Home > Civiltade, Warning > Cambiamenti climatici, antiche civiltà del passato

Cambiamenti climatici, antiche civiltà del passato

Il problema dei cambiamenti climatici è molto più antico di quanto si possa credere, infatti uno studio pubblicato sulla rivista ‘Pnas’ e condotto da l’epidemiologo australiano Antony Mc Michael, ha rivelato una prima stima storica delle vittime dei cambiamenti climatici pari a circa 50 milioni di vittime. I cambiamenti del clima terrestre, secondo lo studio, sarebbero alla base dunque della fine di antiche e gloriose civiltà del passato come i Maya e i Ming. A partire dalle semplici stagioni difficoltose, per finire ai maggiori danni causati dalle alluvioni e dalle siccità, hanno decimato intere popolazioni del passato. Mc Michael fa l’esempio del ‘grande congelamento’ verificatosi circa 13 mila anni fa, che ha cancellato di fatto la maggior parte degli insediamenti umani lungo il Nilo. Lo studioso ha aggiunto inoltre: “Dagli scheletri di quell’epoca, si vede una proporzione insolitamente alta di morti violente, molte accompagnate da resti di armi” e probabilmente le guerre che scoppiarono all’epoca, erano state determinate dalla impossibilità di rendere produttivi i territori a causa dei repentini cambiamenti di clima. Recentemente, ha spiegato lo studioso australiano, si è scoperto che i Maya, popolo che predominava nel centro America, è stato minacciato e decimato da un lungo periodo di tre siccità fra il 760 e il 920 dc. Per quanto riguarda invece la civiltà Ming, le siccità e le alluvioni scatenarono migrazioni che ne portarono il definitivo, quanto inesorabile declino.

Fonte: AGS Cosmo

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: