Home > Civiltade > Usa, bacio appassionato del marine gay spopola sul web

Usa, bacio appassionato del marine gay spopola sul web

Il bacio è di quelli da manuale. Una cartolina perfetta. La bandiera a stelle e strisce sullo sfondo, un soldato appena rientrato dal fronte e con ancora indosso la mimetica e un abbraccio a occhi chiusi. Ma nello scatto non c’è nessuna donna. Le labbra che si toccano sono quelle di due uomini.
Lo scatto del bacio tra il marines omosessuale e il suo compagno ha fatto il giro del mondo. Postata nel fine settimana sulla pagina Facebook Gay Marines, ha ricevuto in poche ore circa 35.000 like, vale a dire testimonianze di approvazione, e più di 4.000 commenti. Il sergente Brandon ha ringraziato pubblicamente i suoi sostenitori e ha anche precisato di non aver voluto ostentare i sentimenti verso il suo compagno, Dalan Wells, solo per vivere un momento di fama.
Il bacio, insomma, ha un sapore “politico”, perché dopo quattro anni di discrezione e riservatezza, oggi il sergente Brandon può liberamente saltare addosso (letteralmente) al suo innamorato e baciarlo con la divisa in una base militare come quella delle Hawaii (tra l’altro, location più romantica non avrebbe potuto trovarla). Il presidente Barack Obama ha infatti fortemente voluto la fine della regola aurea Don’t ask don’t tell (Dadt), in base alla quale era vietato ai militari omosessuali dichiarare esplicitamente le loro preferenze sessuali.
Ma “non dire” – per l’appunto – non coincide con il “non essere” e l’esercito Usa, come si può immaginare, conta una folta schiera di gay, di tutti i gradi e a tutti i livelli. “”In quanto veterano dell’esercito e gay questa foto mi ha fatto venire le lacrime agli occhi”. Questo uno dei tanti commenti sulla pagina Facebook Gay Marines. E ancora: “Anche nei miei sogni più folli, non avrei mai creduto di poter vedere una cosa simile prima di morire”.
Ma quello del sergente Brandon non è il primo bacio gay in divisa. A dicembre dello scorso anno due ufficiali lesbiche della Marina statunitense si sono date il primo bacio documentato. Erano su un molo e una delle due era appena tornata da 80 giorni di servizio in mare. Lo scatto, però, curiosamente non ebbe la risonanza di quello tra il marines e il suo compagno.
Insomma, è probabile che presto nel nostro immaginario romantico alla celebre fotografia del bacio parigino di Robert Doisneau, dovremmo affiancare anche quella del sergente Brandon. Forse meno artistica, è vero, ma sicuramente molto efficace.

Anna Mazzone

Fonte: Panorama

Categories: Civiltade Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: