Home > Scientia, Tecno-Logie > L’importanza dell’oro azzurro

L’importanza dell’oro azzurro

This slideshow requires JavaScript.

Impianti di dissalazione: cosa sono e a cosa servono

Ci  sono paesi in cui di acqua ne è venuta più del solito negli ultimi periodi, ci sono invece città come Melbourne in cui la siccità diventa un problema sempre più grave ogni anno. A tal punto che nel 2007 è stato deciso di costruire uno degli impianti di dissalazione più grandi del mondo per far fronte alla carenza di acqua per la popolazione della città australiana. Sono stati spesi 3,5 miliardi di dollari per un progetto veramente ambizioso. Come funzionano dunque gli impianti di dissalazione (o desalinizzazione)? Quali sono i più grandi e ci serviranno nel futuro??

Cos’é e come funziona un impianto di dissalazione o desalinizzazione

Un impianto di dissalazione è una costruzione in grado di eseguire il processo di dissalazione, cioè quel processo di rimozione delle molecole saline dall’acqua salata, quindi dall’acqua marina. L’acqua “distillata” diventa poi acqua potabile utilizzabile per qualsiasi scopo. Il vantaggio è ovviamente notevole, sarà possibile utilizzare qualsiasi mare e qualsiasi oceano ad acqua salata per produrre acqua potabile.

Se hai studiato un minimo di chimica, ci vuol veramente poco per separare il sale dall’acqua salata. Infatti basterebbe far evaporare l’acqua facendola bollire, recuperarla per condensazione ed il gioco è fatto, in quanto il sale non evapora ma rimane sotto forma di solido. Il problema è che un impianto di dissalazione che sfrutta l’evaporazione richiederebbe innanzitutto di essere costruito con materiali resistenti ad alte temperature, inoltre richiederebbe anche molta energia per poter funzionare.

Dunque fino ad ora la soluzione migliore per un impianto di dissalazione è sicuramente l’osmosi inversa. Con l’osmosi inversa l’acqua marina viene spinta verso un filtro in grado di dividere il sale dall’acqua, è dunque un metodo che sfrutta la forza della pressione e dunque non richiede molta energia.

Gli impianti di dissalazione solitamente sono molto costosi e si dividono i due parti principali: una piattaforma simile a quelle petrolifere che attraverso una pompa aspira l’acqua e la invia con dei tubi all’impianto di dissalazione sulla costa che svolgerà il processo di dissalazione.

Gli impianti di dissalazione più grandi del mondo

Ti sei mai chiesto come mai a Dubai ci sono sempre dei bellissimi giardini verdi, anche se si tratta di una città degli Emirati Arabi Uniti, dunque costruita nel bel mezzo di un deserto? Grazie ai soldi dei magnati arabi, proprio a Dubai, nel porto di Jebel Ali, si trova il più grande impianto di dissalazione al mondo (immagine sopra), costato ben 13 miliardi di dollari e in grado di produrre 600.000 metri cubi di acqua ogni giorno.

Mentre fino ad ora gli impianti di dissalazione sono stati costruiti per nuove città (come Dubai) o magari per essere sicuri di avere un futuro senza carenza di acqua, a Melbourne non è stato così. Gli ultimi anni sono stati piuttosto strani per la città australiana, che ha vissuto periodi di grandi alluvioni ma anche periodi di gravissima siccità battendo ogni record storico. Per questo nel 2007 il dipartimento australiano dell’ambiente ha deciso di spendere 3,5 miliardi di dollari per costruire l’impianto di Wonthaggi. Wonthaggi è una delle coste più belle di Melbourne in quanto è anche una delle più lunghe, per questo si è deciso di costruire l’impianto in quella costa. Il governo ha pensato bene di includere nel progetto una particolarità unica: ricoprire di sabbia e di vegetazione, in modo da non rovinare il bellissimo panorama di Wonthaggi. Ecco il progetto finale che sarà ultimato entro il 2012 e che porterà a Melbourne 410.000 metri cubi di acqua al giorno.

La situazione in Europa

Non è stato facile capire la situazione in Europa degli impianti di dissalazione, ma alla fine abbiamo trovato un metodo veloce, cercare su Google “desalination plants in” più il nome del paese e guardare il numero di risultati. Ecco i risultati ottenuti:

  • Italia: 239.000 risultati
  • Germania: 320.000 risultati
  • Francia: 292.000 risultati
  • Spagna: 110.000 risultati
  • Grecia: 190.000 risultati
  • Inghilterra: 512.000 risultati

Alberto Ziveri

Fonte: Skimbu

Categories: Scientia, Tecno-Logie Tags: ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: