco che vuol essere un inno alla fratellanza e a sostegno dei popoli del sud del Mondo, spesso dimenticati, ignorati e sfruttati dalle logiche commerciali, politiche e arriviste della civiltà industrialmente progredita. Negli spettacoli del suo tour, Mannoia ha voluto la presenza della cantante Noemi, del gruppo Rap Frankie Hi NRG e alcuni ballerini di Capoeira, ed inoltre propone una versione reggae della canzone ‘Vieni via con me’ di Paolo Conte.

Fonte: AGS Cosmo

Categories: Musica News Tags:

“Tutte le carte in regola per essere Piero”, parole e musica omaggio a Piero Ciampi al nono appuntamento di Teatar

March 29, 2012 Leave a comment

“Tutte le carte in regola per essere Piero”: musica e parole del cantautore Ciampi in scena nell’auditorium Bcc.
Venerdì 30 marzo in sala don Besana, per il nono appuntamento di Teatar, arriva uno spettacolo di teatro canzone dedicato a Piero Ciampi, il musicista livornese morto nel 1980 che rivoluzionò la nostra canzone d’autore.
Dopo il grande successo raccolto dal La Spartizione di Piero Chiara, andato in scena il 24 febbraio, gli spettacoli della stagione di Teatar tornano nell’auditorium Don Besana della Bcc a Busto Garolfo venerdì 30 marzo alle 21.00 con “Tutte le carte per essere Piero”. Lo spettacolo vuole essere un omaggio nelal forma del teatro canzone a uno degli artisti più irriverenti, ironici e controcorrente della musica d’autore italiana. Prodotto dal Teatro della Tosse di Genova, con testo e regia di Gian Piero Alloisio, “Tutte le carte in regola per essere Piero” nasce da un’idea dell’attore comico Adolfo Margiotta e vedrà sul palco lo stesso Margiotta con Roberta Alloisio (premio Tenco 2011 come migliore interprete femminile) e Fabio Invernizzi. Oltre alle canzoni di Piero Ciampi, saranno eseguiti brani di Roberto Ciampi, Gianni Marchetti e Pino Pavone. Tutte le carte in regola per essere Piero è il nono appuntamento di Teatar, rassegna teatrale che tocca sette comuni del Nord Ovest milanese con Busto Garolfo nel ruolo di capofila. «Una nuova serata di alto livello che la nostra Amministrazione con Bcc e Pellegrini offre ai suoi concittadini –dichiara l’assessore alla Cultura di Busto Garolfo, Luca Vezzaro–. Un ospite d’eccezione, Adolfo Margiotta, grande attore più volte apprezzato nelle prime serate di Adriano Celentano, in un nuovo spettacolo che é andato in scena nei più importanti teatri d’Italia. È il nostro modo per esprimere in modo tangibile l’affetto che nutriamo per il nostro Paese e i nostri cittadini».
«La splendida risposta di pubblico avuta in occasione del primo spettacolo è la miglior dimostrazione della bontà della proposta culturale fatta al territorio –dice Roberto Scazzosi, presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate–. Del resto la qualità premia sempre e –sono certo– contribuisce ad arricchire una comunità».
Lo spettacolo, a ingresso gratuito, è prenotabile sino a giovedì 29 marzo dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 16.00 al 342 0686430.
Il programma della seconda stagione di Teatar è pubblicato sul sito http://www.teatarweb.org/live.

Categories: Teatro Eventi Tags: ,

Adrienne Rich, poetessa femminista muore nella sua casa di Santa Cruz

Nata il 16 marzo del 1929 a Baltimora nel Maryland, è morta il 27 marzo, all’età di 82 anni, nella sua casa di Santa Cruz, in California, Adrienne Rich, poetessa femminista che si batteva per i diritti delle donne lesbiche. Era affetta da anni da una malattia degenerativa – l’artrite reumatoide – e il decesso si è verificato proprio a causa di complicanze legate a tale patologia che l’ha accompagnata per tutta la sua vita da donna adulta. Adrienne Rich è stata per decenni una delle scrittrici più seguite ed influenti del movimento femminista internazionale, conosciuta, stimata e rispettata in particolare dal mondo intellettuale americano. In un dialogo con l’amico scrittore, Raymond, descrisse le donne transessuali come uomini che hanno rinunciato al possesso presunto di una virilità, in una società patriarcale con l’auto castrazione e si batté per includere queste donne in tutto l’universo lesbico, contro ogni forma di discriminazione. Fra i vari riconoscimenti ricevuti, Adrienne Rich ottenne la laurea ad onoris causa presso l’Università di Harvard nel 1989, il premio alla carriera, William Whitehead per la scrittura gay e lesbica nel 1990, il premio dell’Istituto Nazionale delle Arti e della Letteratura nel 1960 e nel 2006 le venne riconosciuta la medaglia della National Book Foundation per il brillante contributo apportato alla letteratura americana. Con lei se ne va un grande pezzo di storia del femminismo e delle lotte per i diritti civili ed umani delle donne, rimangono i suoi scritti e le sue parole impresse a fuoco nell’atmosfera del cambiamento dei tempi.

Carla Liberatore

Fonte: AGS Cosmo

Categories: Obituario Tags: ,

Santa Cruz, triste annuncio per la morte della poetessa Adrienne Rich

March 29, 2012 Leave a comment

La poetessa americana Adrienne Rich, i cui versi hanno ispirato una generazione di femministe, lesbiche e pacifisti, è morta nella sua casa a Santa Cruz, in California, all’età di 82 anni. Il figlio della scrittrice, Pablo Conrad, ha fatto sapere che la madre è deceduta per complicazioni di artrite reumatoide. Nei suoi scritti Rich ha esplorato temi come diritti delle donne, razzismo, sessualità, giustizia economia e amore tra donne. Ha pubblicato più di 12 volumi di poesie e cinque raccolte di saggi. Nel 1974 vinse il National Book Award per la raccolta ‘Diving into the Wreck’. Nel 2004 fu premiata con il National Book Critics Circle Award per la poesia per ‘The School Among the Ruins’.

Fonte: La Presse

Categories: Obituario Tags: ,

“Dire poesia”, 4° edizione del festival internazionale da Intesa Sanpaolo a Vicenza

March 29, 2012 Leave a comment

Dal 21 marzo al 13 giugno – Vicenza
Dal 21 marzo al 13 giugno Vicenza diventa la capitale della poesia con la 4° edizione del festival internazionale “Dire poesia”, promosso da Intesa Sanpaolo – Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari e dal Comune di Vicenza.
Le grandi voci della poesia contemporanea affidano alla parola lirica un racconto e una testimonianza sulla storia attuale in 10 appuntamenti, curati da Stefano Strazzabosco: dalla spoken poetry antirazzista del canadese George Elliott Clarke (16 aprile) a quella della sudafricana Natalia Molebatsi (6 maggio); dalla difesa dei diritti umani del polacco Paul Polansky (27 aprile) all’impegno politico del portoghese Manuel Alegre (23 maggio); dalla dolorante fantasia balcanica di Abdulah Sidran (25 maggio) fino alla visionarietà del boliviano Jesús Urzagasti (13 giugno).
La poesia italiana sarà rappresentata da Umberto Fiori che inaugura il programma il 21 marzo(giornata mondiale della poesia) e da Anna Maria Farabbi (12 maggio). Italiani saranno anche i talenti emergenti di “Dire Poesia Off” (9 giugno): la milanese Cristina Alziati e il veneziano Andrea Longega.
Pensata per le nuove generazioni è infine la gara di poesia orale di “Poetry Slam” (7 giugno).
L’ingresso a tutti gli appuntamenti è libero.
Per informazioni:
– Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari tel. 800.578875
– Assessorato alla cultura del Comune di Vicenza tel. 0444 222101

Antartide, invasione di semi alieni danneggiano il territorio

Secondo la Divisione Antartica australiana l’ecosistema dell’Antartide rischia il danneggiamento irreparabile  a causa di una sprovveduta forma di colonizzazione da parte di pericolosi alieni che sarebbero approdati accidentalmente nel continente. Nel 2007-2008 é stato  identificato un altissimo numero di semi non autoctoni trasportati nel territorio da turisti che li avevano inavvertitamente addosso senza rendersene conto,  diventando così veicoli insospettabili per semi di piante non autoctone che però riescono a sopravvivere anche sotto l’influenza di questi climi estremi. Lo studio, pubblicato sulla rivista americana ”Proceedings of the National Academy of Sciences”, ha rilevato inoltre che mediamente ogni visitatore riesce a trasportare 9,5 semi tra vestiario e bagaglio dopo una scrupolosa indagine  effettuata  esaminando scrupolosamente muniti di pinzette e aspirapolvere un migliaio di visitatori tra turisti, ricercatori e scienziati. Dai risultati emersi sembra che la maggior parte di questi semi appartengono a esemplari di piante molto competitive, di cui molte specie addirittura sono originarie di zone a clima freddo.
Dana Bergstrom, , ecologa terreste della Divisione antartica australiana, spiega: ”Con più di 33 mila turisti e 7 mila scienziati che hanno visitato il continente nel 2007-2008, il potenziale per questi semi di stabilirsi nelle fragili aree libere dai ghiacci è sostanziale. Molte delle specie identificate sono originarie di climi freddi, cosa che rende ancora più probabile che i semi che portavano potessero propagarsi in Antartide”.

Marius Creati

Categories: Antartide Tags:

Federico Barbarossa, imperatore contro i Comuni Italiani

March 27, 2012 Leave a comment

Nel 1176 le truppe dell’imperatore Federico Barbarossa, sceso in Italia per la quinta volta, vengono annientate nella battaglia di Legnano: le truppe confederate della Lega Lombarda, composta da numerose città dell’Italia settentrionale protette da papa Alessandro III (in nome del quale, nel 1168, è stata fondata la città di Alessandria in Piemonte), sbaragliano l’esercito imperiale. Dopo vent’anni di campagne militari, la sconfitta di Legnano pone fine alle pretese del Barbarossa di esportare in Italia il suo «modello tedesco».
In Germania, Federico – sulla base del diritto feudale – aveva imposto che le terre del demanio imperiale dovessero essere considerate, chiunque ne fosse stato in possesso, feudi dell’Impero. In base a questo principio – applicato con ottimi risultati per i rapporti tra imperatore e suoi feudatari in terra tedesca – tutti i detentori delle terre demaniali diventavano diretti vassalli dell’imperatore, titolare del dominio assoluto (dominium) delle terre del demanio. Anche in Italia c’erano terre appartenenti al demanio imperiale, sulle quali Federico poteva esercitare, almeno in linea di principio, quel complesso sistema di diritti demaniali denominati regalìe (iura regalia), stilati nella seconda dieta di Roncaglia (1158) e riconosciuti legittimi da quattro insigni giuristi dell’Università di Bologna.
In virtù di questi iura l’imperatore era riconosciuto signore assoluto di terre libere, strade, ponti, fiumi; aveva facoltà di imporre tasse di passo e di dazio; poteva battere moneta, riscuotere multe, acquisire i beni confiscati ai condannati per gravi delitti, disporre dei palazzi regi delle città demaniali; nominare magistrati o richiedere somme di denaro alle comunità che volessero nominarne di propri; amministrare i più alti gradi di giustizia, richiedere la partecipazione alle spedizioni militari, riscuotere il fodrum, una tassa imposta in cambio del servizio militare, esigere contributi straordinari per spedizioni militari di interesse comune e altro ancora.
Nelle sue prime discese in Italia, Federico era riuscito ad imporre ai Comuni italiani la sua autorità, rivendicando le regalìe, pacificando i comuni in lotta tra loro e distruggendo le città ribellatesi alla sua autorità (Asti, Chieri, Tortona nel 1155; Crema, Milano, Brescia, Piacenza, Bologna nel 1162), ma a partire dalla quarta discesa (1166) il clima in Italia diventa più ostile. I comuni si sono organizzati nella Lega Lombarda, reclamano l’esercizio delle regalìe, concesse loro dall’imperatore Enrico V (+ 1125). Ricostruiscono Milano, fondano Alessandria che nel 1174 (quinta discesa) resiste all’attacco delle truppe imperiali, divenendo il simbolo della riscossa antimperiale. La sconfitta di Legnano impone un cambiamento di rotta nella politica italiana: la tregua e la mediazione politica. Nel 1183 i Comuni italiani firmano con l’imperatore la pace di Costanza: Federico accoglie le richieste della Lega e annulla le deliberazioni di Roncaglia. I comuni, per parte loro riconoscono a Federico le regalìe, ma ottengono di esercitarle in nome dell’imperatore dietro il pagamento di un censo annuo; accettano inoltre che l’imperatore rinnovi loro ogni cinque anni l’investitura feudale (i comuni sorgevano pur sempre sulle terre imperiali), e promettono di fortificare le loro città e mantenere un esercito da inviare all’occorrenza, al loro imperatore, proprio come tutti i buoni vassalli.

Fonte: Lux in Arcana

Biennale di Venezia, nuovo foyer per lo storico Palazzo del Cinema

March 27, 2012 Leave a comment

la Biennale di Venezia / Nuovo foyer per lo storico Palazzo del Cinema
Dal 30 agosto al 3 settembre il nuovo Mercato del Film di Venezia
Dall’8 al 24 giugno l’8. Festival Internazionale di Danza Contemporanea
Dal 6 al 13 ottobre il 56. Festival Internazionale di Musica Contemporanea
Da agosto a dicembre il Laboratorio Internazionale di Arti Sceniche
Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, si è riunito in data odierna nella sede di Ca’ Giustinian e ha preso le seguenti decisioni.
Nell’ambito della riqualificazione – svolta d’intesa col Comune di Venezia – delle strutture esistenti della Mostra del Cinema al Lido, che ha visto nel 2011 il restauro della Sala Grande, il Cda ha approvato l’avvio dei lavori per la realizzazione di un nuovo,  più ampio e funzionale foyer del Palazzo del Cinema per l’accoglienza del pubblico, intervenendo negli spazi dell’avancorpo al piano terra del Palazzo stesso, come previsto dal progetto approvato dalla Conferenza dei servizi del 22 luglio 2011. L’intervento prevede anche il rinnovo delle due salette storiche Pasinetti e Zorzi, con un ampliamento complessivo di 50 posti.
La Sala Volpi, che porta il nome del fondatore della Mostra del Cinema, ricavata a suo tempo riducendo il foyer ma purtroppo ormai del tutto inadeguata per qualità e caratteristiche, sarà temporaneamente allestita – per l’edizione 2012 della Mostra – in una sala sostitutiva al primo piano del Casinò, senza alcuna riduzione di posti (150). La Sala Volpi troverà in seguito più degna e funzionale collocazione all’esterno del Palazzo, come previsto dal progetto sopracitato.
Per il Settore Cinema, il Cda è stato informato sull’avanzamento del progetto del nuovo Mercato del Film (Venice Film Market) proposto dal Direttore Alberto Barbera che si aggiungerà all’Industry Office per incrementare la capacità di attrazione verso gli operatori della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.
A partire dalla prossima 69. edizione della Mostra (29 agosto-8 settembre 2012), il Mercato – concentrato nei primi giorni, quest’anno da giovedì 30 agosto a lunedì 3 settembre, e allestito in appositi spazi all’Hotel Excelsior – si affiancherà, potenziandolo, all’Industry Office che continuerà invece la sua funzione durante tutta la Mostra come avvenuto negli anni scorsi, offrendo molteplici possibilità di assistenza agli operatori.
Responsabile del Mercato del Film sarà il francese Pascal Diot, che ha esperienza di co-produzioni, distribuzioni e vendite internazionali e di organizzazione di mercati cinematografici.
Il principale cambiamento del nuovo Mercato consisterà nell’accrescere già da quest’anno la possibilità dei compratori di visionare e acquistare i film che i venditori proporranno, oltre quelli visionati in Mostra. 
Per attirare i professionisti da tutto il mondo, gli spazi del Mercato all’Hotel Excelsior si articoleranno in una nuova, triplice struttura, attrezzata e accogliente, che prevede la Digital Video Library, il Business Center e l’Industry Club.
La Digital Video Library sarà dotata di 40 postazioni video e sarà aperta anche ai venditori che non avranno film selezionati alla Mostra
Il Business Center sarà il luogo di accoglienza dei professionisti, destinato alle informazioni e alla registrazione per l’accesso alla Digital Video Library, con servizi di segreteria, computer e navigazione Wi-Fi
L’Industry Club sarà il luogo d’incontro per compratori, venditori, produttori e distributori presenti, per offrir loro la possibilità di discutere e fare affari
Particolari attività utili ai professionisti saranno organizzate nell’ambito del Mercato: proiezioni speciali di promo-reel, conferenze, panel, networking. Sarà organizzato inoltre uno specifico servizio di ristorazione, e saranno previste apposite convenzioni nei locali del Lido
Il Cda ha inoltre approvato per il 2012 i programmi e le date dei seguenti Festival e attività per i Settori di spettacolo dal vivo:
8. Festival Internazionale di Danza Contemporanea dall’8 al 24 giugno 2012 diretto da Ismael Ivo
56. Festival Internazionale di Musica Contemporanea dal 6 al 13 ottobre 2012 diretto da Ivan Fedele 
per il Settore Teatro, nel 2012 si terrà da agosto a dicembre il Laboratorio Internazionale delle Arti Sceniche diretto da Àlex Rigola, nell’ambito dell’andamento biennale che per il Teatro e la Danza alterna sessioni laboratoriali ai festival, e che prevede quindi l’anno prossimo lo svolgimento del Festival Internazionale del Teatro.
 

USA, confermata esistenza extraterrestri dal National Security Agency

March 26, 2012 Leave a comment
Sembra ufficiale… secondo alcuni documenti rilasciati dall’organo nazionale della sicurezza americana NSA (National Security Agency) non ci sono più dubbi sull’effettiva esistenza degli extraterrestri. Dalle documentazioni emerse é confermato che sono stati intercettati 31 messaggi di origine non terrestre provenienti dallo spazio. Nel file le informazioni sono confuse sulla data certa degli eventi e sull’ente che ne abbia effettuato le intercettazioni. Non si conosce nemmeno il contenuto integrale del messaggi, quindi incerta la reale destinazione, se siano rivolti agli abitanti della terra o se trattasi  di una forma di comunicazione riservata. Nonostante la notizia possa far ipotizzare eventuali o possibili tentativi di manipolazione dell’informazione, idonei a vanificare l’esistenza di essere viventi di origine extraterrestre, é possibile leggere il file contente una serie elencata di testimonianze rese note, direttamente sul sito dell’agenzia NSA.
Il file contenente i messaggi reso pubblico é corredato di un manuale per la decodificazione. Eclatante,  é chiaro che “Non siamo soli” nell’Universo.