Home > Natural World, Scientia > Etologia Edonica, animali in cerca di coccole che provano piacere

Etologia Edonica, animali in cerca di coccole che provano piacere

Chiunque viva con un animale domestico se ne sarà ormai accorto da tempo, ma ora una ricerca effettuata da Jonathan Balcombe, studioso del comportamento animale, ha evidenziato quanto le bestiole siano simili emotivamente al genere umano. Anche loro infatti, secondo Balcombe, sono in grado di provare piacere, dolore e amano essere coccolati con carezze e giochi non disdegnando ovviamente i vizi ai quali vengono sottoposti dai loro padroncini. Balcombe ha inoltre pubblicato un libro ricco di foto di animali intitolato ‘L’Arca esultante’ nel quale vengono riportate immagini con i più svariati atteggiamenti, scattate durante il suo lavoro di ricerca. Lo stesso studioso ha dichiarato che tale ricerca può essere battezzata col nome di ‘Etologia Edonica’. Sempre secondo Balcombe, gli animali provano piacere nel mangiare cibi buoni, nello stare all’aria aperta a godersi il sole, provano gioia nel fare sesso non legato alla riproduzione ed in questo caso specifico il ricercatore fa l’esempio di una coppia di Lamantini ripresi in posizione abbracciata mentre mantengono in bocca ognuno il pene dell’altro. Infine la ricerca ha evidenziato come gli animali non siano affatto immuni dalle dipendenze, allorquando Bacombe si è reso conto che alcuni uccelli ed elefanti abbiano un atteggiamento totalmente ubriaco dopo aver cercato e mangiato golosamente della frutta fermentata.

Carla Liberatore

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: