Home > Musa > “Straniero in una città lontana” di Mahmoud Darwish

“Straniero in una città lontana” di Mahmoud Darwish

Straniero in una città lontana

Quando ero giovane e bello
la rosa era la mia dimora
e il mio mare erano le sorgenti.

Ma la rosa è diventata una ferita
e le sorgenti un’arsura.

Forse sei cambiato molto?
No, non sono cambiato molto

Quando torneremo come il vento
verso la nostra terra
guarda bene la mia fronte
vedrai le rose diventare palme
e le sorgenti diventare sudore.

Mi troverai come ero prima
giovane e bello.

poesia tratta dall’opera ‘Muoiono gli uccelli in Galilea’

Categories: Musa Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: