Home > Aura > “Dolore” di Marzia Carocci

“Dolore” di Marzia Carocci

Dolore

“Pianti che slabbrano il silenzio,
che graffiano la carne,
orbite vuote,affossate
su volti scarniti
di bimbi già vecchi
di corpi secchi e nudi,
e mosche sulla pelle.

Brucia furtivo l’odio della guerra,
sanguinano lacrime di madri
nel silenzio che lento si dissolve
tra spari e preghiere.

L’alito della vita
si consuma fetido
nello spettrale soffio di polvere
che copre
i corpi senz’anima riversi….”

Categories: Aura Tags:
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: