Home > Curiosità > Black Friday, americani in fila per sconti

Black Friday, americani in fila per sconti

Lo spray al peperoncino non è più solo un’arma utilizzata dalla polizia contro gli indignati anti-Wall Street, ma può diventare un pericoloso alleato anche durante la corsa agli acquisti scontati del Black Friday. A Los Angeles, in uno dei grandi magazzini Wal-mart, la febbre da shopping si è trasformata in una sorta di ‘guerriglia urbana’ terminata con una ventina di persone lievemente ferite da una donna con lo spray al peperoncino.
Secondo quanto hanno raccontato alcuni clienti al Los Angeles Times, non appena i commessi hanno aperto le porte dello store si è scatenato il caos. Un centinaio di persone hanno iniziato ad urlare ingaggiando una vera guerra a colpi di spintoni per aggiudicarsi alcune console X-box e Wii a prezzi scontatissimi. Improvvisamente una donna armata di spray urticante ha iniziato a spruzzare ovunque il liquido al peperoncino colpendo una ventina di acquirenti per accaparrarsi i pezzi migliori.
“Ha usato la bomboletta per tenere a bada gli altri acquirenti”, hanno dichiarato alcuni clienti. “Ho sentito urlare, e un attimo dopo la mia gola era in fiamme”, ha spiegato invece Matthew Lopez, 18 anni. “Ho visto almeno cinque persone ridotte proprio male – ha raccontato Alejandra Seminario, 24 anni – Avevano la faccia rossa e molto gonfia”. C’é stato anche chi ha dato la colpa alla direzione del negozio, come Joseh Poulose. “Non hanno fatto abbastanza per controllare che non succedessero incidenti”, ha detto l’uomo dopo essere stato colpito dallo spray urticante.
Americani in fila per i supersconti del BlackFriday. Davanti ai punti vendita di Wal-Mart e Best-Buy la fila è durata ore: hanno aperto i battenti alla mezzanotte, le code sono durate diverse ore, e il traffico degli amanti dello shopping si mantiene elevato anche ora. Per intrattenere coloro che pazientemente attendono l’ingresso, alcuni punti vendita Best Buy offrono al proiezione di film, quali Harry Potter. E i primi bilanci, secondo i commessi, sono buoni: alcuni grandi magazzini hanno registrato più traffico nelle prime ore di apertura durante la notte che nell’intero Black Friday del 2010.
Proseguono le code dei turisti a New York: davanti al grande magazzino Macy’s e alla Apple molti europei si sono accodati, cercando sconti da sommare al cambio euro-dollaro favorevole. In tutti gli Usa le file e il traffico nei negozi è elevato. In coda da martedì davanti a un Best Buy di Houston per mettere le mani davanti al televisore dei sogni. E dopo tre giorni ce l’hanno fatta: all’apertura del negozio alla mezzanotte sono stati i primi a entrare e centrare i loro obiettivi del Black Friday. Christina Gauvin, 14 anni, è stata in fila insieme ad alcuni parenti da martedì per acquistare una tv Sharp 42 pollici per 199 dollari e un computer portatile. “Alcune persone vedendoci ci hanno portato da mangiaré ha detto Gauvin.

Fonte: Ansa

Categories: Curiosità Tags: ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: