Home > Orientis > Aung San Suu Kyi, legalizzato il partito del premier Nobel per la pace in Birmania

Aung San Suu Kyi, legalizzato il partito del premier Nobel per la pace in Birmania

La Lega Nazionale per la Democrazia, il partito del premier Nobel per la pace boicottato al turno elettorale del 2010, potrà partecipare alle prossime elezioni legislative. Lo rende noto il quotidiano New Light of  Myanmar.
La notizia è ufficiale. Il partito guidato da Aung San Suu Kyi è stato finalmente, e in via ufficiale, legalizzato dalla Commissione elettorale. La Lega Nazionale per la Democrazia potrà dunque concorrere alle prossime elezioni che avranno luogo in Birmania tra qualche mese. A rendere nota la decisione della Commissione, che ha accuratamente esaminato la documentazione presentata dal partito per l’iscrizione alle elezioni, è il quotidiano New Light of Myanmar.
Aung San Suu Kyi divenuta un’icona nella lotta per la democrazia era stata liberata il 13 novembre 2010, dopo aver trascorso diversi anni della sua vita agli arresti domiciliari. Figlia del generale Aung San, ucciso dopo aver negoziato l’indipendenza della Birmania dal Regno Unito nel 1947, la donna fondò nel 1988 la Lega Nazionale per la democrazia.
Il premio Nobel per la pace ha dichiarato: “Dobbiamo approfittare di questo momento per accelerare il processo di riforme e portarlo a un punto tale da renderlo irreversibile. I paesi che hanno istituito le sanzioni sono stati molto chiari e hanno detto quali sono le condizioni che il governo deve accettare perché vengano rimosse, ma ci sono ancora prigionieri”. Aung San Suu Kyi aveva incontrato nei primi giorni di dicembre il segretario di Stato USA Hillary Clinton, ricevendo inoltre l’appoggio del presidente statunitense Barack Obama che aveva indirizzato due lettere alla giunta e alla stessa donna: “Ammiro da lungo tempo la sua lotta coraggiosa e senza pause per la democrazia. Siamo pronti a far progredire i vostri sforzi verso la democrazia e promuovere il rispetto dei diritti umani”.

Fonte: CorriereWeb

Categories: Orientis Tags: ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: