Home > Vernissages e Mostre > Gallerie d’ Italia – piazza Scala, nuovo museo a Milano

Gallerie d’ Italia – piazza Scala, nuovo museo a Milano

This slideshow requires JavaScript.

Apre a Milano un nuovo museo, un nuovo fulcro culturale, artistico di riferimento situato proprio nel cuore della città. Si tratta delle Gallerie d’ italia – piazza Scala: il nuovo museo dedicato all’arte dell’ Ottocento. Da Canova a Boccioni i capolavori della Fondazione Cariplo e Intesa Sanpaolo saranno ospitati nelle splendide sale e nei cortili di alcuni tra i Palazzi storici più belli della nostra città, dove sarà esposta parte della ricchissima collezione – oltre 10mila opere d’arte – appartenente al gruppo bancario, ma anche al patrimonio della Fondazione Cariplo, partner del progetto. Un progetto più ampio che vedrà il suo completamento entro la fine del 2012 secondo il progetto dell’architetto Michele De Lucchi, con la seconda «Galleria» dedicata invece al Novecento.
Un evento preannunciato da giugno, che verrà festeggiato in grande stile, che molti descrivono come l’evento artistico più importante dell’anno a Milano, secondo soltanto al Museo del Novecento. Oggi alle ore 10.30 si terrà la conferenza stampa, in Piazza della Scala 6 mentre stasera alle ore 20.30 l’ inaugurazione del museo, con ingresso in Via Manzoni 10, contemporaneamente e per tutta la serata gli spettatori potranno godere di una videoproiezione sui palazzi di Piazza Scala ispirata all’opera di Giulio Artistide Sartorio – Risveglio, a cura di Studio Azzurro. Un’ interpretazione dell’opera esposta nel Museo che dialogherà con le architetture circostanti offrendo uno spettacolo di immagini, colori ma anche suoni.

I corpi eterei e smaterializzati delle figure del Simbolismo e del Liberty sono valorizzati dalle tecniche del mapping: i segni luminosi che danno vita alle architetture e inquadrano lo spettacolo in quattro momenti distinti. Il primo è quello del Sogno, nel quale tutti i palazzi sono coperti da un manto di seta celeste che cela la presenza di figure femminili. Sospese in una dimensione onirica, e giocando con il velo, esse scoprono le architetture sottostanti, le avvolgono. L’atmosfera delicata del sonno lascia spazio al secondo momento, quello del Risveglio, in cui nuove figure in controluce emergono da dietro le facciate. Lentamente, come risvegliandosi da un lungo sonno, i personaggi esplorano con i propri corpi lo spazio che li circonda. Durante la terza fase, i protagonisti reagiscono in un’opera di costruzione: erigere le colonne e il frontone delle architetture che li ospitano in un crescendo musicale. Infine la facciata di Palazzo Beltrami rivela il dittico di Sartorio nella sua totalità, evocando le emozioni che ci attendono all’interno delle Gallerie. Le musiche, tratte da Ravel e Debussy, accompagnano le suggestioni visive, offrendo un’esperienza contemporanea in armonia con il contesto culturale a cui l’opera di Sartorio appartiene.

Per continuare alle ore 21.00 “Nel cuore della città” – Lectio e dialogo con Remo Bodei a Palazzo Marino, Sala Alessi, mentre alle 23.00 “Porte aperte Teatro alla Scala” (su prenotazione). Insomma un evento davvero interessante accompagnato da momenti che si prospettano davvero suggestivi. Assolutamente da non perdere!

Fonte: Noisymag

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: