Home > Scientia > CERN, individuata impronta della ‘Particella di Dio’

CERN, individuata impronta della ‘Particella di Dio’

Con una possibilità di errore di uno su cento, al CERN di Ginevra, i ricercatori hanno scoperto la cosiddetta ‘particella di dio’ sull’attimo immediatamente dopo il big bang. Serviranno sicuramente altri test su questo elemento ma l’impronta della particella è stata raccolta ed appare in due diversi grafici con curve colorate tracciati dagli esperimenti Atlas e CMS del superacceleratore LHC. Il direttore scientifico del CERN, Sergio Bertolucci ha dichiarato: “I due grafici coincidono quasi perfettamente e questo ci mostra qualcosa d’importante. Stiamo prosciugando il lago in cui la particella nuota e cominciamo ad intravvedere la possibile coda”. La particella di dio è nota anche come ‘Bosone Higgs’ dal nome del suo ideatore, il fisico britannico Higgs che nel 1964 espose per primo tale teoria per spiegare la massa delle particelle elementari che formano la materia. Il superacceleratore LHC fu costruito appositamente per individuare la particella ed è capace di riprodurre le condizioni dell’universo nella frazione di secondo immediatamente successiva al big bang, ossia il grande scoppio da cui ha avuto origine tutto. I ricercatori del CERN affermano quanto sia stato difficile individuare la ‘coda’ del Bosone Higgs, ma ora pare siano convinti che ciò che è stato tracciato nei grafici è proprio parte di ciò che da più di vent’anni stavano cercando. Il peso della particella individuata dagli studiosi varia fra i 124 e i 125 GeV e tale peso è indice del fatto che il Bosone è troppo leggero, non è stabile poiché tende ad associarsi con altre particelle apparendo di volta in volta in forme diverse, dunque pensano possa esistere anche una specie di copertura più pesante, da loro denominata ‘guardia del corpo’ a protezione della particella di dio. Il CERN è comunque ufficialmente cauto sulla scoperta in quanto bisogna ancora eseguire numerosi studi e test di ogni tipo per essere certi della reale esistenza del Bosone Higgs.

Fonte: AGS Cosmo

Categories: Scientia Tags: , ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: