Home > Musa > “Per mia madre” di Mahmoud Darwish

“Per mia madre” di Mahmoud Darwish

Per mia madre

Bramo il pane di mia madre
il caffé di mia madre
il tocco di mia madre

Cresce  in me l’infanzia
giorno dopo giorno
ed amo la mia vita… perché
nell’ora della mia morte
mi vergogno delle lacrime di mia madre!

E se tornassi indietro un giorno
prendimi velo per le tue ciglia
e copri le mie ossa con erba
benedetta dalla tua caviglia.
E stringi le mie catene
con un ricciolo dei tuoi capelli
con un filo penzolante dall’orlo del tuo vestito.

Forse diverrei un dio
un dio diverrei…
se toccassi le profondità del tuo cuore!

Se tornassi indietro… usami
combustibile nella fornace del tuo fuoco,
corda da panni sul tetto della tua casa,
perché divenni debole per stare in piedi
senza la tua preghiera giornaliera.

Diventai vecchio decrepito.
Restituiscimi le stelle dell’infanzia
cosìcche io,
condivida con i piccoli uccelli
il percorso di ritorno
verso il nido della tua attesa.

Categories: Musa Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: