Home > Lectio > “Antiche Guerre Cosmiche” di Vito Introna, Edizioni Diversa Sintonia

“Antiche Guerre Cosmiche” di Vito Introna, Edizioni Diversa Sintonia

Titolo: ANTICHE GUERRE COSMICHE
Autore: VITO INTRONA
Collana: NARRATIVA CONNECTIVA
Pagine: 304    
ISBN: 978-88-96086-12-4
 Prezzo: 15.00 €

Leisa orbitava intorno al Sole tra Marte e Giove, fino alla sua esplosione innescata da un’improvvisa guerra nucleare circa trecentomila anni fa. I sopravvissuti si trasferirono sulla Terra fondando Lnu e altre colonie, conservando in sé il rimorso di una distruzione evitabile, frutto di egoismo e irragionevolezza, e per questo aiutando i primi ominidi ad avanzare nel proprio percorso evolutivo.
I leisadi ci accompagneranno su Ummo, pianeta ipertecnologico e indemoniato, dove un anti-eroe umano rifiutato dalla società neo-nazista dell’epoca, ridarà la libertà ai terrestri e agli ummiti. Su Xazq, pianeta misterioso di proprietà del diavolo in persona, dove un piccolo uomo con ascendenze leisadi riuscirà a sconvolgere un millenario mercimonio delle anime suicide. Su Ondijg, pianeta connettivo e amorale, dove un agricoltore italiano col supporto di un giovane leisade apprenderà quanto basta a guidare una imprevista rivoluzione contro il nuovo regime tecnocratico invalso sulla Terra.
Tre storie complesse e avvincenti, un piacevole ritorno alla fantascienza classica degli anni ‘30.

Presentazione:

Questo romanzo è definibile solamente come un’anomalia fantascientifica, non catalogabile nelle varie linee narrative di genere che si sono delineate col tempo nel panorama editoriale, e che si stanno evolvendo ulteriormente seguendo (o tentando di seguire) parametri da terzo millennio. È un intersecarsi di storie/mondi/personaggi che si attorcigliano e distendono con il loro senso logico come una galleria di quadri impressionisti, ricordando spesso strutture e soluzioni alla Asimov, del ciclo della Fondazione, anche se le tematiche e le modalità discostano, per motivi social/temporali e quant’altro. Che poi paragonare qualcuno a qualcun altro, o un’opera a un’altra non è mai la soluzione migliore, e in ogni caso ogni mente percepisce a modo proprio. Per questo lo definisco ‘unico’.
Vito Introna come autore è un’anomalia, non catalogabile in nessuna linea di scrittura. Scrive rimanendo fedele a se stesso, riportando il suo modo di essere su carta (digitale?). Il suo modo personale è a tratti latinista e leguleio come quello di un avvocato (è avvocato), a momenti forbito e a tratti ridondante come un cantastorie pugliese (è di Bari), nei momenti ‘giusti’ scrive come il padre ‘orso’ che carezza la figlia; tratta la fantascienza senza seguirne le regole, controcorrente, descrivendo la scienza primariamente con il ‘cuore’, di stomaco e seguendo il suo istinto invece di usare primariamente la ‘scienza’ come da classico modus operandi. Lui è un uomo del sud, sanguigno ma tutto d’un pezzo, al contempo ‘antico’ e reazionario innovatore, un sognatore abbarbicato alla terra come le radici di albero, un ‘realista coerente’ che vola ad ali spiegate appena può. Per questo lo definisco ‘unico’.

Esordire con un romanzo di fantascienza non è facile. Antiche guerre cosmiche, alla fine della storia, è venuto un buon libro.
Marco Milan

Fonte: Edizioni Diversa Sintonia

  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: