Home > Carta > “L’umiltà del poco” di Giulio Maffii

“L’umiltà del poco” di Giulio Maffii

“L’umiltà del poco” di Giulio Maffii

analisi sulla poetica dell’autore a cura di Marzia Carocci

La poesia di Giulio Maffii, è un caleidoscopio d’immagini, di suoni e di colori.

La parola dirige diligentemente il pensiero del lettore che si lascia trasportare in balia alle emozioni e scenari immaginati.

Sfondi che parlano di vita, di tempo, di nostalgie.

I versi musicano un ritmo serrante, incessante, come incessante è il tempo,il movimento della vita stessa.

L’uso delle figure retoriche è una costante, segno di sapienza nello scrivere e nell’illustrare, una maestria che il poeta dimostra nella costruzione tecnico-letteraria.

Non vi è segno di retorica nella sua lirica, né banalità o linguaggio obsoleto; tracce di vita si elevano fra le righe, portando in superficie, l’introspezione dell’autore,un uomo attento che sa soffermarsi nell’essenzialità scarna e priva di orpelli; in essa sa nutrirsi.

Giulio Maffii, fa della parola un pennello e dei versi, i colori riuscendo a fare dell’invisibile il visibile e rendere la nicchia della sua anima uno scenario di vissuto dove ogni essere umano può specchiarsi.

Una lettura dei sensi, dove i passaggi della vita terrena, diventano simbiosi di ognuno,perché stessi sono gli ostacoli, i desideri, le paure, il… sogno.

Maffii unisce il suo al nostro pensiero per farne un solo cammino, quello dell’uomo che vive nel tempo ch’è eterno.

Written by Marzia Carocci

Fonte: Oubliettemagazine

Categories: Carta Tags: ,
  1. No comments yet.
  1. No trackbacks yet.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d bloggers like this: